TeleRadiofax n. 2/2021 – 15 gennaio 2021

image_print

pdfScarica il testo in formato PDF

Sommario

Tv: imminente la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto indennizzi
E’ necessaria una soluzione per garantire la continuità aziendale di oltre 30 Fsma locali in Puglia
E’ Giulietta Gamba il nuovo Segretario generale Agcom
Al via, il prossimo 19 gennaio, le rilevazioni di RadioTER 2021
L’Agcom modifica il Regolamento in materia di sanzioni amministrative. Semplificata la procedura per le rateizzazioni
Pagamento tassa di concessione radio 2021: scadenza il 31 gennaio 2021
Entro il 31/1/2021 pagamento contributi ponti radio 2021 e diritti amministrativi 2021 per l’attività di operatore di rete per la tv digitale terrestre
Sostegno informazione locale in Molise: pubblicato avviso, 800mila euro per tv e radio locali, carta stampata e testate giornalistiche online. Le domande possono essere presentate fino al 24 gennaio 2021
Commissione provvidenze editoria tv presso il Die: riunione il 18 gennaio p.v.
Il 30 gennaio p.v. scadono i termini per la presentazione delle ultime 48 domande per i nuovi diritti di uso di frequenze tv a operatori di rete in ambito locale

 

TV: IMMINENTE LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE DEL DECRETO INDENNIZZI

■ E’ stato registrato nei giorni scorsi dalla Corte dei Conti il decreto del Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, recante la definizione delle modalità operative e delle procedure per l’erogazione degli indennizzi a favore di operatori di rete televisivi in ambito locale, ai sensi dell’art. 1, comma 1039, lettera b) della legge 27 dicembre 2017, n. 205 e s.m.i. (c.d. “Decreto indennizzi”).
Dovrebbe, quindi, essere imminente la relativa pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Le domande di erogazione dell’indennizzo potranno essere presentate fino al 30 giugno 2022; il decreto di riconoscimento dell’indennizzo deve essere emanato entro 60 giorni dal ricevimento della relativa domanda da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, previa attestazione dell’Ispettorato territoriale competente, dell’avvenuto rilascio delle frequenze tv; l’indennizzo dovrà essere corrisposto nei successivi 60 giorni. E’ possibile il rilascio anticipato rispetto alle scadenze previste dalla roadmap.
Coloro che hanno già rilasciato le frequenze tv possono richiedere immediatamente il riconoscimento dell’indennizzo, che deve essere corrisposto secondo le modalità sopraindicate.

 

E’ NECESSARIA UNA SOLUZIONE PER GARANTIRE LA CONTINUITA’ AZIENDALE DI OLTRE 30 FSMA LOCALI IN PUGLIA

■ Come noto, nell’Area tecnica Puglia-Basilicata, gli operatori televisivi per la tv digitale terrestre in ambito locale, in base alla roadmap di cui al DM 19 giugno 2019, dovranno dismettere le proprie frequenze di trasmissione tra il 1° aprile e il 20 giugno 2022.
Gli operatori di rete locale, i cui diritti di uso nella regione Puglia sono stati a suo tempo assegnati ai sensi dell’art. 6, comma 9-ter del decreto legge n. 145/2013, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 9/2014, dovranno, tuttavia, dismettere le frequenze sulle quali irradiano (canali 24, 58 e 60) al 31 agosto 2021.
Ciò comporterà l’impossibilità per gli oltre 30 Fsma veicolati nella Regione Puglia su tali canali di continuare a diffondere la propria programmazione a partire dal 1° settembre 2021, in quanto i nuovi operatori di rete inizieranno a trasmettere in Puglia non prima del 1° aprile 2022.
AERANTI-CORALLO nei giorni scorsi ha segnalato la problematica alla Dgscerp del Ministero dello Sviluppo Economico.
Al riguardo, l‘avv. Marco Rossignoli, coordinatore della federazione, ritiene necessario che venga individuata al più presto una soluzione per garantire la continuità aziendale dei citati Fsma fino al 31 marzo 2022.
Diversamente, tali Fsma si troverebbero a dover cessare l’attività, con ogni evidente conseguenza per il pluralismo e per l’occupazione lavorativa nel comparto.

