NAB Show 2024: dal dire al fare, con l’IA

(16 maggio 2024)   Il NAB Show 2024 ha visto il trionfo tecnologico dell’IA non solo nei dibattiti, ma anche (e soprattutto) sullo showfloor, negli stand di oltre 200 aziende, per lo più di rilevanza internazionale.

Molti espositori del NAB Show hanno detto di non avere dubbi sul fatto che nel mondo reale l’unione dei dati con l’IA apra grandi opportunità per i media.

ChatGPT e Gemini hanno già rivoluzionato il mondo della produzione testuale e ci si aspettano analoghe innovazioni nella generazione di video e audio.

La società di ricerche di mercato International Data Corp. ha previsto che il mercato mondiale dell’IA crescerà dai 64 miliardi di dollari già registrati nel 2022 a circa 250 miliardi di dollari nel 2027 e che le piattaforme e le applicazioni di intelligenza artificiale generativa genereranno ricavi aggiuntivi pari a 55,7 miliardi di dollari nel 2027.

Presentiamo ora alcune delle novità concrete proposte in fiera, anche se, per ovvi motivi di spazio, non saranno che una minuscola frazione rispetto a tutto ciò che era esposto al NAB Show 2024.

Anteprima Adobe del video genAI

Adobe non sta solo sviluppando un suo modello video genAI, ma sta anche studiando i modi per portare i modelli genAI di terze parti, quali OpenAI stessa, Pika Labs e Runway, direttamente in Premiere Pro, il suo software di montaggio video in tempo reale, basato su timeline, storico leader di mercato.

Quindi su Premiere Pro è in arrivo Firefly un’inedita famiglia di modelli creativi di intelligenza artificiale generativa a sé stante, che si unirà alle altre famiglie di modelli esistenti per immagini, statiche e in movimento, contenuti vettoriali, design ed effetti di testo. Tutto ciò che promette di fare (ed è davvero molto) è bene spiegato in questo video su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=6de4akFiNYM

Per quanto riguarda l’apertura degli strumenti Adobe a modelli genAI di terze parti, l’azienda ritiene che Creative Cloud abbia sempre avuto un ricco ecosistema di partner e plug-in, e questa sarà solo un’estensione di quel concetto.

Avid evolve Media Composer e Pro Tools

Avid fornisce implementazioni della tecnologia IA da oltre un decennio, ma il NAB Show 2024 sembra aver segnato un punto di svolta: da oggi l’IA diventa centrale nelle strategie aziendali. In particolare, l’assistente virtuale Avid Ada adesso utilizza la potenza dell’intelligenza artificiale per automatizzare la trascrizione da parlato a testo e per la redazione di riassunti o per la traduzione linguistica.

In mostra a Las Vegas i nuovi PhraseFind AI e ScriptSync AI, in Avid Media Composer, che garantiscono il rilevamento facciale e il riconoscimento delle scene in Avid MediaCentral. Per quanto riguarda l’audio, erano in mostra le ampliate funzionalità di Avid Pro Tools per dialoghi, ri-registrazioni, ADR e mixaggio, con anteprime di numerose nuove funzionalità, tra le quali l’integrazione di plug-in come iZotope RX, Synchro Arts VocAlign e Sound Radix Auto Align, l’integrazione di Dropbox Replay con Pro Tools per accelerare i flussi di lavoro di revisione e approvazione, i flussi di lavoro in audio immersivo di alto livello, inclusi i re-rendering dal vivo con Dolby Atmos, sfruttando il rendering interno di Pro Tools.

Novità Blackmagic

Su tutto, in ambito IA, per Blackmagic Design ha certamente spiccato la presentazione della nuova edizione di DaVinci Resolve 19, che vede l’implementazione dei nuovi potenti strumenti AI di DaVinci Neural Engine e oltre 100 aggiornamenti di funzionalità.

