Bandi operatori di rete tv locali, nuove risposte alle FAQ da parte del Ministero

image_print

(3 febbraio 2021)   La Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico ha aggiornato, nei giorni scorsi, il documento contenente le risposte ai quesiti formulati in relazione alle procedure di gara di cui ai bandi per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di frequenze, per l’esercizio del servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale.

Il nuovo documento contiene la risposta a 105 quesiti pervenuti sino ad ora al Ministero.

Il relativo documento aggiornato è disponibile a questo link.

Al momento, a seguito della proroga recentemente intervenuta sino al 15 febbraio p.v., sono ancora aperti i bandi per le reti di 1° e 2° livello per le aree tecniche: n. 7 (Liguria), n. 9 (Toscana), n. 10 (Umbria), n. 11 (Marche), n. 12 (Lazio), n. 13 (Abruzzo e Molise), n. 14 (Campania), n. 15 (Puglia e Basilicata), n. 16 (Calabria), n. 17 (Sicilia) e n. 18 (Sardegna). (LB)

Vedi anche

Bandi operatori di rete tv locali, la Dgscerp prosegue nella pubblicazione delle FAQ

Ulteriori risposte della Dgscerp a richieste di chiarimenti per i bandi operatori di rete tv locali

La Dgscerp del MiSe ha pubblicato le prime risposte ad alcune delle richieste di chiarimenti per i bandi operatori di rete tv locali

La Dgscerp del MiSe ha revocato i tre bandi per i nuovi diritti d’uso di frequenze tv a operatori di rete locali nella sub area tecnica 4-b (prov. di Bolzano). Successivamente, ha emanato un nuovo bando per una sola frequenza