“no alla nuova par condicio” liberta’ di informazione per le radio e tv locali – martedi’ 25 gennaio 2000 – ore 11.00 – roma – hotel nazionale (piazza montecitorio – avanti la camera dei deputati – roma).

image_pdfimage_print

COMUNICATO STAMPA

             Coordinamento AER-ANTI-CORALLO            
FRT
Terzo Polo

Roma, 24 gennaio 2000


Gli editori radiotelevisivi locali, i giornalisti, i parlamentari e i rappresentanti delle forze politiche sono invitati a partecipare all’incontro di presentazione della manifestazione unitaria delle associazioni degli editori radiotelevisivi locali in difesa del diritto della emittenza locale di trasmettere informazione politica e del diritto dei cittadini di essere informati:

“NO ALLA NUOVA PAR CONDICIO”
LIBERTA’ DI INFORMAZIONE
PER LE RADIO E TV LOCALI

MARTEDI’ 25 GENNAIO 2000 – ORE 11.00
ROMA – HOTEL NAZIONALE
(Piazza Montecitorio – avanti la Camera dei Deputati – Roma)


Nel corso della giornata del 25 gennaio 2000 le imprese radiofoniche e televisive locali aderenti al Coordinamento Aer-Anti-Corallo, alla Frt e Terzo Polo diffonderanno servizi e interviste sui temi della manifestazione, in diretta (attraverso satellite) e in differita.

Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo, la Frt e Terzo Polo ritengono che la disciplina per l’emittenza locale contenuta nel disegno di legge sulla nuova par condicio, attualmente all’esame della Camera dei Deputati, sia inaccettabile e chiedono pertanto l’esclusione della stessa emittenza locale da tale normativa.

Su questo tema, particolarmente importante per il settore, è stata raggiunta per la prima volta una totale convergenza tra le associazioni: questo è un segnale molto importante e ci si augura che il mondo politico sappia coglierne il significato.

L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore di Aer-Anti-Corallo, evidenzia che “l’emittenza locale per sua natura e numeri garantisce pienamente parità di condizioni a ogni forza politica. Infatti l’elevato numero di imprese radio e tv locali operanti e il loro diverso orientamento sono garanzia di ampio pluralismo”.

Il dr. Piero Passetti, presidente dell’associazione Frt Tv Locali, ribadisce l’importanza della manifestazione del prossimo 25 gennaio, “organizzata per sostenere con forza le giuste ragioni dell’esclusione dell’emittenza locale dalle nuove norme sulla par condicio”.

Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo, la Frt e Terzo Polo evidenziano infine che anche l’ultima ipotesi di regolamentazione dell’emittenza locale, derivante dall’accordo tra il Governo e Rifondazione Comunista, attraverso la costituzione di un fondo di 20 miliardi presso il Ministero dell’Interno, è inaccettabile in quanto quello proposto è un sistema di finanziamento politico (peraltro di importo molto modesto, considerato il numero delle emittenti) che mortifica le emittenti locali, toglie loro dignità e svilisce il loro ruolo informativo nel rapporto con i cittadini e il territorio.

Coordinamento Aer-Anti- Corallo
Frt – Federazione Radio Televisioni
Terzo Polo