Deliberazione 27 novembre 2002 della Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni recante “Variazione al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva per la regione autonoma Friuli-Venezia Giulia” (Deliberazione n. 358/02/CONS)

image_pdfimage_print

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 27 novembre 2002

Variazione al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva  per  la  regione autonoma Friuli-Venezia Giulia. (Deliberazione n. 358/02/CONS).

(pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 289 del 10 dicembre 2002)

L’AUTORITA’

Nella sua riunione di Consiglio del 27 novembre 2002;

Vista la legge 31 luglio 1997, n.249, recante Istituzione dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”, ed in particolare,  l’art.1, comma 6, lettera a),  n.2, che affida all’Autorita’ l’elaborazione, anche avvalendosi degli organi del Ministero delle comunicazioni, dei piani nazionali di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione sonora e televisiva;

Vista  la  delibera  n.  68  del  30  ottobre  1998, recante “Piano nazionale  di  assegnazione  delle  frequenze  per la radiodiffusione televisiva”,  pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana n. 263 del 10 novembre 1998;

Vista  la  propria  delibera  n. 105 del 14 luglio 1999, pubblicata nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica  italiana n. 192 del 17 agosto 1999;

Vista la delibera n.95 del 23 febbraio 2000, recante “Integrazione del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione  televisiva”, pubblicata nella Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana n. 58 del 10 marzo 2000;

Visto il ricorso presentato al Tribunale Amministrativo del Lazio dalla Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia in data 22 gennaio 1999 avverso  alla  succitata  delibera  n. del 30 ottobre 1998, con la motivazione del mancato raggiungimento dell’intesa sul piano fra Autorita’  e  Regione,  prevista dall’art. 2, comma 6, della legge n.249 del 31 luglio 1997;

Vista la lettera  prot. PT/006518/4.101 del 22 maggio 2002 con la quale  il Presidente della Regione  chiede che, al fine del raggiungimento  dell’intesa, vengano apportate al piano le modifiche contenute in allegato alla lettera stessa;

Vista la delibera  della Giunta regionale della regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n.1997 del 10 giugno 2002 con la quale e’ stato approvato il testo dell’intesa;

Vista l’intesa sottoscritta fra l’Autorita’ e la regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in data 14 novembre 2002;

Considerato che nel testo dell’intesa e’ stabilito che la regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, a seguito del recepimento da parte dell’Autorita’ delle modifiche al piano richieste dalla regione con la succitata lettera del 22 maggio, provvedera’ al ritiro del ricorso presso il Tribunale Amministrativo del Lazio;

Ritenuto, a  seguito della attivita’ di verifica, di poter accogliere le modifiche al piano;

Udita  la  relazione  del commissario Mario Lari, relatore ai sensi dell’art. 32, comma 1, del regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorita’;

Delibera:

Articolo unico

1. Nel piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva, approvato con delibera  n.68 del 30 ottobre 1998 e sue successive modificazioni ed integrazioni, la parte relativa   alla  regione  autonoma Friuli-Venezia Giulia e’ sostituita con l’allegato alla presente delibera.

La  presente  delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e nel bollettino ufficiale dell‘Autorita’.

Napoli, 27 novembre 2002

Il presidente: Cheli