Il Coordinamento Aer, Anti, Corallo (che rappresenta n. 1254 imprese radiotelevisive locali) in relazione agli articoli apparsi sul quotidiano “Milano Finanza” del 3 e 4 novembre

image_pdfimage_print

COMUNICATO STAMPA

 

Il Coordinamento AER, ANTI, CORALLO (che rappresenta N. 1254 imprese radiotelevisive locali) in relazione agli articoli apparsi sul quotidiano MILANO FINANZA del 3 e 4 novembre in ordine alla problematica del regolamento di attuazione per il rilascio delle concessioni radiotelevisive (da emanare ai sensi della legge 249/97 ha inviato una nota al Presidente e ai Commissari dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni e per conoscenza al Ministro delle comunicazioni ai Sottosegretari alle Comunicazioni, con la quale protesta in ordine alla circostanza che il testo di tale regolamento sarebbe stato reso noto alla stampa (Milano Finanza ne pubblica una parte a pag. 3 del 4/11) senza essere stato portato a conoscenza degli editori televisivi locali (la legge prevede peraltro che le associazioni nazionali di tali editori debbano esprimere un parere su detto regolamento).

Tale meteodologia è inaccettabile perché l’Autorità deve certamente tenere conto delle problematiche e delle proposte degli editori locali.

Il Coordinamento AER, ANTI, CORALLO ha inoltre sollecitato un incontro immediato con l’Autorità per affrontare i vari aspetti del Regolamento.