Incontro televisivo tra il ministro gasparri e il coordinatore aeranti-corallo rossignoli, in onda sulle 321 televisioni locali aeranti-corallo

image_pdfimage_print

cs 22/2002

COMUNICATO STAMPA
AERANTI – CORALLO

                       Le imprese radiotelevisive locali italiane                   


Roma, lì 5/3/2002

 

INCONTRO TELEVISIVO TRA IL MINISTRO GASPARRI E IL COORDINATORE AERANTI-CORALLO ROSSIGNOLI, IN ONDA SULLE 321 TELEVISIONI LOCALI AERANTI-CORALLO

Viene diffuso a partire da oggi dalle 321 emittenti tv associate ad AERANTI-CORALLO (la federazione aderente a Confcommercio che rappresenta 1.141 imprese del settore radiotelevisivo), secondo le diverse esigenze di palinsesto, un programma televisivo sui principali temi che in questo periodo interessano il mondo dell’emittenza radiotelevisiva locale.

Alla trasmissione, condotta in studio da Lucio Vetrella, hanno partecipato il Ministro delle Comunicazioni On.le Maurizio Gasparri e l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore di AERANTI-CORALLO.

Nel corso della trasmissione sono stati affrontati numerosi argomenti, dalle trasmissioni digitali alle provvidenze in favore delle imprese radiofoniche e televisive locali, dalle norme sulle televendite sino ai limiti di campo elettromagnetico e alle prospettive per l’intero settore.

Parlando di trasmissioni digitali, Rossignoli ha sottolineato come il recente Regolamento approvato dall’Authority, accogliendo numerose delle proposte formulate da AERANTI-CORALLO, consenta l’effettivo accesso dell’emittenza locale alle trasmissioni digitali. “Le emittenti locali – ha evidenziato Rossignoli – non devono commettere l’errore di cedere le proprie frequenze uscendo di scena o limitandosi a fornire contenuti agli operatori di rete nazionale; questa sarebbe infatti una scelta sbagliata in quanto le emittenti locali devono saper cogliere quello che sarà il business del digitale: trasformarsi da impresa televisiva a operatore di rete locale di telecomunicazioni per veicolare contenuti e servizi locali e nazionali. E’ la sfida che le emittenti di AERANTI–CORALLO lanciano per il digitale nei prossimi anni.”

Il Ministro Gasparri ha commentato: “Abbiamo messo a disposizione meccanismi più semplici per l’impiego delle risorse pubbliche per la modernizzazione tecnologica degli impianti. Il passaggio al digitale non deve essere solo una sfida per i grandi gruppi nazionali, ma anche per l’emittenza locale.”

 

Per informazioni: 348 4454981

 

                                                          AERANTI-CORALLO,
                                               aderente alla Confcommercio,
              rappresenta 1.141 imprese radiofoniche e televisive locali italiane