Area Riservata





per_associarsi


twitter_tasto_seguiAAC

Home NEWS

24/4/17 - Commissione Vigilanza, nel parere su nuova convenzione Stato-Rai, apre a collaborazione con emittenti locali. Rossignoli esprime apprezzamento di Aeranti-Corallo

News Aeranti-Corallo

Rossignoli-aeranti-corallo DSC5570

Nei giorni scorsi, la Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi  ha espresso iil parere sullo  schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri concernente l'affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale, con l'annesso schema di convenzione.

Leggi tutto...

 

21/4/17 - Disponibile per la consultazione la nuova edizione del Teleradiofax - periodico di Aeranti-Corallo - n. 8/2017 del 21 aprile

News Aeranti-Corallo

TELERADIO

Disponibile il numero 8/2017 del TeleRadioFax, periodico di Aeranti-Corallo.

In questo numero:
• Schema di regolamento per i contributi annuali a tv e radio locali: analisi del relativo possibile impatto

Leggi tutto...

 

21/4/17 - Dal 1° maggio in vigore i nuovi minimi di stipendio del Ccnl tra Aeranti-Corallo e Fnsi per i giornalisti delle radio e tv locali. Rossignoli, Aeranti-Corallo: sono state contemperate le esigenze dei lavoratori con quelle delle imprese

News Aeranti-Corallo

Alessia-Caricato Marco Rossignoli

Entrano in vigore il 1° maggio 2017 i nuovi minimi di stipendio previsti dal Ccnl tra Aeranti-Corallo e Fnsi- Federazione Nazionale della Stampa Italiana per la regolamentazione del lavoro giornalistico nelle imprese di radiodiffusione sonora e televisiva in ambito locale, nelle imprese fornitrici di contenuti informativi operanti in ambito locale con tecnologia digitale e/o operanti attraverso canali satellitari in chiaro che non rappresentino ritrasmissione di emittenti nazionali, nei gruppi di emittenti e nei consorzi che effettuano trasmissioni di programmi in contemporanea (syndications).

Leggi tutto...

 

20/4/17 - Misure di sostegno tv locali 2015. Marco Rossignoli, Aeranti-Corallo: occorre accelerare

News Aeranti-Corallo

marco-rossignoli DSC5491Prosegue l'iter per i pagamenti delle misure di sostegno alle tv locali per l'anno 2015. Da quanto appreso da Aeranti-Corallo dagli uffici del Ministero dello Sviluppo economico, sarebbero già stati predisposti i mandati di pagamento delle emittenti inserite nelle graduatorie di Bolzano, Trento, Valle D'Aosta, Basilicata, Lazio, Piemonte, Toscana, Marche e Puglia. Gli uffici del Ministero stanno, frattanto proseguendo nella predisposizione dei mandati di pagamento relativi alle restanti regioni, secondo l'ordine di approvazione della graduatorie da parte dei Corecom.
Ricordiamo che il pagamento dei contributi agli aventi diritto può avvenire solo laddove il Ministero sia in possesso di tutta la documentazione, comprese le certificazioni di correntezza contributiva da parte degli enti previdenziali.
A quanto apprende Aeranti-Corallo, sarebbero, allo stato, circa 170 le certificazioni inviate al Ministero da parte dell'Inpgi.
Al riguardo, Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, ha dichiarato: "Aeranti-Corallo auspica che, considerato il ritardo accumulatosi e stante la situazione di forte difficoltà in cui si trovano le emittenti, l'iter procedimentale relativo alla liquidazione dei contributi 2015 possa essere completato al più presto. E', inoltre, indispensabile - ha proseguito Rossignoli - pervenire al più presto al riconoscimento dei contributi anche per gli anni 2016 e 2017."

 

13/4/17 - Rossignoli, Aeranti-Corallo: la legge della Regione Marche in tema di impianti radioelettrici non è condivisibile dal settore

News Aeranti-Corallo

marco-rossignoli 2059

E' stata approvata dall'Assemblea legislativa regionale delle Marche la legge n. 12/2017 concernente la "Disciplina regionale in materia di impianti radioelettrici ai fini della tutela ambientale e sanitaria della popolazione."
Commentando il contenuto della legge, l'avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, ha dichiarato: "Il provvedimento contiene una serie di forti limitazioni a carico degli operatori, che appaiono in contrasto con la disciplina nazionale sull’elettromagnetismo di cui alla legge n. 36/2001 e, pertanto, non è condivisibile dal settore". Rossignoli ha quindi  evidenziato che:  "Gli operatori vengono sottoposti a una serie di onerosi adempimenti, molti dei quali rappresentano una duplicazione di quelli già previsti da norme statali".
"In tale contesto -  ha concluso Rossignoli - auspichiamo che il Governo impugni la legge regionale davanti alla Corte Costituzionale con conflitto di attribuzione tra i poteri dello Stato".

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.