Aer-anti-corallo: d’accordo con il ministro delle comunicazioni gasparri di azzerare la discussione sul ddl 1138 e di ripartire per riformare il sistema

image_pdfimage_print

cs 15/2001

                                  COMUNICATO STAMPA
                  COORDINAMENTO AER – ANTI – CORALLO                


Roma, 14 giugno 2001

 

AER-ANTI-CORALLO: D’ACCORDO CON IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI GASPARRI DI AZZERARE LA DISCUSSIONE SUL DDL 1138 E DI RIPARTIRE PER RIFORMARE IL SISTEMA

Con riferimento alle dichiarazioni del Ministro delle Comunicazioni On.le Gasparri sull’esigenza di azzerare la discussione sul Disegno di Legge 1138 e di ripartire per riformare il sistema, l’Avv. Marco Rossignoli Coordinatore AER-ANTI-CORALLO (la federazione che rappresenta 1141 imprese radiotelevisive locali sulle circa 1700 attualmente operanti) ha dichiarato: “AER-ANTI-CORALLO sono d’accordo con il Ministro Gasparri. Infatti alla luce delle nuove problematiche del comparto radiotelevisivo connesse con l’avvento del digitale è assolutamente indispensabile individuare nuovi criteri per una riforma organica del settore. Infatti i ritardi e le difficoltà nel dibattito sul Disegno di Legge 1138 durante la scorsa legislatura hanno reso ormai superato il relativo progetto. E’ comunque importante – ha concluso Rossignoli – che la riforma sia fatta al piu’ presto e che la stessa preveda adeguato spazio e ruolo per l’emittenza radiotelevisiva locale.”

 

Per informazioni 071/2074300 – 206980 – 2075048

 

                                          Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo,
                                              aderente alla Confcommercio,
             rappresenta 1.141 imprese radiofoniche e televisive locali italiane