Credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali, definito il budget 2019

image_pdfimage_print

(27 gennaio 2020)   Il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto che sono state determinate le risorse complessivamente disponibili per l’accesso al c.d. “bonus pubblicità”, cioè al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali effettuati da imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali sulle emittenti televisive e radiofoniche locali nonché sui quotidiani e periodici per l’anno 2019.
Tali risorse ammontano complessivamente a 27,5 milioni di euro, di cui:

• 15 milioni di euro per gli investimenti pubblicitari incrementali sui giornali
• 12,5 milioni di euro per gli investimenti pubblicitari incrementali sulle emittenti radiofoniche e televisive locali.

La norma che ha reso strutturale il credito di imposta di cui sopra (cioè la modifica all’articolo 57-bis del DL 24 aprile 2017, n. 50, introdotta dall’art. 3-bis del decreto-legge 28 giugno 2019, n. 59, convertito con modificazioni dalla legge 8 agosto 2019, n. 81) prevede che, a decorrere dal 2019, lo stesso venga concesso agli investitori pubblicitari suindicati nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Nel caso di insufficienza delle risorse disponibili (come sopra indicate) rispetto alle richieste ammesse, si procede alla ripartizione delle stesse tra i beneficiari in misura proporzionale al credito di imposta astrattamente spettante, con un limite individuale per soggetto pari al 5 per cento del totale delle risorse annue destinate agli investimenti sui giornali e al 2 per cento delle risorse annue destinate agli investimenti sulle emittenti radiofoniche e televisive locali.

Ricordiamo che, in base alle domande ricevute, nel 2018 il credito di imposta concesso è stato del 23 per cento per investimenti incrementali sulle radio e televisioni locali e del 26 per cento per investimenti incrementali sui giornali quotidiani e periodici, cartacei e online. (FC)

1/10/19 – Credito di imposta investimenti pubblicitari incrementali su radio e tv locali e sulla stampa. Da oggi al 31 ottobre le domande da parte degli inserzionisti