Decreto del Ministero delle Comunicazioni 11 novembre 1998 “Riconoscimento di organismi competenti in materia di compatibilità elettromagnetica”

image_pdfimage_print

DECRETO 11 novembre 1998 del Ministero delle Comunicazioni

“Riconoscimento di organismi competenti in materia di compatibilita’ elettromagnetica”

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.292 del 15 dicembre 1998)

 

IL DIRIGENTE GENERALE
per la regolamentazione e la qualita’ dei servizi
del Ministero delle comunicazioni
e
IL DIRIGENTE GENERALE
per lo sviluppo produttivo e la
competitivita’ del Ministero dell’industria
del commercio e dell’artigianato

 

Visto il decreto legislativo 12 novembre 1996, n. 615, con il quale  e’ stata data attuazione alla direttiva n. 89/336/CEE del Consiglio  del 3 maggio 1989 in materia di riavvicinamento delle legislazioni   degli Stati membri relative alla compatibilita’ elettromagnetica,  modificata ed integrata dalla direttiva n. 92/31/CEE del Consiglio  del 28 aprile 1992, dalla direttiva 93/68/CEE del Consiglio del 22  luglio 1993 e dalla direttiva 93/97/CEE del consiglio del 29 ottobre  1993;
Visto l’art. 1, comma 1, lettera e), del citato decreto legislativo  n. 615/1996 che definisce il termine “organismo competente” e  l’allegato 2 che stabilisce le condizioni minime che gli organismi  competenti devono soddisfare;
Visto l’art. 9, comma 1, del decreto legislativo n. 615/1996 che  designa quali autorita’ competenti per l’attuazione del decreto  medesimo il Ministero delle comunicazioni e il Ministero  dell’industria, del commercio e dell’artigianato;
Visto l’art. 9, comma 2, del decreto legislativo n. 615/1996 che  prevede la possibilita’ di procedere al riconoscimento di organismi  competenti nel settore della compatibilita’ elettromagnetica con  decreto del Ministro delle comunicazioni di concerto con il Ministro  dell’industria, del commercio e dell’artigianato; 
Visto l’art. 9, comma 3 del decreto legislativo n. 615/1996 che  prevede nel periodo di prima applicazione del presente decreto  legislativo l’abilitazione dell’organismo competente (IMQ, Istituto  superiore PT, Cesi e Istituto G. Ferraris) indicati nel decreto del  Ministero delle poste e telecomunicazioni, di concerto con il   Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato 1  settembre 1980, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana n. 296 del 28 ottobre 1980;
Visto il capo II del decreto legislativo n. 615/1996 con il quale  viene definita la procedura di riconoscimento degli organismi  competenti;
Viste le domande presentate ai fini del riconoscimento quale  organismo competente in materia di compatibilita’ elettromagnetica,  dalla societa’ Centro ricerche Fiat – Societa’ consortile per azioni  in data 3 gennaio 1997, dalla societa’ CESI S.p.a. – Centro  elettrotecnico sperimentale italiano in data 24 aprile 1997, dalla   societa’ C.E.I.A. Sez. La.C.E. S.p.a. in data 6 agosto 1997,  dall’Istituto di ricerche e collaudi M. Masini S.r.l. in data 31  dicembre 1996, dalla societa’ I.C.E.P.I. – Istituto certificazione  europea prodotti industriali S.r.l. in data 8 agosto 1996;
Visti i pareri favorevoli al rilascio del riconoscimento formulato  dalla Commissione tecnica consultiva, riunitasi il giorno 15 ottobre  1998;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29;

 

Decretano:

 

1. L’organismo Centro ricerche Fiat – Societa’ consortile per  azioni, con sede legale in Strada Torino – 10043 Orbassano (Torino),  sulla base dei requisiti prescritti dell’allegato 2 al decreto  legislativo 12 novembre 1996, n. 615, e’ riconosciuto competente in  materia di compatibilita’ elettromagnetica per i seguenti settori  salvo esclusione per provvedimenti comunitari specifici:
Apparecchiature ed installazioni elettriche;
Apparecchiature industriali;
Apparecchiature e sistemi di misura e controllo per impianti industriali;
Apparecchiature elettroniche di potenza;
Apparecchiature per la trazione elettrica ed il controllo del  traffico;
Apparecchiature per l’elaborazione dell’informazione;
Apparecchiature medicali;
Strumenti di misura ed apparecchiature di prova;
Prodotti elettrici/elettronici e componenti;
Apparecchi elettrodomestici ed apparecchiature per uso domestico,  con l’esclusione dei radioricevitori televisivi e dei  videoregistratori;
Veicoli a motore;
Sistemi e componenti accessori per veicoli a motore;
Sistemi di antifurto e di allarme per veicoli;
Veicoli ed infrastrutture ferroviarie, tranviarie, metropolitane.

