Area Riservata





per_associarsi


twitter_tasto_seguiAAC

Home NEWS 11/7/18 - La Relazione annuale al parlamento dell'Agcom
Stampa E-mail

11/7/18 - La Relazione annuale al parlamento dell'Agcom

News Aeranti-Corallo

Agcom-Cardani-bassoSi è tenuta presso la Sala della Regina della Camera dei Deputati, la Relazione annuale al Parlamento sull’attività svolta dall’Agcom e sui programmi di lavoro. Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente della Camera, Roberto Fico, il Presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani, ha evidenziato, tra l'altro, con riferimento al settore dei media, che per il 2017 i ricavi complessivi del comparto, pari a 14,6 miliardi di euro (diminuiti dello 0,9% sull’anno precedente), sono stati frutto di dinamiche differenti rispetto al passato. La maggiore crescita si è, infatti, avuta nella raccolta pubblicitaria online, che vale ore 2,2 miliardi (mentre la raccolta pubblicitaria di quotidiani, periodici e radio assieme non arriva a 1,9 miliardi). La televisione ha perso il 2% di ricavi (con una differenza tendenziale tra tv free, che ha segnato -3,5% e tv pay, che ha perso solo lo 0,2%). Il Presidente Cardani ha evidenziato come, nel corso del 2017, siano cresciute le forme di accesso non tradizionali alla tv, con una stima di circa 3 milioni di cittadini che guardano abitualmente la tv in streaming e in numero 3/4 volte superiore che scaricano abitualmente contenuti televisivi sui propri device.

La radio registra segnali di tenuta e consolidamente delle proprie posizioni tradizionali, sia in termini di ricavi complessivi (626 milioni di euro, pari a -0,7% sull'anno precedente), sia in termini di audience.

A questo link è possibile scaricare il testo completo della Relazione annuale Agcom 2018 al Parlamento

 

(Nella foto: il Presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani, a un convegno Aeranti-Corallo)

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.