Deliberazione 19 dicembre 2001 della Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni recante “Variazione al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva per la provincia di Trento” (Deliberazione n. 467/01/CONS)

image_pdfimage_print

 

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Deliberazione 19 dicembre 2001

Variazione al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva per la provincia di Trento (Deliberazione n. 467/01/CONS)

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.7 del 9 gennaio 2002)

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

NELLA sua riunione del 19 dicembre 2001;

VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante “Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo” ed, in particolare, l’articolo 1, comma 6, lett. a), n. 2 che affida all’Autorità l’elaborazione, anche avvalendosi degli organi del Ministero delle comunicazioni, dei piani nazionali di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione sonora e televisiva;

VISTA la propria delibera n. 68 del 30 ottobre 1998, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 263 del 10 novembre 1998;

VISTA la propria delibera n. 105 del 14 luglio 1999, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.192 del 17 agosto 1999;

VISTA la propria delibera n. 95 del 23 febbraio 2000, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 58 del 10 marzo 2000;

VISTI i ricorsi per conflitto di attribuzioni presentati alla Corte Costituzionale dalla Provincia autonoma di Trento in data 8 gennaio 1999, 14 ottobre 1999 e 8 maggio 2000 avverso, rispettivamente, le succitate delibere nn. 68/98, 105/99 e 95/00, con la motivazione del mancato raggiungimento dell’intesa sul piano fra l’Autorità e la Provincia, prevista dalla legge 249/97;

VISTA la delibera della Provincia di Trento n. 3371 del 14 dicembre 2001 con la quale si esprime l’intesa sul piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva trasmesso dall’Autorità con nota del 30 novembre 2001 (prot. n. 31749/01/NA);

RITENUTO di poter accogliere le modifiche al piano, concordate fra l’Autorità e la Provincia autonoma di Trento;

UDITA la relazione del Commissario ing. Mario Lari, relatore ai sensi dell’art. 32 del regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorità;

DELIBERA

Articolo unico

1. Nel piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva approvato con delibera n. 68 del 30 ottobre 1998, successivamente perfezionato e integrato con delibera n.105 del 14 luglio 1999 e con delibera n. 95 del 23 febbraio 2000:

a. i siti di Breguzzo, Castel Madruzzo, Cima Palon, Doss Cappello, Drena, Falesina, Fiera di Primiero e Spormaggiore, figuranti nell’elenco relativo alla Provincia di Trento nella Tabella 4 allegata alla relazione illustrativa al piano quali siti destinati ad ospitare impianti con ERP 200W e sono pertanto eliminati dalla tabella e inseriti fra i siti di piano, con le relative caratteristiche di emissione degli impianti. Le schede tecniche dei suddetti impianti figurano in allegato alla presente delibera.

b. i siti di Bassa Valgarina, Cermis, Doss Sabion, Polsa, Ravina e San Martino di Castrozza, figuranti nel piano e previsti per l’installazione di impianti con ERP > 200W, vengono destinati ad ospitare impianti con ERP < 200W e sono pertanto eliminati dal piano e inseriti nell’elenco relativo alla Provincia di Trento nella Tabella 4 allegata alla relazione illustrativa del piano. La Tabella 4, revisionata sulla base delle modifiche di cui alla precedente lettera a) e alla presente lettera b), figura in allegato alla presente delibera.

La presente delibera è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e nel Bollettino ufficiale dell’Autorità.

Roma, 19 dicembre 2001

IL COMMISSARIO RELATORE
Mario Lari

IL PRESIDENTE
Enzo Cheli

IL SEGRETARIO GENERALE
Adriano Soi