Area Riservata





per_associarsi


twitter_tasto_seguiAAC

Home

26/4/18 - Approvata dal MiSe la graduatoria provvisoria e l'elenco degli importi dei contributi pubblici da assegnare alle tv locali comunitarie

News Aeranti-Corallo

Bardelli-RossignoliLa Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato, in data odierna, la graduatoria provvisoria e l'elenco degli importi dei contributi pubblici (ci cui al DPR n. 146/2017) da assegnare alle tv locali comunitarie per l'anno 2016.
Le tv locali comunitarie che hanno fatto domanda di contributo per l'anno 2016 possono presentare, entro il 28 maggio 2018, richiesta di rettifica del punteggio o di riammissione della domanda, utilizzando la funzione “reclamo” (icona arancione in basso a destra) all’interno della propria posizione nella piattaforma telematica  Sicem (Sistema Informativo per i Contributi alle Emittenti Locali).
Le emittenti televisive locali a carattere comunitario ammesse ai contributi 2016 sono 194 (su 211 domande presentate), di cui 36 accedono sia alla quota fissa, sia alla quota variabile del riparto.
Per le tv locali comunitarie sono stanziati complessivamente euro 4.142.456,35, suddivisi al 50 per cento per la quota fissa e al 50 per cento per la quota variabile.
Le emittenti in graduatoria che accedono anche alla quota variabile sono 36, con contributi che vanno da euro 313.439,84 a Euro 18,56. La quota fissa, uguale per tutte le emittenti presenti in graduatoria, è pari a euro 10.676,43.
E’ ora auspicabile che possano essere definite, in tempi brevi, anche le altre graduatorie per l’anno 2016 previste dal DPR n. 146/2017 (Radio e Tv commerciali), nonché tutte le graduatorie (radio e tv commerciali; radio e tv comunitarie) per gli anni 2017 e 2018.

(Nella foto: a sinistra, Luigi Bardelli; a destra, Marco Rossignoli)

A questo link la pagina contenente il decreto direttoriale 26 aprile 2018 del direttore generale Dgscerp del MiSe,  la graduatoria e l'elenco degli importi

 

 

24/4/18 - Nuovo Pnaf 2018 per il servizio tv digitale terrestre, Aeranti-Corallo in audizione all'Agcom

News Aeranti-Corallo

IMG 1638-2-RossignoliL’Agcom ha avviato, con la propria delibera n. 137/18/CONS del 15 marzo u.s., la procedura per l’adozione del nuovo Piano  Nazionale di assegnazione delle frequenze da destinare al servizio televisivo digitale terrestre (PNAF 2018), ai sensi dell’art. 1, comma 1030, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Come previsto dall’art. 1, comma 6, lettera a) della legge n. 249/97, Aeranti-Corallo è stata ascoltata nei giorni scorsi in audizione. Nel corso di tale audizione, Aeranti-Corallo ha, tra l’altro, evidenziato la necessità di ridefinire il ruolo e le prerogative dei Fsma in ambito locale e degli operatori di rete locali, nonché di prevedere regole per la gestione condivisa dei mux e per la realizzazione delle reti di trasmissione e delle relative infrastrutture.

Leggi tutto...

 

20/4/18 - Disponibile per la consultazione la nuova edizione del Teleradiofax - periodico di Aeranti-Corallo - n. 8/2018 del 20 aprile

News Aeranti-Corallo

TELERADIO

Disponibile il numero 8/2018 del TeleRadioFax, periodico di Aeranti-Corallo.

In questo numero:


• Nuovo Pnaf 2018 per il servizio televisivo digitale terrestre: Aeranti-Corallo in audizione all'Agcom
• Contributi pubblici alle emittenti locali: dorebbe essere imminente la pubblicazione della graduatoria per le tv locali comunitarie 2016
• Radiofonia: della diffusione multipiattaforma se ne parla da anni, ma oggi occorre presidiare tutti i canali diffusivi
• Il MiSe rettifica la graduatoria di assegnazione delle frequenze della tv digitale terrestre per la Regione Campania
• Investimenti pubblicitari in Italia, nel primo bimestre del 2018 crescono tv e radio
• L'Agcom avvia il procedimento per la definizione dei criteri per la conversione dei diritti di uso delle frequenze in ambito nazionale per la tv digitale terrestre

QUI PER LEGGERE LA NUOVA EDIZIONE DEL TELERADIOFAX

 

 

17/4/18 - Investimenti pubblicitari in Italia: nel primo bimestre dell'anno crescono radio e tv

News Aeranti-Corallo

TabellapubblicitaI dati relativi agli investimenti pubblicitari sui mezzi di comunicazione di massa, comunicati mensilmente da Nielsen, evidenziano, per i primi due mesi del 2018, raffrontati con i primi due mesi del 2017, un lieve calo (sul totale dei mezzi) pari al -0,3%.
Con riferimento ai singoli mezzi, la radio segna un dato positivo del 5,1%, mentre la televisione cresce dello 0,6%.
La carta stampata prosegue con un dato negativo, pari a -8,7% per i quotidiani, e -11,1% per i periodici.
Internet, infine, cresce del +2,6%.

(Fonte dati: Nielsen)

 

12/4/18 - Dal 1° maggio scatta il secondo aumento dei minimi retributivi del Ccnl Aeranti-Corallo - Fnsi per il lavoro giornalistico nell'emittenza locale

News Aeranti-Corallo

Alessia-Caricato Marco RossignoliRicordiamo che a seguito dell’accordo di proroga 8 marzo 2017 del Ccnl Aeranti-Corallo - Fnsi, che disciplina i rapporti di lavoro giornalistico nelle emittenti radiofoniche e televisive locali, a decorrere dal prossimo 1° maggio trova applicazione il secondo aumento (previsto per tutte le tipologie di lavoratori disciplinati dal Ccnl stesso) dei minimi retributivi di Euro 50,00 lordi mensili.

Dal 1° maggio p.v., dunque, i minimi di stipendio (comprensivi della ex indennità di contingenza) previsti dal Ccnl Aeranti-Corallo – Fnsi sono i seguenti:

Tele-radiogiornalista TV con oltre 24 mesi di attività lavorativa nel settore giornalistico, € 2.015,55;
Tele-radiogiornalista radio con oltre 24 mesi di attività lavorativa nel settore giornalistico: € 1.585,13;
Tele-radiogiornalista con meno di 24 mesi di attività lavorativa nel settore giornalistico: € 1.420,58.
 
(Nella foto, da sinistra: Alessia Caricato e Marco Rossignoli, Aeranti-Corallo; Raffaele Lorusso, Fnsi)

 

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.