Decreto coronavirus: nella bozza la previsione di un incremento una tantum di 80 milioni per i contributi per radio e tv locali di cui al Dpr 146/17

image_pdfimage_print

(13 marzo 2020)  Il Consiglio dei Ministri si riunirà domani o al massimo domenica per emanare un decreto legge sui provvedimenti di natura economica e fiscale finalizzati a fronteggiare le problematiche conseguenti l’emergenza sanitaria del Covid-19.

Tra le proposte di cui alle bozze in discussione che verranno esaminate dal Consiglio dei Ministri, vi è quella di prevedere un incremento di 80 milioni di euro per i contributi di cui al Dpr 146/2017 relativi all’anno 2019.

L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, auspica che tale misura venga effettivamente approvata e inserita nell’emanando decreto legge.

Aeranti-Corallo auspica, altresì, la previsione di ulteriori misure cui possano beneficiare tutte le imprese radiofoniche e televisive locali impegnate nell’attività di informazione sull’emergenza in atto. (FC)

(Nella foto: il coordinatore Aeranti-Corallo, avv. Marco Rossignoli)

Vedi anche:

Emergenza coronavirus. Il Mef comunica che nel prossimo DL vengono prorogati termini versamenti fiscali 16 marzo

Emergenza coronavirus. Aeranti-Corallo chiede all’Agcom il differimento del termine per la comunicazione annuale del contributo dovuto all’Autorità e per il relativo pagamento

Emergenza coronavirus: Aeranti-Corallo incontra il Sottosegretario allo Sviluppo economico on. Mirella Liuzzi per rappresentare le gravi difficoltà del settore radiotelevisivo locale

Emergenza Covid-19. Finanziamenti piccole e medie imprese, addendum accordo con Abi per estendere ai prestiti al 31/1/20 la possibilità di chiedere sospensione o allungamento

Il Dpcm 1° marzo 2020 estende le disposizioni in materia di lavoro agile a tutta Italia in relazione all’emergenza coronavirus

Dpcm 25 febbraio 2020 in materia di lavoro agile nel Nord Italia in relazione all’emergenza coronavirus