Pieno successo dell’incontro che aeranti-corallo ha organizzato oggi a roma con le imprese televisive locali. nell’ambito dello stesso sono state analizzate le modalita’ di presentazione dei bandi cnipa e fub per la sperimentazione di t-government sulla piattaforma televisiva digitale terrestre

image_pdfimage_print

Cs 17/2004

                                                          COMUNICATO STAMPA

                                                            AERANTI – CORALLO

                        Le imprese radiotelevisive locali, satellitari, via Internet                          


Roma, lì 15/7/2004

 

PIENO SUCCESSO DELL’INCONTRO CHE AERANTI-CORALLO HA ORGANIZZATO OGGI A ROMA CON LE IMPRESE TELEVISIVE LOCALI. NELL’AMBITO DELLO STESSO SONO STATE ANALIZZATE LE MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DEI BANDI CNIPA E FUB PER LA SPERIMENTAZIONE DI T-GOVERNMENT SULLA PIATTAFORMA TELEVISIVA DIGITALE TERRESTRE


Si è svolto oggi a Roma, presso la sede Confcommercio, un incontro organizzato da AERANTI-CORALLO con le imprese televisive locali, nell’ambito del quale sono state illustrate le modalità di presentazione delle domande relative ai bandi recentemente emanati dal CNIPA, Centro nazionale per l’informatica nella Pubblica amministrazione nonché dalla FUB, Fondazione Ugo Bordoni. Tali bandi prevedono il cofinanziamento di un importo complessivo di 10 milioni di euro per l’attivazione di progetti sperimentali di servizi di e-government sulle piattaforme televisive digitali con gli enti locali.

Numerose imprese televisive locali AERANTI-CORALLO stanno attivando i contatti con le pubbliche amministrazioni locali per la definizione di accordi che consentano l’attivazione di sperimentazioni di t-government in ambito locale mediante la piattaforma televisiva digitale terrestre.

A margine dell’incontro, l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO (che rappresenta oltre 1.000 imprese radiofoniche e televisive locali) ha dichiarato: “Tutte le oltre 300 imprese televisive locali AERANTI-CORALLO hanno presentato al Ministero delle comunicazioni la domanda per la sperimentazione digitale terrestre e già molte di queste hanno attivato i primi impianti di trasmissione in tecnica digitale. Ora, ha proseguito Rossignoli – il prossimo importante passo che le imprese televisive locali si accingono a compiere sarà quello di creare sinergie e accordi in ambito locale per l’attivazione di sperimentazioni di t-government. Ci attendiamo – ha concluso Rossignoli – una significativa partecipazione delle emittenti televisive locali ai bandi del CNIPA e della FUB, primo importante passo per la definizione dei nuovi modelli di business che le imprese televisive locali, nel momento in cui diventeranno a tutti gli effetti anche operatori di rete locale, andranno a sviluppare.”

Per informazioni: 348 4454981

 

 

                                                        AERANTI-CORALLO,

                                             aderente alla Confcommercio,

                  rappresenta 1.052 imprese del settore radiotelevisivo privato