Documento programmatico approvato dall’Assemblea dell’AERANTI del 28 maggio 2015

image_pdfimage_print

L’Assemblea della AERANTI, riunita a Roma in data 28 maggio 2015, dà mandato agli organi dirigenti dell’associazione di sostenere in tutte le sedi istituzionali e politiche l’attività delle imprese radiofoniche e televisive locali, satellitari e via internet, nonché delle agenzie di informazione radiofonica e televisiva, delle concessionarie di pubblicità radiofonica e televisiva nonché delle testate di informazione online.

In particolare dà mandato di sostenere:
a) la centralità dell’emittenza radiofonica e televisiva locale nel sistema radiotelevisivo italiano e nell’informazione radiotelevisiva sul territorio;

b) una profonda riforma del settore dell’emittenza televisiva locale che garantisca la suddetta centralità e dia certezze alle imprese del comparto

c) un avvio delle trasmissioni radiofoniche digitali che garantisca rigorosamente pari opportunità a tutte le emittenti locali e nazionali attualmente operanti in tecnica analogica e che rappresenti la naturale evoluzione dell’attuale diffusione radiofonica analogica;

d) la previsione di specifici interventi anche di natura fiscale, finalizzati alla ripresa del mercato pubblicitario delle imprese radiofoniche e televisive locali, satellitari e via internet;

e) un efficiente sistema di misure di sostegno sia per il comparto televisivo, sia per il comparto radiofonico;

f) la revisione delle norme a sostegno dell’editoria finalizzate all’introduzione di provvidenze per l’informazione del settore dell’emittenza locale;

g) la realizzazione di indagini di ascolto basate su metodologie idonee a rilevare le specificità dell’emittenza locale, nonché su governance che prevedano un’adeguata partecipazione del comparto;

h) la semplificazione e la sburocratizzazione per tutti gli adempimenti del settore.

i) la definizione dei diritti di autore e dei diritti connessi relativi alle nuove trasmissioni digitali che tenga conto della specificità dell’emittenza locale.

* * * * * *

Sotto il profilo operativo l’assemblea dà inoltre mandato agli organi dirigenti dell’Aeranti affinché:

a) venga mantenuto costante il confronto con il Parlamento, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, i Corecom, le Regioni e le Forze politiche in ordine a tutte le problematiche del settore;

b) venga proseguita e sviluppata l’attività dell’associazione attraverso Aeranti-Corallo e Confcommercio – Imprese per l’Italia;

c) vengano assunte tutte le possibili iniziative finalizzate alla crescita di rappresentatività, visibilità e capacità organizzativa dell’Associazione;

d) vengano assunte tutte le possibili iniziative che favoriscano la ripresa della pubblicità commerciale sulle emittenti locali

e) vengano assunte tutte le possibili iniziative che favoriscano la pubblicità degli enti pubblici sulle emittenti locali;

f) vengano sviluppate tutte le possibili iniziative per favorire lo sviluppo dell’attività di informazione delle emittenti come mezzo di opinione;

g) venga costantemente monitorata l’applicazione dei CCNL di settore stipulati con la FNSI e la CISAL per individuare e risolvere tutte le problematiche relative ai rapporti tra i lavoratori e le imprese.