Aer News – anno III – numero 9 – 16 maggio 1998

image_pdfimage_print

pdfScarica il testo in formato PDF

SOMMARIO:


 

PONTI DI COLLEGAMENTO RADIO E TV – FREQUENZE TV DISPONIBILI PROSEGUE IL CONFRONTO CON IL MINISTERO

Il 13 maggio si è svolta presso il Ministero delle Comunicazioni una riunione delle associazioni di categoria del settore con il Sottosegretario On. Vita e con i dirigenti della DGCA del Ministero Ing. Micciarelli, Dott.ssa Aria e Ing. Gigantino. All’ordine del giorno la problematica dei ponti di collegamento radiofonici e televisivi e delle frequenze televisive disponibili. AER, ANTI e CORALLO hanno evidenziato l’esigenza che vengano immediatamente avviate le procedure per l’emanazione di un DM modificativo del DM 31/1/83 (piano di ripartizione delle frequenze) che preveda una serie di bande tecnicamente idonee (e quindi diverse ad es. da 17 a 22 GHZ) da attribuire in via primaria per gli impianti di collegamento dell’emittenza; che preveda specifiche bande che le emittenti possano utilizzare per alcuni anni su base non interferenziale (ad es. negli spazi interbanda di altri utilizzatori); che preveda l’obbligo per i soggetti che beneficeranno delle modifiche che dovranno effettuare le imprese radiotelevisive, di anticipare a queste ultime tutti i costi che le stesse dovranno sostenere. AER, ANTI e CORALLO e le altre associazioni hanno inoltre chiesto che nelle more del procedimento di definizione della problematica vengano sospese tutte le iniziative del Ministero (attraverso gli Ispettorati Territoriali) finalizzate alla modifica degli impianti di collegamento delle emittenti. Il Sottosegretario Vita e il Direttore Generale Micciarelli hanno assicurato che è loro intendimento risolvere la vertenza con piena soddisfazione per le imprese radiotelevisive. AER, ANTI e CORALLO sono pertanto in attesa di conoscere nei dettagli le iniziative che verranno poste in esecuzione dal Ministero al fine di valutarne la portata. In ordine alla problematica delle frequenze disponibili il Ministero si è impegnato a rendere note alle associazioni le caratteristiche tecniche delle frequenze da riassegnare in via provvisoria. La discussione è stata quindi rinviata ad un incontro fissato per il 19/5. AER, ANTI e CORALLO hanno frattanto evidenziato che i canali dismessi da Telepiù 3 dovranno essere riassegnati secondo le modalità di cui alla legge 249/97 (e quindi almeno 1/3 dei canali dovrà essere assegnato all’emittenza televisiva locale), mentre tutti gli altri canali divenuti disponibili per altro titolo (cessazione dell’attività dei relativi utilizzatori, dismissioni, etc) dovranno essere utilizzati secondo le modalità di cui all’art. 6, comma 4 della legge 422/93 e quindi per la compatibilizzazione radioelettrica (cioé per la risoluzione di problematiche interferenziali). AER, ANTI e CORALLO hanno inoltre chiesto che alcuni di questi ultimi canali vengano utilizzati per trasmissioni sperimentali in tecnica digitale sia radiofonica (DAB) che televisiva (DVB).

In ordine alle modalità di assegnazione dei canali dismessi dal Telepiù 3 il Ministro Maccanico ha frattanto inviato una nota alle associazioni confermando che alle emittenti locali spetta almeno 1/3 di tali canali e che non costituirà ostacolo all’assegnazione degli stessi il mancato pagamento dei canoni che sono oggetto di controversia giudiziale.

 

AER, ANTI, CORALLO chiedono infine che vengano al più presto affrontate e risolte le problematiche dei limiti di campo elettromagnetico e dei canoni di concessione 1994.

 

ASSEMBLEA AER

Ricordiamo che l’assemblea ordinaria degli associati AER è convocata a Rimini presso l’Hotel Holiday Inn (ex Hotel Imperial), Viale Vespucci n.16 (sul lungomare all’altezza dei bagni n.19) in prima convocazione per il 29/5 alle ore 22.00 e in seconda convocazione per il 30/5 alle ore 10.00.

All’ordine del giorno la relazione del Presidente e del Segretario sull’attività associativa, l’approvazione del bilancio al 31/12/97, l’approvazione del documento programmatico dell’AER e il rinnovo delle cariche sociali.

 

 NOTIZIE IN BREVE

 

 

VENERDI’ 8 MAGGIO a Genova il Segretario Generale AER Berrini ha participato ad un incontro promosso dal Corerat della Liguria sul tema “I Media in Liguria”.

Erano presenti tra gli altri il Presidente del Corerat Baiardo, l’Avv. Porta e Elena Angelino rispettivamente Presidente e Segretario Generale dell’ANTI.

