Rinnovo contratto di servizio stato-rai: aeranti-corallo portera’ il proprio contributo in merito ad alcune problematiche che riguardano da vicino l’emittenza locale

image_pdfimage_print

cs 49/2002

                                          COMUNICATO STAMPA

                                            AERANTI – CORALLO

                         Le imprese radiotelevisive locali italiane                          

 

Roma, lì 27/6/2002

 

RINNOVO CONTRATTO DI SERVIZIO STATO-RAI: AERANTI-CORALLO PORTERA’ IL PROPRIO CONTRIBUTO IN MERITO AD ALCUNE PROBLEMATICHE CHE RIGUARDANO DA VICINO L’EMITTENZA LOCALE

 

Il prossimo 1 luglio inizierà la discussione per il rinnovo del contratto di servizio che regola i rapporti tra lo Stato italiano e la Concessionaria pubblica. Nell’ambito della discussione delle problematiche relative al rinnovo del contratto stesso, AERANTI-CORALLO, la federazione aderente a Confcommercio che rappresenta oltre 1.000 imprese radiotelevisive locali, è intenzionata a portare il contributo dell’emittenza locale su una serie di questioni che verranno prese in esame. L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore di AERANTI-CORALLO, ha dichiarato a questo proposito: “Le imprese aderenti alla nostra federazione sono interessate a discutere sul  rinnovo del contratto di servizio fra lo Stato e la Rai, in quanto vi sono alcune problematiche di interesse dell’emittenza locale che a nostro parere devono essere affrontate. In particolare saranno da analizzare le modalità di risoluzione delle problematiche intereferenziali tra le imprese radiofoniche e televisive locali e la Rai; le problematiche relative allo sviluppo del digitale terrestre televisivo e radiofonico, i rapporti tra la Rai e le imprese radiofoniche e televisive locali. A nostro avviso – ha concluso Rossignoli – non devono essere previste forme di differenziazione dei programmi informativi ulteriori rispetto a quelle attuali. Infatti, è importante salvaguardare il ruolo informativo sul territorio da parte dell’emittenza locale, che rappresenta anche un’ampia garanzia di pluralismo.”

Per informazioni: 348 4454981

 

                                                        AERANTI-CORALLO,

                                              aderente alla Confcommercio,

           rappresenta 1.046 imprese radiofoniche e televisive locali italiane