Determina Direttoriale 22 maggio 2013 del Direttore generale della DGSCER del Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per le Comunicazioni recante la graduatoria delle emittenti radiofoniche locali per l’attribuzione dei contributi relativi all’anno 2011

image_pdfimage_print

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DIPARTIMENTO PER LE COMUNICAZIONI

Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica e di Radiodiffusione
Divisione IV – Radiodiffusione sonora pubblica e privata. Contributi

 (Avviso pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 158 del 8 luglio 2013)

 

IL DIRETTORE GENERALE

 

Visto il decreto legislativo 30 dicembre 2003, n. 366;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2004, n. 176;

Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni16 dicembre 2004;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66.

Vista la legge 28 dicembre 2001, n. 448, concernente disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato ed, in particolare, l’articolo52, comma 18, e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze 1° ottobre 2002, n. 225 – Regolamento recante modalità e criteri di attribuzione del contributo previsto dall’articolo 52, comma 18, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, per le emittenti radiofoniche locali;

Visto il decreto –legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008 n .121;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 novembre 2008, n. 197;

Vista la Legge 24 dicembre 2012 n. 228 recante “disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (Legge di stabilità 2013);

Vista la Legge 24 dicembre 2012, n. 229 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013 – 2015”;

Visto il Decreto n.111878 del 31 dicembre 2012 del Ministro dell’Economia e delle Finanze “Ripartizione in capitoli delle Unità Previsionali di Base relative al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e per il triennio 2013 – 2015 “;

Visto il Decreto del 10 gennaio 2013 del Ministro dello sviluppo economico, registrato all’Ufficio Centrale del Bilancio con visto n. 31 del 15 gennaio 2013, con il quale, fatto salvo l’affidamento in gestione unificata delle spese comuni a più centri di responsabilità amministrativa, si è provveduto all’assegnazione, ai titolari dei centri di responsabilità, ivi compreso il centro di responsabilità amministrativa Dipartimento per le Comunicazioni, delle disponibilità dei capitoli di spesa nonché delle eventuali ulteriori risorse che sugli stessi dovessero essere iscritte nel corso dell’esercizio finanziario 2013;

Visto il Decreto del 18 gennaio 2013 del capo Dipartimento per le Comunicazioni, registrato all’Ufficio Centrale del Bilancio con visto n. n. 102 del 31 gennaio 2013, con il quale, fatto salvo l’affidamento in gestione unificata delle spese comuni a più centri di responsabilità amministrativa, sono attribuiti ai Direttori Generali del Dipartimento per le Comunicazioni i poteri di spesa degli stanziamenti iscritti nei capitoli, nonché delle eventuali ulteriori risorse che sugli stessi dovessero essere iscritte nel corso dell’esercizio finanziario 2013;

Viste le domande presentate dalle emittenti radiofoniche locali legittimamente esercenti alla data di entrata in vigore della legge 28 dicembre 2001, n. 448 in quanto in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 1, comma 2-bis, del decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66, entro la data del 30 ottobre 2011;

Considerato che ai sensi dell’art. 1, commi 3 e 4, del decreto 1° ottobre 2002, n. 225, l’ammontare dello stanziamento annuo è attribuito alle emittenti aventi titolo all’erogazione del contributo nella seguente misura: per tre dodicesimi alle emittenti a carattere commerciale, per tre dodicesimi alle emittenti radiofoniche a carattere comunitario e per sei dodicesimi in base alla graduatoria, in misura proporzionale al punteggio;

Considerato che costituisce titolo per l’erogazione dei sei dodicesimi dello stanziamento la presentazione della domanda di ammissione ai benefici previsti dagli articoli. 7 e 8 della legge 7 agosto 1990, n. 250 per l’anno precedente a quello al quale il contributo si riferisce e l’ottenimento del parere favorevole all’ammissione stessa da parte della commissione istituita ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 settembre 1987, n. 410;

Considerato che gli elementi da valutare ai fini della graduatoria sono indicati all’articolo 2, comma 2, del decreto n. 225/2002 e che i punteggi da attribuire sono indicati nella tabella A allegata al predetto decreto;

 

DETERMINA

 

1. E’ approvata la graduatoria, di cui all’allegato A che forma parte integrante del presente provvedimento, delle domande delle emittenti radiofoniche locali per la partecipazione alle quote dello stanziamento di cui all’articolo 2 del decreto 1° ottobre 2002, n. 225, formata dalla Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica e di Radiodiffusione per l’anno 2011.

2. E’ approvato l’elenco, di cui all’allegato B che forma parte integrante del presente decreto, delle domande delle emittenti radiofoniche locali a carattere commerciale per l’anno 2011, per l’attribuzione dei contributi di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto del 1° ottobre 2002, n. 225.

3. E’ approvato l’elenco, di cui all’allegato C che forma parte integrante del presente decreto, delle domande delle emittenti radiofoniche locali a carattere comunitario per l’anno 2011, per l’attribuzione dei contributi di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto 1° ottobre 2002, n. 225.

4. Gli elenchi allegati al presente provvedimento sono depositati presso la Divisione IV – Contributi – di questa Direzione Generale per la visione da parte di chiunque ne abbia interesse e vengono pubblicati, per estratto, sul sito INTERNET del Ministero dello Sviluppo Economico.

5. Dell’approvazione della graduatoria di cui al comma 1 viene data notizia mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

La presente determina viene inviata alla Corte dei Conti per la registrazione.

Roma, 22 maggio 2013

Firmato
Il Direttore Generale

(Dr. Francesco Saverio LEONE)

 

Allegato A: graduatoria

Allegato B: elenco

Allegato C: elenco