18/4/19 – Operativo in Umbria nuovo mux dab+ di emittenti radiofoniche locali Aeranti-Corallo

 

Rossignoli1pianoIn Umbria è operativo un nuovo mux dab+ delle emittenti radiofoniche locali. Il nuovo mux, denominato “Radiofonia locale digitale Umbria”  è stato attivato da alcune emittenti facenti parte del sistema associativo Aeranti-Corallo e trasmette sulle frequenze del blocco 10C. Questo mux va ad aggiungersi agli altri delle radio locali già operativi da tempo in Toscana (province di Firenze, Pistoia, Prato, Arezzo e Siena), Piemonte occidentale (province di Torino e Cuneo), Trentino Alto Adige, Campania (province di Napoli e Caserta).
La società, il cui amministratore unico è Elena Porta, è partecipata dalle seguenti imprese radiofoniche locali, concessionarie per le trasmissioni radiofoniche analogiche e autorizzate quali fornitori di contenuti per la radiofonia digitale terrestre in ambito locale:
Max Radio Classic della Umbria Media srl; Radio Blu della Radio Blu snc; Radio Galileo della Galileo Soc. Cooperativa; Radio Studio Delta della Radio Studio Delta snc; Simply Radio della I.B.C. srl.
Le trasmissioni vengono diffuse attraverso  un impianto ubicato in località Colle della Trinità (PG).

12/2/19 – Avviato dall’Agcom il procedimento per la pianificazione Dab+, l’incognita della disponibilità di un numero di frequenze sufficiente

MRpicCon delibera n. 13/19/CONS, l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha avviato il procedimento per l’adozione del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze in banda Vhf-III per la radiodiffusione sonora in tecnica digitale Dab+.

Tale procedimento, nel corso del quale l’Agcom dovrà ascoltare in audizione la Rai e le associazioni nazionali di categoria, è finalizzato a dare attuazione a quanto previsto dall’art. 1, comma 1030 della legge di bilancio 2018, come modificata dalla legge di bilancio 2019.