Area Riservata





per_associarsi


twitter_tasto_seguiAAC

Home News

18/1/19 - Giovedì 31 gennaio a Roma seminario Aeranti-Corallo con le tv associate sulle nuove norme della legge di bilancio 2019

News Aeranti-Corallo

M-RossignoliSi terrà il prossimo giovedì 31 gennaio a Roma, un seminario, per le imprese televisive locali associate, sulle nuove norme introdotte dalla legge di bilancio 2019 in relazione alla dismissione della banda 700 e al passaggio al digitale terrestre tv di seconda generazione.
Nel corso dell'incontro verranno affrontate, tra l'altro, le problematiche relative all'aggiornamento da parte dell'Agcom del piano nazionale di assegnazione delle frequenze (PNAF) per la tv digitale terrestre; alle procedure previste per l'assegnazione dei diritti di uso delle frequenze previste per le tv locali dal nuovo PNAF la cui capacità trasmissiva dovrà essere messa a disposizione dei Fsma locali e delle modalità di costituzione di società da parte delle tv locali in ogni regione per chiedere l'assegnazione di tali diritti di uso; le procedure previste per la predisposizione delle graduatorie dei Fsma locali (per ogni area tecnica) che potranno utilizzare la capacità trasmissiva di cui sopra; le procedure previste per l'aggiornamento da parte dell'Agcom del piano Lcn.
Nel corso del seminario verranno altresì illustrate le proposte di Aeranti-Corallo sulla materia.

(Nella foto: Marco Rossignoli)

 

17/1/19 - L'Agcom definisce il valore del SIC per il 2017, che cala del 0,9% sul 2016

News Aeranti-Corallo

Con delibera n. 9/19/CONS del 10 gennaio 2019, l'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha chiuso il procedimento per la determinazione del valore del SIC (il Sistema Integrato delle Comunicazioni) per l'anno 2017.
Tale valore complessivo assomma a 17,5 miliardi di euro, pari all'1,01% del Pil italiano, con un decremento dello 0,9% sull’anno precedente.
Il settore dei servizi di media audiovisivi e radio (anche sul web) si conferma l’aggregato principale, con un peso del 51% sul totale mentre scende al 22% il peso complessivamente esercitato da quotidiani, periodici, agenzie di stampa ed editoria annuaristica.
Ancora in crescita l'incidenza sul SIC dell’area che include l’editoria elettronica e la pubblicità online, che raggiunge, per il 2017, il valore del 14% sul totale (era il 12% nel 2016).
Anche per il 2017, si legge nel provvedimento Agcom, è stato rilevato come nessuno dei soggetti presenti nel SIC abbia realizzato ricavi superiori al limite del 20% previsto dall’art. 43, comma 9, del Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi e Radiofonici (TUSMAR).

 

16/1/19 - Le scadenze di gennaio per radio e tv locali

News Aeranti-Corallo

Radio: 31 gennaio - Tassa annuale di concessione governativa 2019

La scadenza per il pagamento della tassa di concessione governativa annuale per l'anno 2019 dovuta dalle imprese di radiodiffusione sonora  commerciali e comunitarie, è il 31 gennaio 2019. L'importo di tale tassa annuale di concessione governativa ammonta, per le imprese radiofoniche locali, a euro 337,00. Le modalità di pagamento restano invariate rispetto agli anni precedenti. Rammentiamo, inoltre, che il termine per il pagamento del canone di concessione per la radiodiffusione sonora in ambito locale via etere terrestre in tecnica analogica per l’anno 2019, scade invece il 31 ottobre 2019.
 
Radio e tv: 31 gennaio - provvidenze editoria
Le domande per le provvidenze editoria relative all’anno 2018 per radio e tv locali devono essere presentate a decorrere dal 1° gennaio 2019 ed entro e non oltre il 31 gennaio 2019, al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Evidenziamo al riguardo che i commi 772, 773, 774 e 775 dell’art. 1 della legge di bilancio 2019 prevedono, tra l’altro, la soppressione delle provvidenze editoria a decorrere dal 1° gennaio 2020. Conseguentemente, le provvidenze relative all’anno 2018 possono essere regolarmente richieste secondo quanto previsto dal DPR n. 223/2010. Ricordiamo che tali provvidenze riguardano esclusivamente le riduzioni tariffarie del 50% relative alle utenze telefoniche. L’invio delle domande deve essere effettuato a mezzo Pec - posta elettronica certificata e con firma digitale certificata. Solo laddove ricorrano giustificati motivi che impediscano all'impresa richiedente l'utilizzo dello strumento informatico, ai sensi dell'art. 8, comma 2 del DPR n. 223/2010, è possibile presentare la domanda mediante raccomandata postale. Le domande devono essere inoltrate in modo tale che pervengano effettivamente tra il 1° gennaio e il 31 Gennaio 2019 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
 
