Convegno audiradio di s. margherita ligure: lettera aperta del coordinatore aeranti-corallo marco rossignoli al presidente audiradio felice lioy

image_pdfimage_print

Cs 16/2004

                                                    COMUNICATO STAMPA

                                                      AERANTI – CORALLO

                      Le imprese radiotelevisive locali, satellitari, via Internet                      


Roma, lì 18/6/2004

 

CONVEGNO AUDIRADIO DI S. MARGHERITA LIGURE: LETTERA APERTA DEL COORDINATORE AERANTI-CORALLO MARCO ROSSIGNOLI AL PRESIDENTE AUDIRADIO FELICE LIOY

(Testo della lettera aperta inviata ad Audiradio da AERANTI-CORALLO)

 

Caro Lioy, con riferimento al convegno “Sull’onda magica della radio” organizzato da Audiradio a S. Margherita Ligure il 18 e 19 giugno, desideriamo osservare, in uno spirito di aperta e fattiva collaborazione, che l’iniziativa non prevede la partecipazione di alcun presentatore, artista ed editore espressione delle emittenti radiofoniche locali e delle syndication realizzate da emittenti radiofoniche locali. Al riguardo, riteniamo che, in un sistema radiofonico misto pubblico-privato, nazionale-locale, dove il pubblico degli ascoltatori, proprio come rilevato da Audiradio, riconosce il mezzo radiofonico locale come una delle componenti essenziali, (tanto è vero che, in base ai dati di ascolto della stessa Audiradio, le emittenti radiofoniche locali totalizzano nel loro complesso 15.967.000 ascoltatori nel giorno medio ieri, dati 2003), è evidente che celebrare un evento che vorrebbe essere rappresentativo del mondo radiofonico senza tener conto delle realtà locali è sicuramente riduttivo e parzializzante.

 

Caro Lioy, una scelta come quella da Voi operata, con un totale sbilanciamento a favore dell’emittenza nazionale, pubblica e privata, finisce per penalizzare il mezzo radiofonico nel suo complesso in quanto le emittenti radiofoniche locali riscontrano un grande favore di pubblico e vi sono tra l’altro numerose imprese che, grazie anche alla capacità del mezzo locale di creare un contatto particolarmente intenso con i cittadini e con il territorio, fanno rilevare, nei rispettivi bacini di copertura, indici di ascolto anche superiori a quelli di molte emittenti radiofoniche nazionali.

 

Esprimiamo quindi sorpresa e amarezza per la scelta operata da Audiradio, anche in considerazione del fatto che la relativa indagine di ascolto, seppure criticabile per alcuni aspetti e certamente perfettibile, mantiene una sua validità e opera anche in virtù del rilevante contributo economico derivante dalla partecipazione delle emittenti radiofoniche locali.

 Con i migliori saluti

 Marco Rossignoli

Coordinatore AERANTI-CORALLO

 

AERANTI-CORALLO rappresenta 98 delle 154 emittenti radiofoniche locali aventi dato significativo nell’ambito delle rilevazioni di Audiradio e quindi il 64 percento delle stesse. Tali 98 imprese totalizzano complessivamente n. 7.719.000 ascoltatori nel “giorno medio ieri” e n. 24.279.000 ascoltatori nei “7 giorni” (dati 2003).

AERANTI-CORALLO rappresenta inoltre n. 2 syndication con dato significativo rilevate da Audiradio, che totalizzano n. 2.431.000 ascoltatori nel “giorno medio ieri” e n. 7.069.000 ascoltatori nei “7 giorni” (dati 2003).

Il totale degli ascoltatori delle imprese radiofoniche AERANTI-CORALLO è quindi di 10.150.000 ascoltatori nel giorno medio ieri e di 31.348.000 ascoltatori nei 7 giorni. Le imprese radiofoniche locali con oltre 100.000 ascoltatori nel giorno medio ieri sono 42; di queste 21, cioè il 50 percento, sono associate AERANTI-CORALLO (dati Audiradio 2003). Nelle seguenti 10 regioni l’emittente radiofonica locale più ascoltata nel giorno medio ieri è risultata una radio di AERANTI-CORALLO: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Puglia, Sardegna, Trentino Alto Adige, Veneto.

 

Per informazioni: 348 4454981

 

 

                                                      AERANTI-CORALLO,

                                          aderente alla Confcommercio,

             rappresenta 1.052 imprese del settore radiotelevisivo privato