La radio lineare negli USA batte streaming e YouTube combinati

 

(26 ottobre 2023) Edison Research ha anticipato gli ultimi dati della sua ricerca “Share of Ear”, volta ad approfondire le abitudini di consumo audio degli americani (dalla radio lineare all’on demand), dai 13 anni in su.

I nuovi dati per il terzo trimestre del 2023 hanno confermato che, anche se l’audio on demand aumenta di audience, la radio lineare, via etere (da loro detta OTA, Over The Air) e in live streaming, mantiene la leadership.

La radio lineare tradizionale (che negli USA è trasmessa in FM, ma ancora significativamente in AM, oltre che via Internet) ha mantenuto il primato, con il 37% del consumo audio giornaliero; per il 32% è ascoltata on air e per il 5% à ascoltata online.

I podcast hanno raggiunto un nuovo traguardo e ora vantano l’11% di tutto il consumo audio giornaliero.

Analogamente, la musica in streaming ha registrato un aumento, toccando la quota del 19% del consumo audio giornaliero.

D’altro canto, la musica di proprietà, come supporto fisico su CD o come file digitale, ha registrato un calo e rappresenta ora solo il 5% del tempo di ascolto quotidiano.

Altre categorie, tipicamente statunitensi, come l’ascolto della radio direttamente da satellite quale SiriusXM, o l’ascolto di YouTube. per musica e video, e gli audiolibri rappresentano la quota rimanente, con percentuali che vanno dal 3% al 14% del consumo audio giornaliero.

 

Audio in evolution

Edison Research e Amazon Ads hanno annunciato un webinar per il 2 novembre; si chiamerà Audio in Evolution: Five Megatrends from a Decade of Streaming Research, e si prefigge di analizzare le tendenze di maggior rilevanza che determinano le abitudini del consumo audio.

Chi fosse interessato, potrà registrarsi al webinar gratuitamente utilizzando QUESTO LINK.

Nell’occasione verranno anche discusse le opportunità che queste tendenze potrebbero rappresentare per le aziende in relazione alla pubblicità sonora.

Su quest’ultimo tema è in programma uno studio dedicato, che utilizzerà i dati di “Share of Ear” e di “Infinite Dial” di Edison Research, ulteriormente integrati da un nuovo sondaggio condotto su 1.058 adulti statunitensi.  (AR)

 

Vedi anche:

In UK cresce l’attenzione per l’informazione radiofonica locale

Audio e social media si dividono il tempo libero della Generazione Z. La radio deve tener conto del trend.

Podcasting in Francia: bene, ma meglio se di origine radiofonica

Resi noti gli ultimi dati dell’audience radiofonica in Francia

I nuovi media crescono, ma radio e tv lineari sono ancora leader. I risultati di una ricerca in Belgio.