TeleradioFax n. 23/2006 – 16 Dicembre 2006

image_pdfimage_print

 Scarica il testo in formato PDF
Sommario:


FINANZIARIA 2007: IL SENATO VOTA IL MAXIEMENDAMENTO. LE NOVITA’ PER LE RADIO E LE TV LOCALI. IL PROVVEDIMENTO RITORNA ORA ALL’ESAME DELLA CAMERA PER L’APPROVAZIONE DEFINITIVA.

■  Il Senato ha approvato in seconda lettura il ddl per la Finanziaria 2007 ponendo la questione di fiducia su un maxiemendamento del Governo costituito da 1365 commi. Tale emendamento recepisce le modifiche sin qui introdotte e approvate sia in sede di discussione alla Camera, sia in sede di discussione in Commissione al Senato. Come già anticipato nello scorso numero di TeleRadioFax, vi sono alcune norme di diretto interesse per le imprese radiotelevisive. In particolare, viene confermato l’incremento del finanziamento annuale per le misure di sostegno alle emittenti locali. Il fondo cresce dunque dagli attuali 98,6 milioni a circa 128,6 milioni di euro per l’anno 2007, a circa 143,6 milioni di euro per l’anno 2008 e a circa 133,6 milioni di euro per l’anno 2009. Nel maxiemendamento è stato anche inserito un comma finalizzato a recuperare i 40 milioni stralciati dal capitolo delle provvidenze editoria. Vengono inoltre ridotti a un decimo gli importi delle sanzioni amministrative previste dall’art. 98 del dlgs 1 agosto 2003, n. 259 per le emittenti radiofoniche e televisive locali. Infine è stata introdotta una norma, a favore degli utenti, per favorire il rinnovo del parco apparecchi televisivi in vista della migrazione dalla tv analogica a quella digitale; pertanto, per l’acquisto di un televisore con sintonizzatore digitale integrato, è prevista una detrazione di imposta pari al 20 percento delle spese sostenute, fino a un importo massimo delle stesse di 1.000 euro. Il provvedimento torna ora all’esame della Camera, dove dovrebbe essere approvato in via definitiva senza ulteriori modifiche.

 

L’AGCOM HA PUBBLICATO LO SCHEMA DEL REGOLAMENTO, SOTTOPOSTO A CONSULTAZIONE PUBBLICA, PER LA CESSIONE DEL 40 PERCENTO DELLA CAPACITA’ TRASMISSIVA DEI MULTIPLEX DEI SOGGETTI CHE ESERCISCONO PIU’ DI UNA RETE TELEVISIVA

■ E’ stato pubblicato in data 11 dicembre lo schema di regolamento, sottoposto a consultazione pubblica, per l’allocazione del quaranta percento della capacità trasmissiva nei multiplex digitali dei soggetti che eserciscono più di una rete televisiva approvato dall’Autorità lo scorso 23 novembre con la delibera n. 663/06/CONS, di cui abbiamo dato notizia nel n. 22 del TeleRadioFax. Il testo della delibera è pubblicato nel sito Internet www.aeranticorallo.it, nella sezione “In primo piano”.
In particolare, lo schema prevede che il suddetto 40 percento di capacità trasmissiva sia accessibile ai soggetti operanti in ambito nazionale o locale, compresi quelli operanti via satellite e via cavo, alle tv nazionali che non coprono l’80 percento del territorio e tutti i capoluoghi di provincia, nonché ai fornitori di contenuti indipendenti.
Lo schema prevede inoltre che le tv locali operanti nelle aree “all digital” che non dispongano di propri impianti in digitale, abbiano titolo ad accedere nelle medesime aree a tale capacità, ma solo a condizione che si costituiscano in consorzi o intese per la gestione comune della capacità trasmissiva a livello regionale.
AERANTI-CORALLO evidenzia l’esigenza che tale schema venga modificato al fine di prevedere una regolamentazione per l’emittenza locale adeguata al ruolo che la stessa deve svolgere sul territorio.
AERANTI-CORALLO parteciperà alla consultazione pubblica con proprie osservazioni e proposte.

