Circolare I.N.P.G.I. n. 3 del 4 febbraio 2016

image_pdfimage_print

 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE
 

Circolare n. 3 del 4/02/2016

                                                              

 

                                                  A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE

                                                  Loro Sedi

                                      e p.c.

                                                  ALLA F.N.S.I.

                                                  ALLA F.I.E.G.

                                                  Alla AERANTI/CORALLO

                                                  ALL’UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

                                                 AGLI UFFICI DI CORRISPONDENZA INPGI

                                                 ALLA CASAGIT

                                                 Loro sedi

 

 

 

 

OGGETTO:      Variazione aliquota IVS a decorrere dal 1 gennaio 2016.

 

    Variazione aliquota IVS a decorrere dal 1 gennaio 2016.
Facendo seguito alla Circolare INPGI n. 9 del 22/12/2015, si comunica che l’INPGI – con atto del Consiglio di Amministrazione n. 24 del 27/07/2015 – tenuto conto delle disposizioni di cui al D.lgs. 509/94 – ha adottato varie misure di contenimento della spesa previdenziale e di adeguamento delle entrate contributive, finalizzate al perseguimento di canoni di sostenibilità della gestione previdenziale.

Tra varie misure presenti nella suddetta delibera del 27/07/2015, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con n.36/0001379/MA004.A007/PG-L-72 del 2 febbraio 2016 ha approvato alcuni interventi in materia di entrate contributive.

In particolare, i Ministeri vigilanti hanno approvato la rideterminazione, a decorrere dal   1°gennaio 2016, dell’aliquota IVS, che si attesta nella misura complessiva del 33% della retribuzione imponibile, di cui 9,19% a carico del giornalista. Tale aliquota contributiva passa, quindi, da 8,69% a 9,19% (+0,5%) della retribuzione imponibile per la quota a carico dei giornalisti dipendenti e da 22,28% a 23,81% (derivante, quindi, dall’incremento del +1,00% già deliberato nel 2011 e dall’ulteriore aumento del +0,53%) della retribuzione imponibile per la quota a carico dei datori di lavoro.
•    Conferma dell’aliquota addizionale dell’1%,  a sostegno della CIGS. Le misure approvate dai Ministeri vigilanti prevedono, altresì, la conferma – per i periodi contributivi successivi al 1° gennaio 2017 – dell’aliquota addizionale dell’1% a carico dei datori di lavoro, già istituita con delibera dell’Istituto n. 82/2009 e successivamente integrata con delibera n. 41/2014, destinata al sostegno della CIGS, inizialmente prevista in via temporanea fino al 31/12/2016 (cfr. circolare INPGI n. 5 del 17/10/2014).
•    Quadro riepilogativo delle vigenti aliquote contributive INPGI Si riportano, di seguito, le  aliquote contributive INPGI in vigore a decorrere dal 1° gennaio 2016:

  

TIPO DI CONTRIBUZIONE

ALIQUOTE

NOTE

DATORE DI LAVORO

GIORNALISTA

I.V.S.

23.81 %

9.19 %

 

Disoccupazione

  1.61 %

 

Sono esclusi i soli dipendenti della Pubblica Amministrazione ai quali è garantita la stabilità d’impiego (tempo indeterminato di ruolo). Il contributo è ridotto all’1,31% per le Agenzie per il lavoro nel caso di giornalisti con contratto di somministrazione;

Mobilità

  0.30 %

 

Dovuto dalle Aziende soggette alle procedure di  CIGS di cui alla legge n. 416/81 (aziende editrici di giornali quotidiani, giornali periodici e agenzie di stampa a carattere nazionale), anche con meno di 15 dipendenti.

F.do Garanzia TFR e crediti di lavoro

  0.30 %

 

(vedi circolari INPGI  n. 1 e n. 2 del 2007)

Assegno Nucleo Familiare

  0.05 %

 

Sono esclusi i dipendenti della Pubblica Amministrazione, per i quali l’Assegno per il Nucleo Familiare  è posto a carico del datore di lavoro.

