Rossignoli: aeranti-corallo esprime soddisfazione per la pubblicazione in gazzetta ufficiale del regolamento per i contributi per le tv locali relativi all’ammodernamento degli impianti, stanziati fino al quaranta per cento delle spese sostenute dalle emittenti

image_pdfimage_print

cs 30/2001

                 COMUNICATO STAMPA                

 AERANTI – CORALLO

Roma, 19 novembre 2001

 

ROSSIGNOLI: AERANTI-CORALLO ESPRIME SODDISFAZIONE PER LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE DEL REGOLAMENTO PER I CONTRIBUTI PER LE TV LOCALI RELATIVI ALL’AMMODERNAMENTO DEGLI IMPIANTI, STANZIATI FINO AL QUARANTA PER CENTO DELLE SPESE SOSTENUTE DALLE EMITTENTI.

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 268 del 17 novembre 2001 è stato pubblicato il Decreto n. 407/2001 del Ministro delle Comunicazioni recante il Regolamento per la definizione dei criteri e delle modalità di attribuzione dei contributi a favore delle emittenti televisive locali ai sensi dell’art. 23, comma 2 della legge 57/2001.
Tale regolamento prevede le modalità di stanziamento dei contributi previsti per l’ammodernamento degli impianti nonché per il trasferimento degli stessi sui siti previsti dal piano delle frequenze in caso di superamento dei limiti di campo elettromagnetico.
Tali contributi sono erogati agli aventi titolo in misura non superiore al quaranta per cento delle spese sostenute debitamente documentate.
Il testo integrale del provvedimento è pubblicato nel sito internet “www.coordinamento.it” sezione “In primo piano”.
Relativamente a tale decreto l’Avv. Marco Rossignoli coordinatore AERANTI-CORALLO ha dichiarato:
“Esprimiamo ampia soddisfazione per il provvedimento emanato dal Ministro Gasparri attraverso il quale le imprese televisive locali potranno ottenere il contributo previsto dalla legge 57/2001. Molto importante la previsione della contribuzione per ammodernamento degli impianti anche relativamente alla sostituzione degli impianti per ponti di trasferimento per liberazione delle bande di frequenze attribuite al servizio UMTS – IMT 2000 e per l’adeguamento al piano di ripartizione delle frequenze”.

 

Per informazioni: 071 2075048

 

 

AERANTI-CORALLO,

aderente alla Confcommercio,

           rappresenta 1.141 imprese radiofoniche e televisive locali italiane