La radiofonia locale e’ aeranti-corallo. soddisfazione per i risultati conseguiti dalle imprese aeranti-corallo nelle graduatorie per le misure di sostegno alla radiofonia locale. rossignoli: “circa il 70 percento delle 483 emittenti in graduatoria sono imprese di aeranti-corallo”

image_pdfimage_print

Cs 15/2004

 

                                                      COMUNICATO STAMPA

                                                        AERANTI – CORALLO

                        Le imprese radiotelevisive locali, satellitari, via Internet                         


Roma, lì 31/5/2004

 

LA RADIOFONIA LOCALE E’ AERANTI-CORALLO

SODDISFAZIONE PER I RISULTATI CONSEGUITI DALLE IMPRESE AERANTI-CORALLO NELLE GRADUATORIE PER LE MISURE DI SOSTEGNO ALLA RADIOFONIA LOCALE.

ROSSIGNOLI: “CIRCA IL 70 PERCENTO DELLE 483 EMITTENTI IN GRADUATORIA SONO IMPRESE DI AERANTI-CORALLO”

La Direzione generale concessioni e autorizzazioni (DGCA) del Ministero delle comunicazioni, con determinazione del 4 maggio u.s. pubblicata nella Gazzetta ufficiale del 18 maggio u.s., ha approvato gli elenchi delle emittenti radiofoniche locali e la graduatoria per l’ammissione ai contributi di cui al DM 1 ottobre 2002, n. 225 per l’anno 2002 (le cosiddette “misure di sostegno”). Le stesse, che per l’anno 2002 sono state paria a circa 6,2 milioni di euro, vengono ripartire per tre dodicesimi, in misura uguale, tra le emittenti radiofoniche commerciali che ne hanno fatto richiesta; altri tre dodicesimi vengono attribuiti a tutte le emittenti radiofoniche comunitarie che ne hanno fatto richiesta, sempre in misura uguale. Sei dodicesimi, infine, pari a circa 3,1 milioni di euro, ovvero la parte più rilevante del contributo, vengono distribuiti sulla base di una graduatoria cui accedono le emittenti che godono delle provvidenze editoria e che, quindi, sono impegnate sul fronte dell’informazione, garantendo almeno 117 minuti di informazione autoprodotta al giorno

Tale graduatoria viene determinata sulla media dei fatturati dell’ultimo biennio nonché sul numero dei dipendenti, con una particolare valorizzazione dei dipendenti giornalisti.

Si evidenzia che su un totale di 483 imprese radiofoniche locali ammesse alla suddetta graduatoria del contributo di sei dodicesimi, ben 335 sono associate AERANTI-CORALLO. In termini percentuali, tale dato corrisponde al 69,4 percento. AERANTI-CORALLO rappresenta inoltre la prima e la terza emittente della suddetta graduatoria; tra le prime 20 emittenti della stessa graduatoria, AERANTI-CORALLO ne rappresenta 17 (pari all’85 percento). Inoltre, AERANTI-CORALLO rappresenta 74 emittenti sulle prime 100 della suddetta graduatoria (pari al 74 percento).

In ordine a quanto sopra, l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO (che rappresenta 1.052 imprese del settore radiotelevisivo privato) ha dichiarato “Tali dati confermano la capacità delle imprese radiofoniche locali di AERANTI-CORALLO, in termini di occupazione, di fatturato e di impegno editoriale nel campo dell’informazione, nonché la particolare rappresentatività di AERANTI-CORALLO nel comparto.” Rossignoli ha inoltre aggiunto: “Obiettivo di AERANTI-CORALLO è ora quello di ottenere che questi contributi, che tra l’altro nel 2003 sono già aumentati a complessivi 7 milioni di euro circa e nel 2004 sono aumentati a complessivi 8,2 milioni di euro circa, vengano ulteriormente incrementati, così da valorizzare sempre più il ruolo dell’emittenza  radiofonica locale.”

 

Per informazioni: 348 4454981

 

 

                                                    AERANTI-CORALLO,

                                          aderente alla Confcommercio,

            rappresenta 1.052 imprese del settore radiotelevisivo privato