DaVinci Resolve (una soluzione software che offre montaggio, correzione colore, effetti visivi, grafica in movimento e post produzione audio) resta gratuito, come lo è da quando fu acquisito da Blackmagic Design, eppure introduce tantissime nuove funzionalità. Gli editor possono lavorare direttamente con l’audio trascritto per rintracciare rapidamente la porzione di clip che interessa e modificarla direttamente dalla timeline. I coloristi possono realizzare toni ricchi come quelli cinematografici, grazie alla tavolozza vettoriale ColorSlice a sei colori e produrre immagini dallo stile cinematografico utilizzando il nuovo effetto di creazione dell’aspetto cinema che emula i processi fotometrici delle pellicole.

In Fairlight, software di post produzione audio integrato in DaVinci Resolve 19, l’intelligenza artificiale IntelliTrack può velocizzare l’elaborazione sonora di parte o dell’intera traccia.

Evertz viaggia col co-pilota

Evertz, multinazionale canadese che sviluppa prodotti e servizi software e hardware per l’industria televisiva e cinematografica, tra le varie novità, a Las Vegas ha presentato gli aggiornamenti alla sua suite di controllo della produzione virtuale, DreamCatcher Bravo Studio.

Ora le funzioni Data-driven Metadata e Highlight Factory, a tutti gli effetti due ‘co-piloti’ al servizio dell’utente, offrono la possibilità di creare automaticamente clip, playlist e montaggi specifici, utilizzando l’intelligenza artificiale con LLM e tecnologia di deep machine learning.

La nuova funzionalità Motion+ offre la capacità quasi istantanea di trasformare una normale telecamera in una camera high-frame, in grado di generare replay in super slow-motion.

Strada ambiziosa

Strada è una giovane società, fondata l’anno scorso dai fratelli Michael e Peter Cioni; in fiera ha presentato la propria soluzione per organizzare il workflow tramite intelligenza artificiale.

Il software vanta un’interfaccia intuitiva che semplifica le attività ripetitive, migliora le capacità di ricerca e accelera le velocità di delivery dei contenuti post-prodotti, garantendo un accesso diretto a una varietà di strumenti IA che fanno risparmiare tempo.

La funzione “Trascrivi/Traduci” crea automaticamente sottotitoli in più di 100 lingue; quella “Tagga/Analizza”, tagga automaticamente oggetti, persone, luoghi e tipi di emozione suscitati dalle immagini, per permettere ricerche con filtri avanzati.

La funzione “Transfer” collega Dropbox, Google Drive e Frame.io per consentire all’utente di accedere e modificare i propri contenuti multimediali, presenti anche in ambienti diversi del cloud, operando all’interno di un’unica interfaccia grafica; inoltre permette i trasferimenti tra questi repository, senza limitazioni. Infine la funzione “Transcode” esporta file audiovisivi, associati ad un ricco corredo di metadati.

Vegas propone il nuovo hub

Per Vegas Pro 21, software per video editing di Vegas, è stato presentato, anche se ancora in versione beta, Vegas Hub, una nuova funzionalità di testo e video; Speech-to-Text di Vegas analizza il dialogo parlato di un filmato ed effettua la trascrizione. La cosa veramente interessante è che adesso è possibile eliminare parte del testo (o tagliarlo e incollarlo) e Vegas Pro 21 modificherà automaticamente la clip in modo che il filmato corrisponda alla trascrizione di testo.

Nuovo anche il plug-in AI Smart Mask 2.0 che utilizza l’intelligenza artificiale per cercare e identificare gli oggetti in un video e creare una maschera accurata. Si è così in grado di creare fino a otto maschere separate e poi di sostituire lo sfondo di una clip, indipendentemente dal fatto che sia stata filmata o no con uno green screen di sfondo.

 

Vedi anche:

Dal NAB Show 2023 le parole chiave per il broadcast

NAB Show 2023 al via il 15 Aprile

Dal 9 al 12 gennaio si svolgerà il CES (Consumer Electronic Show) 2024 a Las Vegas

Dal 15 al 18 settembre è tempo di IBC2023