Decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355 recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative”

image_pdfimage_print

DECRETO-LEGGE 24 dicembre 2003, n.355

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2003)

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta  la straordinaria necessita’ ed urgenza di provvedere alla proroga ed al differimento di termini  previsti  da disposizioni legislative,   concernenti adempimenti di soggetti ed organismi pubblici, al fine di consentire una piu’ concreta e puntuale attuazione  dei  medesimi adempimenti,  nonche’  per corrispondere a pressanti esigenze sociali ed organizzative;

Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 23 dicembre 2003;

Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del Ministro  per  i  rapporti con  il   Parlamento,  di  concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze;

E m a n a
il seguente decreto-legge:

Art. 1.
Benefici in favore dell’emittenza locale

1.  Il  termine del 31 gennaio previsto dal comma 19 dell’articolo 145   della  legge  23 dicembre  2000,  n.  388,  per la emanazione del bando di concorso ivi previsto, relativamente all’anno 2004, e’ prorogato al 31 maggio.

OMISSIS…

 

Art. 24.
Entrata in vigore

1.  Il  presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione  nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito nella   Raccolta  ufficiale degli  atti  normativi  della   Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addi’ 24 dicembre 2003

CIAMPI

Berlusconi, Presidente  del  Consiglio dei Ministri

Giovanardi, Ministro per i rapporti con il Parlamento

Tremonti, Ministro dell’economia  e delle finanze

Visto, il Guardasigilli Castelli