Provvedimento 27 ottobre 2003 recante “Proroga del termine di presentazione della domanda di verifica del possesso dei requisiti previsti dall’art. 1, commi 2-bis e 2-ter del decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, convertito con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66, ai fini della prosecuzione nell’esercizio dell’attività di radiodiffusione sonora privata in ambito nazionale e locale”

image_pdfimage_print

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI
DIREZIONE GENERALE CONCESSIONI E AUTORIZZAZIONI

PROVVEDIMENTO 27 OTTOBRE 2003


Proroga del termine di presentazione della domanda di verifica del possesso dei requisiti previsti dall’art. 1, commi 2-bis e 2-ter del decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66, ai fini della prosecuzione nell’esercizio dell’attività di radiodiffusione sonora privata inambito nazionale e locale.

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 260 dell’8 novembre 2003)

 

IL DIRETTORE GENERALE
delle concessioni e autorizzazioni

Visto  il  decreto-legge  23 gennaio  2001,  n.  5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66;

Considerato  che  ai  sensi  dell’art.  1,  comma 2-bis, del citato decreto-legge  23 gennaio 2001, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla  legge  20 marzo  2001,  n.  66, la prosecuzione nell’esercizio dell’attivita’  di  radiodiffusione  sonora   da  parte  dei  soggetti legittimamente operanti e’ subordinata alla verifica del possesso dei requisiti  previsti  dal medesimo comma 2-bis nonche’ dal successivo comma 2-ter;

Considerato che il citato comma 2-ter dell’art. 1 del decreto-legge 23 gennaio   2001,  n.  5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo   2001,  n.  66,  prevede  che ai fini delle verifiche di cui sopra  le  emittenti inoltrino al Ministero delle comunicazioni entro il 30 settembre 2001 le dichiarazioni e le documentazioni necessarie, secondo le modalita’ definite dallo stesso Ministero;

Considerato  che  con  il  proprio  provvedimento in data 16 luglio 2001,  pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 1° agosto 2001, sono   state  fissate  le  modalita’  di inoltro delle dichiarazioni e della  documentazione  necessaria  per  la  verifica del possesso dei requisiti  previsti per la prosecuzione nell’esercizio dell’attivita’ di radiodiffusione sonora privata in ambito nazionale e locale;

Considerato  che  dalle verifiche effettuate e’ emerso che numerose emittenti, pur essendo in possesso dei requisiti previsti dalla legge per  la prosecuzione dell’esercizio dell’attivita’ di radiodiffusione sonora  privata,   non  hanno provveduto ad inviare, entro la data del 30 settembre 2001, la domanda di verifica prevista dall’art. 1, comma 1, del citato provvedimento ministeriale del 16 luglio 2001;

Ravvisata l’opportunita’ che, fermo restando l’obbligo del possesso dei   predetti  requisiti alla data del 30 settembre 2001 e ritenendo incolpevole   la   mancata  presentazione  della   domanda alla  data sopracitata, sia consentita a detti soggetti di presentare la domanda di  verifica dei requisiti  al  fine   di  conseguire il titolo alla prosecuzione dell’esercizio prevista dalla legge n. 66 del 2001;

Determina:

Art. 1.

1.  I  soggetti  di  cui   all’art. 1, comma 2, della legge 20 marzo 2001,  n.  66,  che,  ai fini della prosecuzione dell’esercizio della radiodiffusione  sonora   privata,  non  hanno provveduto ad inoltrare entro  la  data   del  30 settembre  2001  la  domanda di verifica del possesso  dei requisiti prevista  dal provvedimento 16 luglio 2001, citato  nelle  premesse, possono presentare la predetta domanda di verifica,  con le medesime modalita’ ivi stabilite, entro e non oltre il termine di trenta  giorni  dalla  data  di   pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana   del  presente provvedimento, a condizione  che  alla citata data del 30 settembre 2001  i  medesimi soggetti fossero in possesso dei requisiti previsti dall’art.  1, commi 2-bis e 2-ter, della citata legge 20 marzo 2001, n.66.

Il  presente  provvedimento  e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 27 ottobre 2003

Il direttore generale: Aria