Atto di indirizzo politico amministrativo 13 gennaio 1998 del Ministero delle Comunicazioni riguardante “Gli adempimenti dell’amministrazione in occasione della dismissione delle frequenze radiotelevisive”

 

Ministero delle Comunicazioni

 

PROVVEDIMENTO 13 gennaio 1998

Atto di indirizzo riguardante gli “adempimenti dell’amministrazione in occasione della dismissione di frequenze radiotelevisive”

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.24 in data 30 gennaio 1998)

 

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI

Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n.29, e successive modificazioni ed integrazioni, recante la razionalizzazione dell’organizzazione delle amministrazioni pubbliche e revisione della disciplina in materia di pubblico impiego, a norma dell’art.2 della legge 23 ottobre 1992, n.421;

Vista la legge 15 marzo 1997, n.59, e successive integrazioni, recante la delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della pubblica amministrazione e per la semplificazione amministrativa;

EMANA
il seguente atto di indirizzo politico-amministrativo:

1. In relazione alla dismissione delle frequenze via etere terrestre già utilizzate dall’emittente televisiva nazionale privata Tele+3 con i propri impianti di diffusione, avvenuta ai sensi di quanto stabilito dall’art.3, comma 11, della legge 31 luglio 1997, n.249, al fine di assicurare che le frequenze resesi disponibili non vengano illegittimamente occupate prima della loro riassegnazione, si dispone che i competenti organi dell’amministrazione provvedano ad attivare tempestivamente tutte le procedure amministrative previste dalla normativa vigente in materia radiotelevisiva.

2. Gli illeciti rilevati saranno tempestivamente segnalati all’autorità giudiziaria in applicazione dell’art.195 del decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n.156, come modificato dall’art.30 della legge 6 agosto 1990, n.223.

3. L’attivazione illegittima di impianti operanti sulle frequenze resesi disponibili ai sensi e per gli effetti dell’art.3, comma 11, della legge 31 luglio 1997 n.249, costituirà elemento negativo nella valutazione delle domande di rilascio o di rinnovo delle concessioni per l’esercizio dell’attività di radiodiffusione televisiva.

Il presente atto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Roma, 13 gennaio 1998

Il Ministro: MACCANICO