Sub-Totale

26.07 %

9.19 %

 

Contributo di solidarietà

10.00%

 

Calcolato su eventuali contribuzioni a favore dei Fondi integrativi assistenziali e/o previdenziali a carico del Datore di Lavoro (legge 166/91).

Fondo Integrativo “ex-fissa”

  1.50 %

 

Dovuto soltanto  i giornalisti  professionisti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato regolato dal CNLG FIEG/FNSI (Vedi Circolare INPGI n. 4 del  19/02/2015)

Addizionale al Fondo Integrativo “ex-fissa”

  0.35 %

 

Dovuto soltanto  i giornalisti  professionisti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato regolato dal CNLG FIEG/FNSI (Vedi Circolare INPGI n. 4 del  19/02/2015)

Contributo per Ammortizzatori sociali

  0.50 %

0.10 %

Dovuto dalle Aziende soggette alle procedure di  CIGS di cui alla legge n. 416/81, anche con meno di 15 dipendenti (vedi Circolare INPGI n. 9 del 2/09/2009).

Addizionale contributo per Ammortizzatori sociali

  1.00 %

 

Dovuto  dalle Aziende soggette alle procedure di  CIGS di cui alla legge n. 416/81, anche con meno di 15 dipendenti (vedi Circolare INPGI n. 5 del 17/10/2014). Il contributo è prorogato a tempo indeterminato per i periodi successivi al 31/12/2016.

Contributo di perequazione

 

5,00 €.

Q.ta fissa mensile dovuta soltanto in caso di applicazione del CNLG FIEG/FNSINon dovuto  per i rapporti di lavoro ex  Artt. 2, 12 e 36 del predetto CNLG, se la retribuzione è inferiore al  minimo contrattuale di redattore + 30 mesi.(vedi Circolare INPGI n. 3 del 13/04/2010).

Contributo Infortuni

11,88 €.

 

Q.ta fissa mensile dovuta da tutti i giornalisti iscritti, a prescindere dal CCNL applicato. Ridotta a 6,00 euro per rapporti di lavoro ex  Artt. 2 e 12 CNLG con retribuzione  inferiore al  minimo contrattuale di redattore + 30 mesi.(vedi Circolare INPGI n. 7 del 26/06/2009).

•    Aggiornamento procedura DASM Ai fini dell’utilizzo della procedura DASM (denuncia contributiva mensile) per i periodi contributivi dell’anno 2016, è necessario procedere all’aggiornamento del software relativo a tale procedura. Gli aggiornamenti – versione 5.2.8 – saranno disponibili  nella sezione “notizie per le aziende” del sito internet dell’Istituto www.inpgi.it  entro il 6 febbraio 2016.   Tale aggiornamento terrà già conto delle aliquote contributive come sopra indicate. I datori di lavoro procederanno, quindi, all’invio della denuncia contributiva riferita al periodo di paga di gennaio 2016 sulla base delle nuove aliquote contributive, ancorché abbiano già determinato nei propri sistemi contabili, sulla base delle previgenti aliquote contributive, le contribuzioni dovute, il cui pagamento è in scadenza il prossimo 16 febbraio 2016. La differenza tra l’importo dovuto e risultante dalla denuncia contributiva DASM del mese di gennaio 2016 (determinato con le nuove aliquote) e l’importo eventualmente già calcolato e/o versato in base alle previgenti aliquote, conseguente quindi all’applicazione dell’incremento dell’aliquota IVS (+0,50% a carico del dipendente e +0,53 a carico del datore di lavoro), potrà essere versata entro il 16/04/2016 – senza aggravio di sanzioni – mediante F24 accise, utilizzando il codice tributo C004 ed indicando quale mese di riferimento  01/2016.
IL  DIRIGENTE
Augusto  Moriga