 

 

MARTEDI’ 12 MAGGIO alle ore 15.00 si è svolto a Bologna un incontro promosso dal Corerat dell’Emilia Romagna finalizzato a conoscere il parere delle emittenti sul piano di assegnazione delle frequenze televisive.

Nel corso della riunione il Presidente Rossignoli, il Segretario Generale Berrini e il Consigliere Tampellini hanno illustrato la posizione dell’AER di netta opposizione ad una pianificazione astratta e hanno chiesto che la Regione Emilia Romagna sostenga il progetto di pianificazione basato sulla compatibilizzazione e ottimizzazione dell’esistente. Nel corso della mattinata del 12/5 si era svolta presso l’Hotel Sofitel di Bologna una riunione delle emittenti associate AER della Emilia Romagna per predisporre i temi da illustrare nell’incontro con il Corerat.

 

 

GIOVEDI’ 28 MAGGIO alle ore 12.00 si svolgerà a Milano l’Assemblea Ordinaria Annuale dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria al quale aderisce anche l’AER. Tra i temi all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio al 31/12/97, la ratifica del testo del Codice di Autodisciplina Pubblicitaria in vigore, la formulazione di indicazioni per il Consiglio Direttivo delle direttive generali dell’attività.

 

ISTITUITO IL COMITATO PER LA CORRETTA APPLICAZIONE DEL CODICE MINORI/TV

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 29/4/98 è stato istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, il Comitato di garanzia per il rispetto e la corretta applicazione del Codice di Autoregolamentazione dei rapporti tra TV e minori.

Il Comitato è presieduto dal Dott. Francesco Tonucci e ne fanno parte, tra gli altri, oltre al Presidente AER Rossignoli, la Dott.ssa De Benedetti, Vice Direttore di Rai Uno, la Dott.ssa Nieri direttore degli affari generali e istituzionali di Mediaset, il Dott. Rebecchini, presidente della FRT, il Dott. Falvo, Vice Presidente della FNSI. Segretario del Comitato è il Dott. Masi, Capo del Dipartimento Informazione e Editoria.

La prima riunione del Comitato si svolgerà il 29 maggio p.v.

 

GLI ADEMPIMENTI PRESSO L’UFFICIO DEL GARANTE .

SLITTANO AL 31/12/98 LE COMUNICAZIONI IN SCADENZA AL 31/7/98.

RESTANO INVARIATI I TERMINI PER LA COMUNICAZIONE DELL’ELENCO SOCI DELLE SOCIETA’ CONTROLLANTI.

Con decreto in data 24/4 pubblicato in G.U. del 30/4 il termine per le comunicazioni da rendere all’Ufficio del Garante relative sia ai dati al 31/12/96 (ed agli assetti partecipativi delle società alla data di approvazione del bilancio relativo all’esercizio 1996) sia ai dati del 31/12/97 (ed agli assetti partecipativi delle società alla data di approvazione del bilancio relativo all’esercizio 1997) già fissato al 31 luglio 1998 è stato differito al 31 dicembre 1998.

Contestualmente è stato previsto che le predette comunicazioni vengano ancora effettuate in via transitoria, utilizzando i modelli della serie ridotta (Sezione II del decreto del Garante 11/2/97) per quanto concerne i dati contabili.

Nel decreto è inoltre previsto che le comunicazioni vengano inviate direttamente all’Autorità per garanzie nelle Comunicazioni (che a breve subentrerà anche operativamente all’Ufficio del Garante).

 

* * * * * *

 

Restano invece invariati gli obblighi e i termini stabiliti dall’art. 17 comma 1, lettera C) del DPR 255/92 (di cui abbiamo riferito nell’AER NEWS n.8 del 2/5/98) per la comunicazione degli elenchi dei soci riferiti alla data dell’assemblea che approva il bilancio, delle società che comunque direttamente o indirettamente controllano le società iscritte al Registro Nazionale delle Imprese Radiotelevisive (RNIR). A tal fine il legale rappresentante della società iscritta al RNIR entro trenta giorni dalla data dell’assemblea che approva il bilancio della società stessa, deve richiedere l’elenco dei soci alla società intestataria di azioni o quote della società o alle società che direttamente o indirettamente la controllano le quali devono provvedere entro 30 giorni dalla richiesta; detti elenchi devono essere comunicati al Garante nei successivi 30 giorni.

La comunicazione al RNIR deve essere effettuata, nel rispetto delle disposizioni sul bollo e con firma autenticata, in conformità dei modelli B,C,D, e quadri connessi, nonché del modello BC2 quali rispettivamente pertinenti alla natura giuridica del soggetto che opera la comunicazione.