Ecco altre idee interessanti per utilizzare l’IA in studio

   (12 giugno 2024)   In una precedente occasione avevamo presentato una nutrita serie di soluzioni, utili e pratiche, per utilizzare l’intelligenza artificiale, l’IA, in studio, nelle emittenti radio e televisive. Visto il buon apprezzamento che ha riscosso tale servizio, stavolta lo integriamo fornendo qualche altro suggerimento, che speriamo possa risultare altrettanto interessante.

SOLUZIONI IA

CapCut offre una piattaforma di editing video facile da usare, completa di funzionalità, quali la sottotitolazione automatica e la rimozione dello sfondo. È adatto a tutti i livelli di abilità e consente di creare video per qualsiasi piattaforma.

L’interfaccia intuitiva e gli strumenti di CapCut rendono l’editing video accessibile a tutti, indipendentemente dalle competenze tecniche. La funzione di rimozione dello sfondo consente di posizionare i soggetti in qualsiasi ambientazione, offrendo molte possibilità creative.

https://www.capcut.com/

Cleanup.pictures è un tool che serve per rimuovere gli oggetti indesiderati dalle foto. L’inpainting è una tecnologia di ritocco utilizzata per rimuovere eventuali oggetti o persone dalle foto; è strumento di modifica avanzato, basato sull’IA, migliore rispetto ai tradizionali strumenti con ‘timbro clone’.

https://cleanup.pictures/

DALL-E è un algoritmo sviluppato da OpenAI in grado di generare immagini a partire da descrizioni testuali. Era disponibile in versione gratuita, ma dallo scorso autunno non è più consentito ai nuovi utenti utilizzare la versione DALL·E 2; ora è accessibile DALL·E 3, che offre immagini di qualità superiore, ma è disponibile solo per utenti di ChatGPT Plus, Team ed Enterprise, oltre che per l’ API OpenAI.

https://openai.com/index/dall-e-2/

Looka.com è uno strumento per progettare un logo che corrisponda alla propria intenzione, anche senza avere particolari competenze grafiche. Può generare infinite opzioni e si possono modificare i progetti per creare esattamente ciò che si desidera. Ottenuto il logo, lo si può declinare in tutti i possibili aspetti del marketing, sino a proporre dei siti web aziendali coerenti con l’immagine coordinata.

https://looka.com/

Midjourney, noto programma di intelligenza artificiale che crea immagini da descrizioni testuali (prompt). Parliamo di immagini fotografiche e di uno strumento che sta fortemente condizionando l’industria della fotografia.

https://www.midjourney.com/

My Lens AI permette il riconoscimento e il miglioramento delle immagini, oltre all’editing video in tempo reale. È progettato per perfezionare i contenuti visivi, rendendoli più accattivanti e professionali. Con funzionalità quali il rilevamento degli oggetti, la segmentazione delle immagini e la correzione del colore, My Lens AI aiuta a perfezionare le immagini e i video senza particolare difficoltà. Gli algoritmi dello strumento regolano automaticamente l’illuminazione, rimuovono oggetti indesiderati e persino aggiungono effetti speciali, elevando la qualità dei contenuti visivi.

https://mylens.ai/

Pictory trasforma un testo in una storia video. Con la sua libreria di immagini e l’opzione dell’aggiunta di voci fuori campo, aiuta a creare narrazioni avvincenti. Basta inserire il proprio testo e Pictory genera un video con immagini pertinenti, animazioni e voci fuori campo professionali. Questo strumento è utile per creare video esplicativi, demo di prodotti o contenuti per social media.

https://pictory.ai/

Runway ML è una scelta destinata ad artisti e designer, poiché offre un modo semplice per generare immagini e animazioni. Con Runway ML è possibile creare facilmente paesaggi realistici, motivi astratti e personaggi animati, senza la necessità di conoscenze tecniche approfondite.

I controlli intuitivi dello strumento e la vasta libreria di modelli pre-addestrati lo rendono una scelta interessante anche per i creativi che vogliano ottimizzare il proprio tempo.

https://runwayml.com/

Soundraw.io genera musica ed è una delle soluzioni più note ed utilizzate, sia da editor audio professionisti, sia da utenti senza particolare esperienza di elaborazione sonora. Permette di selezionare il tipo di musica desiderata, indicando il genere, gli strumenti musicali da utilizzare e la durata. L’IA genererà un brano del tutto inedito e ‘su misura’.

https://soundraw.io/

Udio permette di scegliere il tema, le parole del testo, gli accordi, la voce che dovrà cantare e, a quel punto, l’IA generativa produrrà dei brani musicali. Non è la prima del suo genere (si pensi a Jukebox di OpenAI, MusicLM di Google o Audiocraft di Meta), ma in questo caso vanno sottolineate la facilità di utilizzo e la buona qualità audio del prodotto finale. Si può accedere a questo servizio con un account Google, X o Discord. Una volta effettuato il login, si dovrà descrivere quanto meglio possibile cosa si voglia dall’IA (stile e genere musicali, parole, accordi, voce, perfino il mood), per poi inviare il messaggio e attendere qualche minuto, dopo di che si otterranno due demo di 30 secondi circa. Gratuitamente, con l’app Udio si possono generare fino a 1.200 brani al mese. Ogni file generato può essere scaricato, condiviso, pubblicato sulla community Udio e modificato. Ad esempio, può anche essere esteso ulteriormente, con una sezione di apertura e chiusura, o può essere remixato.

https://www.udio.com/

(AR)

 

Vedi anche:

L’IA al servizio del broadcast: una selezione di soluzioni pratiche

NAB Show 2024: dal dire al fare, con l’IA

Adobe GenAI per creare audio personalizzato

AI Week 2024: scenario globale, implicazioni specifiche, anche per l’audiovisivo