Parere dell’Ufficio del Garante per la Radiodiffusione e l’Editoria 6 marzo 1996 prot. n. 198/POL “Risposta a quesito su problematiche applicative della normativa sulla cosiddetta par condicio”

image_pdfimage_print

 

UFFICIO DEL GARANTE
PER LA RADIODIFFUSIONE E L’EDITORIA

00187 ROMA 6 MAR. 1996
Via di S. Maria in Via, 12

Prot. n. 198/POL.

 

Spett.le
A.E.R.
Associazioni Editori Radiotelevisivi
Ancona
Fax nr. 071/2075098

 

OGGETTO: Vs nota fax dell’1.3.1995

 

Con riferimento a nota sopra indicata, si fa presente che, ai sensi del D.L. 16 gennaio 1996, n. 19 (v. art. 6, comma 4) che dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto è vietata la presenza di soggetti politici o loro esponenti nei programmi televisivi diversi da quelli di propaganda, pubblicità ed informazione elettorale e da quelli di intrattenimento su argomenti economici, sociali e politici.
Lo stesso 4° comma chiarisce che non si considera presenza in trasmissione di soggetti politici e loro esponenti nel caso di un programma di intrattenimento qualora “la ripresa sia occasionale, non ripetuta e tecnicamente non evitabile”.
Dalle succitate disposizioni sembra discendere, che nella fattispecie delineata, in cui la presenza del conduttore non è di carattere occasionale bensì, ripetuta sia pienamente operante il divieto di legge.

Il Garante

(prof. Giuseppe Santaniello)

 

 

– Viene di seguito riportato il testo del quesito proposto dall’A.E.R. con nota fax del 1.3.1995

Oggetto: quesito urgente su problematiche applicative della normativa sulla cosiddetta “Par Condicio” (DL 16/1/96 n. 19 e provv. Garante 26/1/1996)

Molte imprese di radiodiffusione televisiva in ambito locale nostre associate hanno in corso contratti per pubblicità tabellare (spot) o televendite nelle quali appare in video il titolare del soggetto o committente o suoi incaricati che promuovono direttamente i prodotti.
Tali soggetti possono andare in onda, a seconda della programmazione, nel caso di spot anche 10 volte al giorno per una durata complessiva di 5 minuti e nel caso di televendita anche due ore continuative al giorno.
Si chiede di conoscere l’orientamento dell’Ufficio del Garante in ordine alla legittimità di tali apparizioni in video durante la campagna elettorale per le elezioni del 21/4 p.v. qualora il soggetto che promuove i prodotti venga candidato alle citate elezioni.
Stante l’evidente urgenza restiamo in attesa di riscontro anche a mezzo fax al n. 071/2075098.