Documento programmatico approvato dall’Assemblea dell’AERANTI del 28 marzo 2018

image_pdfimage_print

 

Documento programmatico per il triennio 1/07/2018 – 30/06/2021

 

L’Assemblea della AERANTI, riunita a Roma, dà mandato agli organi dirigenti dell’associazione di sostenere in tutte le sedi istituzionali e politiche i seguenti obiettivi programmatici:
a) la centralità dell’emittenza radiofonica e televisiva locale nel sistema radiotelevisivo italiano e nell’informazione radiotelevisiva sul territorio;
b) una serie di norme, in materia di accesso alla capacità trasmissiva delle reti, di assegnazione delle frequenze e di mantenimento dell’attuale regolamentazione Lcn, che tutelino le imprese del comparto televisivo locale nella fase di dismissione della banda 700 Mhz;
c) uno sviluppo delle trasmissioni radiofoniche digitali che garantisca rigorosamente pari opportunità alla emittenza locale e nazionale attualmente operante in tecnica analogica, che rappresenti la naturale evoluzione dell’attuale diffusione radiofonica analogica e che garantisca il pluralismo e la concorrenza nel settore;
d) la previsione di specifici interventi, anche di natura fiscale, finalizzati alla ripresa del mercato pubblicitario delle imprese radiofoniche e televisive locali;
e) l’immediata erogazione dei contributi statali annuali per l’emittenza radiofonica e televisiva locale per gli anni 2016, 2017 e 2018 e il rifinanziamento di tali contributi per l’anno 2019 e seguenti;
f) un rilevante incremento dello stanziamento per gli indennizzi previsti per la dismissione delle frequenze televisive locali di cui alla legge 27 dicembre 2017, n. 205, e l’esclusione di tali indennizzi da ogni forma di imposizione fiscale;
g) il ripristino, in sede di regolamentazione delle provvidenze editoria, delle riduzioni tariffarie per le utenze elettriche e per i collegamenti satellitari a favore delle imprese radiofoniche e televisive locali, nonché il rimborso di quota parte dei costi delle agenzie di informazione;
h) la realizzazione di indagini di ascolto basate su metodologie idonee a rilevare le specificità dell’emittenza locale, nonché su governance che prevedano un’adeguata partecipazione del comparto;
i) una regolamentazione dei diritti di autore e dei diritti connessi che tenga conto della specificità dell’emittenza locale.
j) la semplificazione e la sburocratizzazione per tutti gli adempimenti del settore.

* * * * * *

Sotto il profilo operativo l’assemblea dà, inoltre, mandato agli organi dirigenti dell’Aeranti affinché:
a) venga mantenuto costante il confronto con il Parlamento, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, i Corecom, le Regioni e le Forze politiche al fine di raggiungere gli obiettivi programmatici di cui sopra;
b) venga proseguita e sviluppata l’attività dell’associazione attraverso Aeranti-Corallo e Confcommercio – Imprese per l’Italia;
c) vengano promosse iniziative finalizzate alla formazione professionale dei lavoratori del settore;
d) vengano assunte tutte le possibili iniziative finalizzate alla crescita di rappresentatività, visibilità e capacità organizzativa dell’Associazione;
e) vengano assunte tutte le possibili iniziative finalizzate alla crescita economica delle imprese radiofoniche e televisive locali associate.