26/4/18 – Approvata dal MiSe la graduatoria provvisoria e l’elenco degli importi dei contributi pubblici da assegnare alle tv locali comunitarie

Bardelli-RossignoliLa Dgscerp del Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato, in data odierna, la graduatoria provvisoria e l’elenco degli importi dei contributi pubblici (di cui al DPR n. 146/2017) da assegnare alle tv locali comunitarie per l’anno 2016.

Le tv locali comunitarie che hanno fatto domanda di contributo per l’anno 2016 possono presentare, entro il 28 maggio 2018, richiesta di rettifica del punteggio o di riammissione della domanda, utilizzando la funzione “reclamo” (icona arancione in basso a destra) all’interno della propria posizione nella piattaforma telematica  Sicem (Sistema Informativo per i Contributi alle Emittenti Locali).

Le emittenti televisive locali a carattere comunitario ammesse ai contributi 2016 sono 194 (su 211 domande presentate), di cui 36 accedono sia alla quota fissa, sia alla quota variabile del riparto.

Per le tv locali comunitarie sono stanziati complessivamente euro 4.142.456,35, suddivisi al 50 per cento per la quota fissa e al 50 per cento per la quota variabile.

Le emittenti in graduatoria che accedono anche alla quota variabile sono 36, con contributi che vanno da euro 313.439,84 a Euro 18,56. La quota fissa, uguale per tutte le emittenti presenti in graduatoria, è pari a euro 10.676,43.

9/4/18 – 1998-2018, vent’anni di Aeranti-Corallo

Rossignoli-Porta-BardelliAeranti-Corallo compie quest’anno 20 anni di attività: costituita nel 1998, era originariamente denominata “Coordinamento Aer-Anti-Corallo”, in quanto riuniva le associazioni Aer (Associazione Editori Radiotelevisivi), l’Anti (Associazione Nazionale Teleradio Indipendenti) e il Corallo (Consorzio Radiotelevisioni Libere Locali) già operanti dall’epoca delle prime emittenti radiofoniche e televisive locali.

Le prime iniziative dell’associazione sono state il convegno “Emittenti locali: alziamo la voce!”, svoltosi, con la partecipazione di oltre un migliaio di editori radiofonici e televisivi locali, il 25 marzo 1998 al cinema Metropolitan di Roma nonché il convegno svoltosi a Napoli il 6 ottobre 1998 sul tema “Per la pianificazione delle frequenze televisive attraverso la ottimizzazione, razionalizzazione e compatibilizzazione degli impianti esistenti”.
La costituzione è avvenuta a completamento di un percorso, avviato già molti mesi prima, di intesa politico-programmatica tra le tre associazioni.
Successivamente a tale costituzione è iniziata la pubblicazione di questo periodico.
Il 5 giugno 2001, con l’unificazione delle associazioni Aer e Anti, (da quel momento in poi Aeranti), l’associazione ha modificato la propria denominazione nell’attuale Aeranti-Corallo, e rappresenta, quindi, Aeranti e l’Associazione Corallo.
Aeranti-Corallo aderisce, a livello confederale, alla Confcommercio – Imprese per l’Italia.

Nell’ambito della propria attività, Aeranti-Corallo ha stipulato con la Fnsi (la Federazione nazionale della Stampa Italiana) il Contratto collettivo nazionale di lavoro per i giornalisti operanti nell’emittenza locale. La prima stipula di tale contratto risale al 3 ottobre del 2000 ed è, da ultimo, stato rinnovato l’8 marzo 2017.