 

E’ GIULIETTA GAMBA IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE AGCOM

■ Il Consiglio della Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, riunitosi lo scorso 14 gennaio a Roma, ha nominato all’unanimità, quale Segretario generale, la d.ssa Giulietta Gamba, che ha preso il posto del dimissionario avv. Nicola Sansalone. Giulietta Gamba lavora all’Agcom dal 2009, e ha ricoperto numerosi incarichi dirigenziali, da ultimo quello di Direttore del Servizio Sistema dei Controlli interni.
AERANTI-CORALLO formula i migliori auguri di buon lavoro.

 

AL VIA, IL PROSSIMO 19 GENNAIO, LE RILEVAZIONI DI RADIOTER 2021

■ Le rilevazioni sugli ascolti radiofonici in Italia di RadioTER 2021 avranno inizio il prossimo 19 gennaio. Anche quest’anno, saranno due le indagini, entrambe condotte mediante interviste telefoniche, su telefoni fissi e mobili, con metodo Cati e basate su campioni nazionali rappresentativi dell’universo di riferimento L’indagine principale è basata su 120mila interviste nel corso dell’anno 2021, realizzata da GfK Italia e Ipsos, produrrà, per tutte le emittenti iscritte, i dati degli ascoltatori nel giorno medio, nei 7 giorni nonché l’ascolto nel quarto d’ora e la durata dell’ascolto. L’indagine parallela, realizzata da Doxa, sarà basata su 20.000 interviste nel corso del 2021 e permetterà di alimentare le modellistiche di creazione della copertura dinamica a quattro settimane. L’indagine principale è articolata in quattro trimestri di rilevazione di trentamila interviste ciascuno.

 

L’AGCOM MODIFICA IL REGOLAMENTO IN MATERIA DI SANZIONI AMMINISTRATIVE. SEMPLIFICATA LA PROCEDURA PER LE RATEIZZAZIONI

■ Con delibera n. 697/20/CONS del 28 dicembre 2020, pubblicata nel proprio sito internet in data 4 gennaio 2021, l’Agcom è nuovamente intervenuta sul Regolamento di procedura in materia di sanzioni amministrative e impegni di cui all’allegato A alla Delibera n. 410/14/CONS. Lo aveva già fatto, in precedenza, lo scorso 16 settembre 2020 (con l’approvazione della delibera n. 451/20/CONS), quando aveva introdotto la possibilità di rateizzazione delle sanzioni pecuniarie. Con la nuova delibera n. 697/20/CONS (in vigore dallo scorso 5 gennaio 2021, giorno successivo alla pubblicazione nel sito Agcom), vengono accentrate le competenze relative alla gestione delle istanze di rateizzazione e il monitoraggio del rispetto del piano di rateizzazione accordato. Nell’unico articolo che forma la delibera, viene soppresso l’articolo 10-bis del Regolamento; viene pubblicato il testo coordinato del Regolamento (Allegato A alla delibera), e vengono, infine, approvate le istruzioni per la gestione delle istanze di rateizzazione e le verifiche del rispetto dei piani di rateizzazione (Allegato B alla delibera).

 

PAGAMENTO TASSA DI CONCESSIONE RADIO 2021: SCADENZA IL 31 GENNAIO 2021

■ La scadenza per il pagamento della tassa di concessione governativa annuale per l’anno 2021 dovuta dalle imprese di radiodiffusione sonora commerciali e comunitarie, è il 31 gennaio 2021.
L’importo di tale tassa annuale di concessione governativa ammonta, per le imprese radiofoniche locali, a euro 337,00.
Le modalità di pagamento restano invariate rispetto agli anni precedenti. Il termine per il pagamento del canone di concessione per la radiodiffusione sonora in ambito locale via etere terrestre in tecnica analogica per l’anno 2021 scade, invece, il 31 ottobre 2020.

