Milleproroghe: la proposta di emendamento di Aeranti-Corallo per il mantenimento anche nel 2020 delle provvidenze editoria per radio e tv locali

image_pdfimage_print

(26 gennaio 2020)    Deputati della maggioranza e dell’opposizione hanno presentato, nell’ambito della discussione del disegno di legge n. AC 2325 di conversione del decreto c.d. “milleproroghe” (decreto legge n. 162 in data 30 dicembre 2019, pubblicato in G.U. n. 305 del 31 dicembre 2019), propri emendamenti a sostegno della proposta di Aeranti-Corallo in tema di provvidenze editoria.

Nei giorni scorsi, infatti, Aeranti-Corallo aveva sottoposto ai Deputati delle diverse forze politiche una proposta di emendamento finalizzata a differire la soppressione delle provvidenze editoria erogate annualmente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alle radio e alle tv locali (previste dagli artt. 7 e 8 della legge n. 250/90 e dall’art. 23 delle legge n. 223/90 e consistenti nelle riduzioni tariffarie del 50% relative alle utenze telefoniche), sino alla riforma del settore dell’editoria, in analogia con quanto già avvenuto, con la legge di bilancio 2020, recentemente approvata dal Parlamento, per i contributi diretti di cui al D.Lgs 70/2017 a favore di imprese editrici di quotidiani e periodici.

Allo stato, le Commissioni riunite I e V della Camera dei Deputati hanno proceduto, nella giornata di giovedì 23 gennaio u.s., al vaglio di ammissibilità degli oltre 2.000 emendamenti presentati al provvedimento; in tale contesto, tutti gli emendamenti finalizzati al differimento della soppressione delle provvidenze editoria per radio e tv locali sono stati ammessi e verranno votati la prossima settimana.

In particolare, hanno presentato propri emendamenti sulla materia gli onorevoli Giacomelli e Lotti del PD; Capitanio, Centemero, Bellachioma G., Cattoi V., Cestari, Comaroli, Frassini, Garavaglia, Gava, Tomasi, Badole della Lega;  Prisco e Lucaselli di Fratelli D’Italia; Casciello, Aprea, Marin, Palmieri, Saccani Jotti, Mandelli, Sisto di Forza Italia; De Menech del PD; Angiola del Gruppo Misto; Gagliardi, Pedrazzini, Benigni, SIlli, Sorte, del gruppo Misto, componente Noi con lìItalia – Usei – Cambiamo! – Alleanza di Centro; Colucci, Lupi, Sangregorio, Tondo del Gruppo Misto, componente Noi con l’Italia – Usei – Cambiamo! – Alleanza di Centro; Mollicone, Frassinetti, Rampelli, Prisco, Lollobrigida, Lucaselli di Fratelli D’Italia. (FC)

(Nella foto: il coordinatore Aeranti-Corallo, avv. Marco Rossignoli)