2. L’organismo CESI – Centro elettrotecnico sperimentale italiano  S.p.a., con sede legale in via Rubattino 54 – 20134 Milano, sulla  base dei requisiti prescritti dell’allegato 2 al decreto legislativo  12 novembre 1996, n. 615, e’ riconosciuto competente in materia di  compatibilita’ elettromagnetica per i seguenti settori salvo  esclusione per provvedimenti comunitari specifici:
Apparecchiature ed installazione elettriche;
Apparecchiature industriali;
Apparecchiature e sistemi di misura controllo per impianti  industriali;
Apparecchiature elettroniche di potenza;
Apparati avionici ed aerospaziali;
Veicoli a motore;
Macchine agricole da giardinaggio e per movimento terra;
Apparecchiature per la trazione elettrica e il controllo del traffico;
Apparecchiature radio e ricevitori di radiodiffusione;
Apparecchiature per l’elaborazione dell’informazione;
Apparecchiature di telecomunicazioni;
Apparecchiature medicali;
Strumenti di misura e apparecchiature di prova;
Prodotti elettrici/elettronici e componenti;
Elettrodomestici ed apparecchiature per uso domestico;
Illuminazione, lampade fluorescenti ed accessori.

3. L’organismo C.E.I.A S.p.a. sez. La.C.E. – Costruzioni  elettroniche industriali automatismi, con sede legale in Civitella in   Val di Chiana, strada provinciale di Pescaiola, 54/G-56 – 52040  Viciomaggio (Arezzo), sulla base dei requisiti prescritti  dell’allegato 2 al decreto legislativo 12 novembre 1996, n. 615, e’  riconosciuto competente in materia di compatibilita’ elettromagnetica  per i seguenti settori salvo esclusione per provvedimenti comunitari  specifici:
Apparecchiature industriali;
Apparecchiature mediche e scientifiche;
Apparecchiature di tecnologia dell’informazione;
Elettrodomestici ed apparecchiature elettriche per uso domestico;
Apparecchiature per illuminazione e lampade fluorescenti.

4. L’organismo Istituto di ricerca e collaudi M. Masini S.r.l. con
sede legale in via Moscova, 11 – 20017 Rho (Milano), sulla base dei
requisiti prescritti dell’allegato 2 al decreto legislativo 12  novembre 1996, n. 615, e’ riconosciuto competente in materia di  compatibilita’ elettromagnetica per i seguenti settori salvo  esclusione per provvedimenti comunitari specifici:
Apparecchiature industriali;
Apparecchiature di tecnologia dell’informazione;
Strumenti di misura e apparecchiature di prova;
Apparecchiature mediche e scientifiche;
Prodotti elettrici/elettronici e componenti;
Elettrodomestici ed apparecchiature per uso domestico;
Illuminazione lampade fluorescenti;

Apparecchi didattici elettronici.

5. L’organismo I.C.E.P.I. – Istituto certificazione europea  prodotti industriali S.r.l., con sede legale in via Emilia Parmense,  11/a – 29010 Pontenure (Piacenza), sulla base dei requisiti   prescritti dell’allegato 2 al decreto legislativo 12 novembre 1996,  n. 615, e’ riconosciuto competente in materia di compatibilita’  elettromagnetica per i seguenti settori salvo esclusione per provvedimenti comunitari specifici:
Apparecchiature industriali;
Apparecchiature mediche e scientifiche;
Apparecchiature di tecnologia dell’informazione;
Elettrodomestici ed apparecchiature elettroniche per uso domestico;
Apparecchi didattici elettronici;
Apparecchiature per illuminazione e lampade fluorescenti.

Roma, 11 novembre 1998
Il dirigente generale per la regolamentazione e la qualita’ dei  servizi del Ministero delle comunicazioni
Righetti
Il dirigente generale per lo sviluppo produttivo e la competitivita’ del Ministero dell’industria del commercio e  dell’artigianato

Visconti