Modifiche al TUSMA: esenzione per 5 anni dal pagamento dei diritti amministrativi e contributi per gli operatori di rete DAB

(6 gennaio 2024)   Tra le innovazioni introdotte dallo schema di decreto legislativo di modifica al TUSMA, viene previsto che l’art. 50 del TUSMA attualmente vigente (D.Lgs n. 208/2021) venga integrato con le seguenti previsioni:

(i) i diritti amministrativi per l’attività di operatore di rete radiofonico dab+ e i contributi per l’utilizzo dello spettro radio da parte dei titolari di diritti di uso delle frequenze utilizzate per il servizio di radiodiffusione sonora in tecnica digitale dab+ non sono dovuti fino al 4 agosto 2027 (cinque anni dalla pubblicazione della delibera Agcom n. 286/22/CONS recante il nuovo PNAF DAB);

(ii) a decorrere dal 5 agosto 2027 i suddetti diritti amministrativi sono dovuti con le stesse modalità fissate per il servizio televisivo digitale terrestre dall’art. 1 bis dell’Allegato 12 al decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 e per la quarta parte degli importi corrispondenti previsti. (FC)

 

Vedi anche:

Modifiche al TUSMA: previsione di un decreto del MIMIT per disciplinare condizioni e modalità di utilizzo delle numerazioni LCN

Le modifiche al TUSMA in materia di trasferimenti di impianti e rami di azienda radiofonici

Integrazioni e correzioni del TUSMA – Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi. Diverse le novità introdotte

Al via consultazione pubblica del MIMIT su correttivi al TUSMA

MIMIT, al via consultazione pubblica su correttivi al Codice delle comunicazioni elettroniche

In Gazzetta ufficiale il nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche