Salta il piano delle frequenze della tv analogica: finalmente accolta la protesta di aer-anti-corallo

image_pdfimage_print

cs 01/2001

                    COMUNICATO STAMPA
    COORDINAMENTO AER – ANTI – CORALLO    

 

Roma, 19 gennaio 2001

Salta il piano delle frequenze della tv analogica: finalmente accolta la protesta di Aer-Anti-Corallo

Con riferimento al Decreto legge “Disposizioni urgenti per il differimento dei termini in materia di trasmissioni radiotelevisive analogiche e digitali, nonché per il risanamento degli impianti radiotelevisivi ” approvato oggi dal Consiglio dei Ministri l’Avv. Marco Rossignoli coordinatore Aer-Anti-Corallo (la federazione che rappresenta 1221 imprese radiotelevisive locali) ha dichiarato: “Il decreto legge approvato dal Governo, sebbene attraverso una procedura troppo complessa, accoglie la protesta di Aer-Anti-Corallo disapplicando il piano delle frequenze tv in analogico e permettendo la prosecuzione dell’attività a tutte le imprese televisive locali in possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa. In sede di conversione in legge occorrerà lavorare perché vengano superate le problematiche procedurali che potrebbero comunque originare disparità di trattamento tra le imprese.
Molto importante – ha aggiunto Rossignoli – anche la scelta governativa di disapplicare da subito il piano delle frequenze radiofoniche in analogico. E’ però assolutamente necessario che in sede di conversione in legge il decreto venga integrato con regole che garantiscano uno sviluppo equilibrato del settore radiofonico”.

 

Per informazioni: 071 20 74 300

 

 

                                            Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo,
                                                 aderente alla Confcommercio,
               rappresenta 1.221 imprese radiofoniche e televisive locali italiane