Relazione Ing.Fabio Gattari

image_pdfimage_print

Ing. Fabio Gattari – Etere
“L’archivio programmi delle radio e tv locali, un patrimonio da valorizzare”

L’archivio

  • Le emittenti locali posseggono un archivio di materiali da esse stesse prodottI. Questo archivio rappresenta la storia dell’emittente, ma anche dei cittadini e del territorio.
  • L’archivio, viene spesso tenuto in poco conto: nastri di vecchio formato, scarsa qualità, nessuna capacità di ricerca: in queste condizioni l’archivio ha sicuramente una scarsa valenza commerciale e pratica.

Come si può valorizzare l’archivio

Si può dare valore al proprio archivio creando un database.

Ovvero organizzando l’archivio in modo che sia semplice trovare gli argomenti che esso contiene.

  • Questo trasforma un polveroso archivio in una preziosa e attiva fonte di informazioni.

Cambiare il supporto di memorizzazione.

  • Usando le attuali tecniche è abbastanza semplice produrre una copia in bassa risoluzione dell’archivio.
  • Questa copia può essere consultata da semplici PC, anche collegati ad internet.

Come fare 2 cose in una.

  • Durante la creazione del supporto a bassa risoluzione per la consultazione è possibile anche creare una copia ‘fresca’ del prodotto audiovisivo.
  • Ovvero copiare da vecchi supporti analogici ¾ pollice o pellicola, su nuovi supporti video digitali (S-vhs, DVCpro, DVcam, SX, IMX)

Copia simultanea

A questo punto avremo:

  • un database che contiene le informazioni dei filmati, con le opportune chiavi di ricerca,
  • una serie di filmati in bassa risoluzione,
  • una serie di cassette video.

Ma si può fare di meglio

  • Il processo di copia può essere fatto usando un videoserver.
  • In questo caso otterremo 2 copie digitali: una a bassa ed una ad alta risoluzione.
  • Usando un archivio è possibile estendere la memoria, notoriamente limitata del server, fino a migliaia di ore.
  • Queste copie possono essere consultate in tempi rapidissimi.

Cosa è un sistema di archivio

  • É una libreria di nastri che immagazzina i dati compressi nel formato nativo del videoserver.
  • Il trasferimento da videoserver ad archivio è sempre più veloce del tempo reale.
  • La libreria ha un certo numero di drives che consentono più operazioni contemporanee.

La consultazione

  • La consultazione ora è più semplice.
  • Anche la produzione di contenuti in alta qualità può essere affrontata in breve tempo.
  • Questo ci proietterebbe anche nel mondo dell’e-commerce: la nostra merce di scambio sarebbe a questo punto anche il nostro “ritrovato” archivio.