 

ENTRO IL 31/1/2021 PAGAMENTO CONTRIBUTI PONTI RADIO 2021 E DIRITTI AMMINISTRATIVI 2021 PER L’ATTIVITA’ DI OPERATORE DI RETE PER LA TV DIGITALE TERRESTRE

■ Le tv locali che svolgono l’attività di operatore di rete per la tv digitale terrestre devono provvedere, entro il 31 gennaio p.v., al pagamento dei diritti amministrativi, nonché dei contributi per l’uso dei collegamenti in ponte radio relativi all’anno 2021. Tali pagamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico bancario intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo; dovrà, inoltre, essere inviata copia dei bonifici stessi alla Dgscerp del Ministero, a mezzo posta elettronica certificata (all’indirizzo dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it).
Il regolare pagamento di tali importi costituisce requisito per l’accesso ai contributi di cui al Dpr n. 146/2017.
Devono, invece essere ancora determinati l’importo e le scadenze di pagamento dei contributi per i diritti di uso delle frequenze televisive in tecnica digitale. Il Ministero dello Sviluppo Economico dovrà emanare un decreto al riguardo.

 

SOSTEGNO INFORMAZIONE LOCALE IN MOLISE: PUBBLICATO AVVISO, 800MILA EURO PER TV E RADIO LOCALI, CARTA STAMPATA E TESTATE GIORNALISTICHE ONLINE. LE DOMANDE POSSONO ESSERE PRESENTATE FINO AL 24 GENNAIO 2021

■ Anche la Regione Molise ha promosso una azione a favore degli operatori dell’informazione locale (tra cui emittenti televisive e radiofoniche locali operanti in Molise) con l’attivazione di campagne di comunicazione sui temi inerenti il Covid-19. In particolare, possono aderire al sostegno regionale le imprese dell’informazione operanti sul territorio molisano che svolgono la propria attività in uno dei seguenti ambiti: emittenza televisiva, emittenza radiofonica, stampa quotidiana cartacea, testate giornalistiche online. La Regione Molise metterà a disposizione campagne istituzionali in materia di salute, sostegno alle imprese, al lavoro e all’economia, con l’obiettivo di garantire la massima informazione a cittadini e imprese. L’Avviso dispone di una dotazione finanziaria pubblica quantificata in € 800.000,00 a valere sulle risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) nell’ambito della Misura “Interventi a sostegno della ripresa economica delle PMI colpite dagli effetti del Covid” prevista dalla Deliberazione della Giunta Regionale Molise n.231del 20 luglio 2020. Le candidature, secondo le indicazioni previste dal relativo Avviso pubblico, potranno essere presentate dal 12 al 24 gennaio 2021.
A questo link sono pubblicati l’Avviso pubblico e i relativi documenti relativi alla presentazione delle domande.

 

COMMISSIONE PROVVIDENZE EDITORIA TV PRESSO IL DIE: RIUNIONE IL 18 GENNAIO P.V.

■ Si riunirà il prossimo 18 gennaio, in modalità telematica, la Commissione consultiva per le provvidenze alle imprese televisive locali costituita presso il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’esame, tra l’altro, dell’accertamento dei requisiti ai sensi dell’art. 23, comma 3 della legge n. 223/90, per l’anno 2019. Tale accertamento è necessario per il riconoscimento delle provvidenze editoria relative alle riduzioni tariffarie del 50 per cento dei costi delle utenze telefoniche sostenuti dalle emittenti televisive locali nell’anno 2019. Della Commissione fanno parte, per il sistema associativo AERANTI-CORALLO, Fabrizio Berrini e Alessia Caricato. Come noto, a decorrere dall’anno di competenza 2020, le provvidenze editoria sono state soppresse dall’art. 1, commi 772, 773 e 774 della legge di bilancio 2019.

 

IL 30 GENNAIO P.V. SCADONO  I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ULTIME 48 DOMANDE  PER I NUOVI DIRITTI DI USO  DI FREQUENZE TV A OPERATORI  DI RETE IN AMBITO LOCALE

■ Il 30 gennaio p.v. scadono i termini indicati negli ultimi 48 bandi emanati dalla Dgscerp del Ministero per la formazione delle graduatorie per l’assegnazione ad operatori di rete dei diritti d’uso di frequenze, per l’esercizio del servizio televisivo digitale terrestre in ambito locale, relative alle reti di primo e secondo livello.
Al riguardo, AERANTI-CORALLO auspica che vengano presentate domande per l’attività di operatori di rete non solo per le reti di primo livello, ma anche per le reti di secondo livello. In tal senso, sono, infatti, importanti anche aggregazioni consortili tra emittenti locali sul territorio, in quanto tali reti di secondo livello sono, in molti casi, indispensabili per garantire la copertura di alcune aree del Paese.