D.M. 25 luglio 1997, n. 307 del Ministro P.T. recante “Regolamento recante le specifiche tecniche relative al sintonizzatore-decodificatore per ricezione di segnali numerici televisivi, sonori e dati, in chiaro o criptati, via cavo e via satellite, denominati – set top box -“

image_pdfimage_print

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI DECRETO 25 luglio 1997, n.307

“Regolamento recante le specifiche tecniche relative al sintonizzatore-decodificatore per ricezione di segnali numerici televisivi, sonori e dati, in chiaro o criptati, via cavo o via satellite, denominato -set top box-“

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.217 del 17 settembre 1997)

 

IL MINISTRO DELLE POSTE E DELLE TELECOMUNICAZIONI

Visto il testo unico delle disposizioni legislative in materia postale, di bancoposta e di telecomunicazioni, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n.156, ed in particolare gli articoli 2 e 319;

Vista la legge 22 maggio 1980, n.209, che modifica gli articoli 398 e 399 del sopracitato testo unico relativamente alla prevenzione ed alla eliminazione dei disturbi alle radiotrasmissioni ed alle radioricezioni;

Vista la legge 21 giugno 1986, n.317, di attuazione della direttiva 83/189/CEE relativa alla procedura d’informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche – notifica 96/260/I;

Vista la legge 6 agosto 1990, n.223, concernente la disciplina del sistema radiotelevisivo pubblico e privato;

Visto il regolamento di attuazione della legge 6 agosto 1990, n.223, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 27 marzo 1992, n.255;

Visto il decreto 28 agosto 1995, n.548, concernente l’eliminazione dei disturbi radioelettrici per ricevitori di radiodiffusione sonora e televisiva;

Vista la direttiva 95/47 CE del 24 ottobre 1995 concernente l’impegno di norme per l’emissione di segnali televisivi, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee n.4281/51 del 23 novembre 1995;

Visto il regolamento delle radiocomunicazioni, annesso alla convenzione internazionale delle telecomunicazioni adottata a Ginevra il 22 dicembre 1992 e ratificata con legge 31 gennaio 1996, n.61;

Visto il decreto legislativo 12 novembre 1996, n.615, riguardante l’attuazione della direttiva 89/336/CEE del Consiglio del 3 maggio 1989, in materia di ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alla compatibilità elettromagnetica;

Visto il comma 24 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 1996, n.650;

Visto l’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n.400;

Visto il parere favorevole espresso dal consiglio superiore tecnico delle poste e delle telecomunicazioni nell’adunanza n.96 del 18 luglio 1996;

Udito il parere n.21/97 della sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato, espresso nell’adunanza del 9 giugno 1997;

Vista la comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri a norma dell’articolo 17, comma 3, della citata legge n.400/1988 (nota GM 105462/4398DL/CL del 18 luglio 1997);

 

ADOTTA

il seguente regolamento:

Art. 1

 Oggetto

  1. Le specifiche tecniche del sintonizzatore-decodificatore per la ricezione di segnali numerici televisivi, sonori e dati, in chiaro o criptati, via cavo e via satellite, denominato “set top box”, per quanto disposto dall’articolo 1, comma 24, del decreto-legge 23 ottobre 1996, n.545, convertito, con modificazioni, in legge 23 dicembre 1996, n.650, sono stabilite dall’annesso che forma parte integrante del presente regolamento.

Art.2

Compatibilità elettromagnetica ed altre disposizioni

  1. Il presente regolamento non disciplina gli aspetti attinenti alla compatibilità elettromagnetica, per i quali si applicano le norme vigenti in materia.
  2. Nel caso in cui il decodificatore sia dotato del modem dati opzionale, si applica il decreto legislativo 12 novembre 1996, n.614, attuativo della direttiva 91/263/CEE, come modificata dalla direttiva 93/68/CEE ed integrata dalla direttiva 93/97/CEE.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

 

Roma, 25 luglio 1997

Il Ministro: MACCANICO

Visto, il Guardasigilli: FLICK

Registrato alla Corte dei conti il 9 settembre 1997

Registro n.6 Poste, foglio n.168