Determina direttoriale della Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico 10 settembre 2021 di approvazione delle graduatorie per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di frequenze di 2° livello per il servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale per le Aree tecniche n. 1 (Piemonte), n. 3 (Lombardia e Piemonte orientale), n. 8 (Emilia Romagna), n. 9 (Toscana), n. 11 (Marche), n. 16 (Calabria)

image_print

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DIREZIONE GENERALE PER I SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA DI RADIODIFFUSIONE E POSTALI

 

VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003 n. 259 e ss.mm. recante “Codice delle comunicazioni elettroniche”;

VISTA la legge 3 maggio 2004, n. 112, recante “Norme di principio in materia di assetto  radiotelevisivo e della RAI-Radiotelevisione italiana S.p.A., nonché delega al Governo per  l’emanazione del testo unico della radiotelevisione”;

VISTO il decreto legislativo 31 luglio 2005 n. 177 recante “Testo unico dei servizi di media  audiovisivi e radiofonici” (di seguito TUSMAR);

VISTA la legge 27 dicembre 2017, n. 205 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno  finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” (di seguito la Legge di Bilancio  2018) e, in particolare l’articolo 1, comma 1033;

VISTA la legge 30 dicembre 2018, n. 145 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno  finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” (di seguito la Legge di Bilancio  2019);

VISTA la decisione (UE) n. 2017/899 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 maggio 2017  relativa all’uso della banda di frequenza 470-790 MHz nell’Unione;

VISTA la delibera n. 353/11/CONS, del 22 giugno 2011, recante “Nuovo regolamento relativo alla  radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale” e successive modifiche e integrazioni;

VISTA la delibera n. 39/19/CONS, del 7 febbraio 2019, modificata con delibera n. 162/20/CONS,  recante “Piano nazionale di assegnazione delle frequenze da destinare al servizio televisivo digitale  terrestre (PNAF)” (di seguito PNAF);

VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico del 5 ottobre 2018, con il quale è stato  approvato il “Piano nazionale di ripartizione delle frequenze”;

VISTO il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 19 giugno 2019, con il quale è stato  definito il calendario nazionale (cd. Road Map) che individua le scadenze per il rilascio delle  frequenze nella banda a 700 MHz, ai fini dell’attuazione degli obiettivi della decisione (UE)  2017/899 del 17 maggio 2017;

VISTI i bandi di gara pubblicati sul sito del Ministero in data 23 luglio 2021 relativi alle procedure  per la formazione delle graduatorie per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di  frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale emanato per le seguenti Aree  Tecniche: Area Tecnica 1 – Piemonte – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 3 – Lombardia e  Piemonte orientale – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 3 – Lombardia e Piemonte orientale – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 4 – Trentino Alto Adige – Rete di I° livello N. 1, Sub-Area  Tecnica 4a – Provincia Autonoma di Trento – Rete di I° livello N. 1, Area Tecnica 5 – Veneto –  Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 6 – Friuli Venezia Giulia – Rete di II° livello N. 1, Area  Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di  II° livello N. 2, Area Tecnica 11 – Marche – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 13 – Abruzzo e  Molise – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 15 – Puglia e Basilicata – Rete di II° livello N. 2,  Area Tecnica 15 – Puglia e Basilicata – Rete di II° livello N. 3, Area Tecnica 16 – Calabria – Rete  di II° livello N. 1, Area Tecnica 9 – Toscana – Rete di II° livello N. 4, Area Tecnica 18 – Sardegna  – Rete di II° livello N. 2;

VISTO l’art. 9 dei suddetti bandi di gara “(Regole per l’aggiudicazione del diritto d’uso)”;

VISTO l’art. 10 comma 1 dei sopra citati bandi che recita “La graduatoria e il provvedimento di  aggiudicazione del diritto d’uso sono resi pubblici mediante la pubblicazione sul sito del Ministero  www.mise.gov.it, area tematica Comunicazioni”;

VISTO l’art.10 comma 2 dei già citati bandi che recita “L’ammissione e l’eventuale esclusione  dalla presente procedura sono comunicate all’interessato, la seconda con provvedimento  motivato”;

VISTE le determine dirigenziali dell’8 agosto 2021 e del 24 agosto 2021 con le quali vengono  costituite le commissioni aventi i compiti indicati dall’art.7 dei citati bandi per l’esame delle  domande relative alle reti messe a gara per le Aree Tecniche sopra citate;

VISTI gli artt. 2 e 3 delle determine sopra indicate in cui viene specificato che “Le Commissioni di  cui all’art.1 dovranno espletare le proprie funzioni in modo sinergico e coordinato e si avvarranno  del supporto della Task Force istituita presso la DGSCERP nonché della collaborazione tecnica  della Fondazione Ugo Bordoni” e che “La Commissione si avvarrà della collaborazione della  Fondazione Ugo Bordoni per quanto riguarda tutte le operazioni inerenti la valutazione dei  parametri per l’attribuzione dei punteggi, di cui all’allegato tecnico pubblicato sul sito del  Ministero;

VISTE le comunicazioni con le quali le Commissioni preposte all’esame delle domande hanno  trasmesso al responsabile del procedimento Dr. Giovanni Gagliano i verbali di chiusura delle  procedure per l’assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze, di cui ai bandi pubblicati in data 23  luglio 2021, nonché i verbali di conclusione dei lavori, con le relative graduatorie, delle reti per le  quali è stato completato l’iter di valutazione delle domande presentate;

CONSIDERATO che sono pervenute domande di partecipazione per le reti messe a gara per le  seguenti Aree Tecniche: Area Tecnica 1 – Piemonte – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 3 – Lombardia e Piemonte orientale – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 11 – Marche – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 13 – Abruzzo e Molise – Rete di II° livello N. 1,  Area Tecnica 15 – Puglia e Basilicata – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 16 – Calabria – Rete  di II° livello N. 1, Area Tecnica 9 – Toscana – Rete di II° livello N. 4

DETERMINA

ARTICOLO 1

Le allegate graduatorie per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di frequenze per il  servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale, parte integrante della presente determina e  relative alle seguenti Aree Tecniche:
Area Tecnica 1 – Piemonte – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 3 – Lombardia e  Piemonte orientale – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di II°  livello N. 1, Area Tecnica 8 – Emilia Romagna – Rete di II° livello N. 2, Area Tecnica 11 –  Marche – Rete di II° livello N. 1, Area Tecnica 16 – Calabria – Rete di II° livello N. 1, Area  Tecnica 9 – Toscana – Rete di II° livello N. 4  sono approvate.

***

La presente determina viene pubblicata, ai sensi dell’art. 10, comma 1 del bando di gara, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico all’interno dell’Area tematica Comunicazioni.

Avverso la presente determina è ammesso ricorso in sede giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale del Lazio o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini di Legge.

Roma, 10 settembre 2021


IL DIRETTORE GENERALE
Avv. Francesco Soro

 

Allegato: graduatorie