TV: (operatori di rete) 31 gennaio - pagamento diritti amministrativi e contributi per i ponti di collegamento
La scadenza per effettuare il pagamento dei diritti amministrativi e dei contributi per l’uso dei ponti di collegamento relativi all’anno 2019, con riferimento, rispettivamente, alle autorizzazioni generali e alle autorizzazioni per i collegamenti in ponte radio operanti alla data del 31 dicembre 2018, è il 31 gennaio p.v.
Tali pagamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico bancario intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo; inoltre, dovrà essere inviata copia dei bonifici stessi, a mezzo Pec, alla Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico (dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it). Si rammenta che il regolare pagamento di tutti i suddetti importi costituisce requisito per l’accesso ai contributi statali di cui al DPR n. 146/2017 erogati annualmente dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ricordiamo, infine, che gli operatori di rete per la tv digitale terrestre devono corrispondere anche i contributi per i diritti di uso delle frequenze di diffusione televisiva previsti dall’art. 35 del Codice delle comunicazioni elettroniche. Il pagamento di questi ultimi contributi, relativamente all’anno 2019, deve avvenire entro il 31 luglio 2019.

 

 

14/1/19 - Avviato dall'Agcom procedimento per aggiornamento del Pnaf Tv. A breve audizione di Aeranti-Corallo

News Aeranti-Corallo

MR.jpegL'Agcom ha avviato, con il decreto presidenziale 1/19/PRES del 3 gennaio u.s., il procedimento per la revisione del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre. Come noto, infatti, la legge di bilancio 2019 ha modificato il comma 2 dell'articolo 8 del D.Lgs n. 177/2005 (TUSMAR), sopprimendo la riserva di un terzo della capacità trasmissiva a favore delle tv locali. La stessa legge di bilancio 2019 ha introdotto il nuovo comma 2-bis dell'articolo 8 del citato TUSMAR, che prevede che l'Agcom adotti il Piano nazionale di assegnazione delle frequenze da destinare al servizio televisivo digitale terrestre, individuando in ciascuna area tecnica di cui al comma 1030 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, più frequenze in banda UHF per la realizzazione di reti, di cui almeno una con copertura non inferiore al 90 per cento della popolazione dell’area, finalizzate alla messa a disposizione di capacità trasmissiva ai fornitori di servizi di media audiovisivi in ambito locale.
La medesima legge di bilancio 2019 ha, infine previsto che l'Agcom aggiorni il PNAF entro il 31 gennaio 2019. Il procedimento è svolto dalla Direzione Infrastrutture e Servizi di Media dell'Agcom.
Aeranti-Corallo  verrà ascoltata a breve in audizione dall’Agcom, come previsto dall’art. 1, comma 6, lettera a) della legge n. 249/97.
in tale sede, Aeranti-Corallo evidenzierà che le nuove norme penalizzano fortemente l’emittenza televisiva locale, riducendo in modo estremamente rilevante i relativi spazi frequenziali. Aeranti-Corallo chiederà, pertanto, una pianificazione che garantisca la continuità aziendale di tutti gli attuali fornitori di servizi di media audiovisivi locali.
Aeranti-Corallo solleciterà anche un impegno del Governo al riguardo, nell’ambito del tavolo TV 4.0 istituito presso il Ministero dello Sviluppo economico, la cui prossima riunione è fissata per il 24 gennaio p.v.

(Nella foto: Marco Rossignoli)

 

11/1/19 - Disponibile per la consultazione la nuova edizione del Teleradiofax - periodico di Aeranti-Corallo - n. 1/2019 del 11 gennaio

News Aeranti-Corallo

TELERADIO

Disponibile il numero 1/2019 del TeleRadioFax, periodico di Aeranti-Corallo.

 

In questo numero:


• Indagine Radio TER 2019: sono 264 le radio iscritte, di cui 247 locali. L'anticipazione dei dati 2° semestre e anno 2018 è prevista per il 29 gennaio
• L'Agcom avvia il procedimento per l'aggionamento del Pnaf Tv. Nei prossimi giorni l'audizione di Aeranti-Corallo
• Pubblicate in Gazzetta ufficiale le regole deontologiche sul trattamento dei dati personali da parte dei giornalisti
• Le scadenze di gennaio per radio e tv locali
• Credito di imposta per investimenti pubblicitari incrementali: fino al 31 gennaio è disponibile la procedura per l'accesso al bonus 2018

QUI PER LEGGERE LA NUOVA EDIZIONE DEL TELERADIOFAX

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.