Il Mise emana i primi 16 bandi per i nuovi diritti d’uso di frequenze tv a operatori di rete locali

image_pdfimage_print

(15 maggio 2020)     La Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico, in attuazione dell’articolo 1, comma 1033 della Legge di Bilancio 2018, come modificato dalla Legge di Bilancio 2019, ha pubblicato i primi 16 bandi per la formazione delle graduatorie per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di frequenze, per l’esercizio del servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale, relative alle reti di primo e di secondo livello, per le Aree Tecniche e le Sub-aree Tecniche di seguito indicate, di cui alla delibera AgCom 39/19/CONS recante il PNAF – Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze.

Le domande di partecipazione alle procedure relative ai suddetti 16 bandi per operatori di rete devono essere presentate entro martedì 14 luglio 2020, alla Divisione IV della DGSCERP, esclusivamente tramite procedura informatizzata specificata sul sito “bandioperatorilocali.mise.gov.it” in cui verranno fornite tutte le necessarie istruzioni per la compilazione delle domande stesse.

Le richieste di chiarimenti inerenti le procedure di gara potranno essere formulate entro il termine perentorio di venerdì 22 maggio 2020 ed inoltrate all’indirizzo di posta elettronica: rup_bando_operatori@mise.gov.it.

Qui di seguito sono pubblicati i 16 bandi (in formato .zip), scaricabili cliccando sulle rispettive voci. (FC)

Area Tecnica 1 – Piemonte (n. 1 bando di primo livello e n. 2 bandi di secondo livello);

• Area Tecnica 2 – Valle d’Aosta (n. 2 bandi di primo livello);

• Area Tecnica 3 – Lombardia e Piemonte orientale (n. 2 bandi di primo livello e n. 2 bandi di secondo livello);

• Area Tecnica 4 – Trentino-Alto Adige (n. 1 bando di primo livello);

Bando OdR 10 AT4 Trentino Alto Adige Liv1 N1 (zip)

• Sub-area Tecnica 4-a – Provincia autonoma di Trento (n. 3 bandi di primo livello);

• Sub-area Tecnica 4-b – Provincia autonoma di Bolzano (n. 3 bandi di primo livello)