22/7/19 – Dismissione banda 700. Il MiSe ha pubblicato il decreto contenente la nuova roadmap

image_pdfimage_print

Il Ministero dello Sviluppo economico ha aggiornato il decreto 8 agosto 2018 con il nuovo DM 19 giugno 2019 (registrato dalla Corte dei Conti al n. 1-807 in data 15 luglio 2019, in corso di pubblicazione in Gazzetta ufficiale), riguardante il calendario nazionale che individua le scadenze della tabella di marcia ai fini dell’attuazione degli obiettivi della decisione (UE) 2017/899, del 17 maggio 2017, tenendo conto della necessità di fissare un periodo transitorio, dal 1º gennaio 2020 al 30 giugno 2022, per assicurare il rilascio delle frequenze da parte di tutti gli operatori di rete titolari di relativi diritti d’uso in ambito nazionale e locale e la ristrutturazione del multiplex contenente l’informazione regionale da parte del concessionario del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale.
Il DM definisce quattro “aree ristrette” relative agli spegnimenti anticipati dei canali 50 e 52 (nazionali), che vengono sostituiti con frequenze transitorie disponibili, nonché dei canali 51 e 53 (locali), con il trasporto di almeno un programma nel mux 1 della Rai, come riportato nella tabella che segue.

Per il rilascio delle restanti frequenze, il Decreto definisce, inoltre, quattro distinte “aree geografiche”, come da successiva tabella.

Il testo del nuovo decreto ministeriale contenente la roadmap è disponibile al seguente link

(Nella foto: Marco Rossignoli)