Commissione provvidenze editoria per le imprese televisive locali: soddisfazione di aeranti-corallo per l’approvazione di una raccomandazione dove si chiede l’incremento del fondo di 2,5 milioni di euro all’anno

image_pdfimage_print

Cs 67/2003

                                     COMUNICATO STAMPA

                                       AERANTI – CORALLO

                    Le imprese radiotelevisive locali italiane                    


Roma, lì 3/11/2003

 

COMMISSIONE PROVVIDENZE EDITORIA PER LE IMPRESE TELEVISIVE LOCALI: SODDISFAZIONE DI AERANTI-CORALLO PER L’APPROVAZIONE
DI UNA RACCOMANDAZIONE DOVE SI CHIEDE L’INCREMENTO DEL FONDO
DI 2,5 MILIONI DI EURO ALL’ANNO


Si è riunita oggi a Roma la Commissione per le provvidenze editoria alle imprese televisive locali. Nel corso della riunione, dove era presente tra gli altri il sottosegretario alle comunicazioni Giancarlo Innocenzi e cui hanno partecipato per AERANTI-CORALLO Fabrizio Berrini, Elena Porta e Alessia Caricato, è stata approvata, su proposta di AERANTI-CORALLO, una raccomandazione dove la Commissione per le provvidenze editoria alle imprese televisive locali chiede che il Governo sostenga, nella prossima Legge Finanziaria per l’anno 2004, un incremento di euro 2,5 milioni per ogni anno a decorrere dal 2004 del Fondo per il rimborso dell’80 per cento delle spese di abbonamento per le agenzie di informazione previsto dagli artt. 7 e 8 della legge 250 del 1990 e successive modificazioni per le imprese radiofoniche, e dall’art. 7 della legge 422 del 1993 per le imprese televisive locali e per i canali satellitari.

La proposta di AERANTI-CORALLO si inquadra nell’ambito delle richieste che AERANTI-CORALLO aveva formulato durante il recente Forum sulla televisione digitale terrestre tenutosi a Roma il 28 e 29 ottobre scorsi.

Commentando l’approvazione della raccomandazione da parte della Commissione per le provvidenze editoria, l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO, ha dichiarato: “Si tratta di una misura molto importante per finanziare adeguatamente il fondo che ha negli anni contribuito allo sviluppo del ruolo informativo dell’emittenza locale. L’attuale fondo, pari a 10 milioni di euro all’anno – ha aggiunto Rossignoli – rischia infatti di non essere più sufficiente per i prossimi anni a garantire i contributi previsti. Auspichiamo ora che tela incremento venga effettivamente inserito nella legge Finanziaria per il 2004.”

 

Per informazioni: 348 4454981