Area Riservata





per_associarsi


twitter_tasto_seguiAAC

Home News

24/5/18 - L'Agcom sta procedendo nell'attuazione degli interventi regolamentari relativi al passaggio della banda 700 al 5G

News Aeranti-Corallo

Agcom-Cardani-bassoL'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni sta procedendo nel dare attuazione ai provvedimenti regolamentari di propria competenza, previsti dalla legge di bilancio 2018, relativi al passaggio della banda 700 Mhz dalla televisione agli operatori di comunicazione mobile di larga banda.
In particolare, nella giornata di ieri, 23 maggio, ha, infatti, pubblicato la propria delibera n. 231/18/CONS dell'8 maggio u.s., con cui  ha approvato le procedure per l'assegnazione e le regole per l'utilizzo delle frequenze disponibili nelle bande 694-790 Mhz, 3600-3800 Mhz e 26,5-27,5 Ghz per sistemi di comunicazioni elettroniche di quinta generazione (5G).
Tale delibera è stata assunta ad esito della consultazione pubblica di cui alla delibera n. 89/18/CONS (cui è intervenuta anche Aeranti-Corallo).
Il Consiglio dell'Agcom ha, inoltre, inserito all'ordine del giorno della seduta odierna l'approvazione del Nuovo Piano nazionale di assegnazione delle frequenze da destinare alla tv digitale terrestre, denominato “Pnaf 2018” considerando le codifiche o standard più avanzati per consentire un uso più efficiente dello spettro ed utilizzando per la pianificazione in ambito locale il criterio delle aree tecniche. Il relativo procedimento di emanazione è stato avviato con la delibera n. 137/18/CONS. Aeranti-Corallo è stata ascoltata in audizione sull'argomento, come previsto dall'art. 1, comma 6, lettera a) della legge n. 249/97 e, in tale sede, ha evidenziato le proprie osservazioni critiche sulla problematica.

(Nella foto: il Presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani, a un convegno Aeranti-Corallo)

 

22/5/18 - Approvata dal MiSe la graduatoria definitiva per i contributi pubblici alle radio locali comunitarie per il 2016

News Aeranti-Corallo

 

Rossignoli-BardelliE' stata pubblicata nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico la graduatoria definitiva e l'elenco degli importi dei contributi pubblici da assegnare alle radio locali comunitarie per l'anno 2016, di cui al DPR 23 agosto 2017. n. 146.

Il decreto direttoriale (che porta la data del 17 maggio u.s.), segue quello del 5 aprile 2018, con cui veniva approvata la graduatoria provvisoria. La nuova graduatoria conferma le 297 domande (sulle 305 presentate).
Per le radio comunitarie sono stanziati complessivamente euro 3.655.108,54, suddivisi al 50 per cento tra quota fissa (erogata in maniera eguale a tutte le emittenti) e quota variabile.
L’importo della quota fissa è di Euro 6.153, 38 per ognuna delle suddette 297 radio locali comunitarie.  L’importo della quota variabile va da Euro 117.617, 55 a Euro 1.116, 37.
La Dgscerp deve ora pubblicare la graduatoria definitiva delle tv comunitarie 2016. E', inoltre, indispensabile che la Dgscerp proceda al più presto a pubblicare le graduatorie delle tv e delle radio commerciali 2016 e tutte le graduatorie 2017 e 2018.

A questo link la pagina contenente il decreto direttoriale 17 maggio 2018 del direttore generale Dgscerp del MiSe, la graduatoria e l'elenco degli importi

(Nella foto, a sinistra Marco Rossignoli; a destra, Luigi Bardelli)

 

 

18/5/18 - Disponibile per la consultazione la nuova edizione del Teleradiofax - periodico di Aeranti-Corallo - n. 10/2018 del 18 maggio

News Aeranti-Corallo

TELERADIO

Disponibile il numero 10/2018 del TeleRadioFax, periodico di Aeranti-Corallo.

In questo numero:


• Aeranti-Corallo invia al Ministero dello Sviluppo economico documento di osservazioni sullo schema di DM relativo al calendario dei rilasci delle frequenze tv
• Due seminari di Aeranti-Corallo per le tv locali associate sul riassetto del settore a seguito del passaggio della banda 700 agli operatori 5G
• Imminente l'emanazione del DPCM per il credito di imposta su investimenti pubblicitari incrementali
• Contributi annuali dovuti dagli operatori di rete per i diritti di uso delle frequenze della tv digitale terrestre: il 31 maggio scade il termine per l'invio delle dichiarazioni di diritto agli sconti
• La comunicazione annuale all'Agcom ai fini del R.O.C.
• Misure di sostegno alle radio comunitarie
• Lutto nel mondo dell'emittenza locale
• Sostanzialmente stabile il mercato della pubblicità in Italia relativo al primo trimestre 2018

QUI PER LEGGERE LA NUOVA EDIZIONE DEL TELERADIOFAX

 

 

18/5/18 - La comunicazione annuale all'Agcom ai fini del ROC

News Aeranti-Corallo

mini-_DSC6171_copia.jpgRicordiamo che i soggetti iscritti al R.O.C. (Registro degli operatori di comunicazione), ai sensi dell’art. 11 della delibera Agcom n. 666/18/CONS e s.m.i., devono inviare la comunicazione annuale all’Agcom.

Leggi tutto...

 

16/5/18 - Contributi annuali dovuti dagli operatori di rete per i diritti d'uso frequenze tv digitale terrestre: il 31/5 scade il termine per dichiarazione di diritto allo sconto

News Aeranti-Corallo

Rossignoli-2018-05-08 12.08.37 HDRCome noto, il DM 13 aprile 2017 ha determinato l'ammontare dei contributi dovuti dagli operatori di rete per i diritti di uso delle frequenze della tv digitale terrestre per gli anni 2017, 2018 e 2019. I citati operatori di rete per la tv digitale terrestre in ambito locale possono usufruire di riduzioni (sconti) sui suddetti contributi, qualora abbiano ceduto, nell'ultimo biennio (anni 2016 - 2017), capacità trasmissiva a terzi non riferibili allo stesso gruppo imprenditoriale.
Lo sconto applicabile viene calcolato secondo le seguenti percentuali:
a) 20% per cessione di capacità trasmissiva tra il 30% e il 50%;
b) 40% per cessione di capacità trasmissiva tra il 50% e il 75%;
c) 60% per cessione di capacità trasmissiva tra il 75% e il 100%.

Leggi tutto...

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.