 

L’UNIONE EUROPEA CONDANNA L’ITALIA PER IL FINANZIAMENTO DEI SET TOP BOX PER IL DIGITALE TERRESTRE


■ L’Italia verrà quasi certamente condannata dall’UE per violazione della normativa sugli aiuti di stato in relazione al finanziamento all’acquisto dei set top box per il digitale terrestre previsto dalle leggi finanziarie del 2004 e del 2005. I tecnici di Bruxelles stanno valutando quali saranno eventualmente i soggetti chiamati a dover restituire le somme erogate con tali norme.

 

30 ANNI DI RADIO FM: PROSSIMA TAPPA DELLA MOSTRA A BARI

 

■ In una conferenza stampa tenutasi a Bari lo scorso 12 dicembre (cui era presente, per AERANTI-CORALLO Fabrizio Berrini) è stata presentata la prossima tappa della mostra “30 anni di radio fm”, curata dalla Minerva edizioni, con la collaborazione di AERANTI-CORALLO. La mostra itinerante (quella di Bari sarà la quarta tappa, dopo Bologna, Modena e Padova) ripercorre gli ultimi 30 anni di storia della radiofonia privata, con immagini, suoni oggetti e testimonianze delle emittenti radiofoniche che questa storia l’hanno fatta.
La tappa di Bari si svolgerà presso la Sala degli affreschi dell’Università di Bari (in P.zza Umberto I) dal 10 gennaio 2007 al 10 febbraio 2007. Ulteriori informazioni sugli orari di apertura della mostra verranno comunicate in seguito.

 

RINNOVO DEL CONTRATTO DI SERVIZIO TRA MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI E RAI: LE PRINCIPALI NOVITA’

■ Lo scorso 6 dicembre il Consiglio di amministrazione della Rai ha approvato il nuovo Contratto di servizio con il Ministero delle comunicazioni per il triennio 2007-2009. Il testo del contratto dovrà ora passare l’esame della Commissione parlamentare di vigilanza per l’ottenimento del prescritto parere.
Sono numerose le novità introdotte dal nuovo contratto.
Anzitutto il contratto affianca all’attuale misurazione dei dati di ascolto ottenuta attraverso l’Auditel, una diversa misurazione dei compiti di servizio pubblico Rai, con un nuovo parametro di qualità dell’offerta e del valore pubblico, i cui risultati verranno periodicamente divulgati.
Il contratto si sofferma sui diversi generi dell’offerta televisiva e radiofonica, cui si aggiunge l’offerta multimediale, che verrà ampliata ed estesa. Maggiore attenzione verrà dedicata alla programmazione tv per i minori. E’ prevista una maggiore valorizzazione dei prodotti audiovisivi italiani ed europei, mediante la destinazione di una quota minima totale sui ricavi complessivi annui ad alcune tipologie di produzioni.
Nel contratto di servizio vengono anche definite le modalità per la transizione al digitale terrestre televisivo, con l’impegno della Rai a rispettare le date per la realizzazione dello switch–off nelle Regioni all digital, assicurando la copertura del servizio universale ed impegnandosi ad anticipare eventualmente lo spegnimento di una rete in analogico.
Nel periodo di vigenza del contratto di servizio, la Rai è tenuta ad assicurare un grado di copertura effettiva del digitale terrestre non inferiore al 70 per cento della popolazione nazionale. Inoltre la Rai si impegna ad attuare una adeguata offerta di contenuti anche tematici per il digitale terrestre.

 

INAUGURAZIONE DELLA NUOVA SEDE DI TELEUNIVERSO

■ Lo scorso 4 dicembre, l’emittente televisiva locale Teleuniverso di Frosinone, associata AERANTI, ha inaugurato la propria nuova sede.
Teleuniverso, fondata 28 anni fa da Mario Magnapera, è oggi una realtà ben radicata sul territorio. L’evento è stato trasmesso in diretta con un programma non stop, condotto dal direttore Alessio Porcu, cui sono intervenuti tra gli altri il Ministro delle comunicazioni Paolo Gentiloni e il coordinatore AERANTI-CORALLO Marco Rossignoli.

 

FRANCESCO TROISI NUOVO DIRETTORE GENERALE DELLA DGSCER DEL MINISTERO

■ L’ing. Franceso Troisi è stato nominato nuovo direttore generale ad interim della Direzione generale servizi di comunicazione elettronica e radiodiffusione del Ministero delle Comunicazioni al posto del dott. Giovanni Bruno, il cui mandato era scaduto lo scorso 1 dicembre. L’ing. Troisi mantiene anche la direzione della DGPGSR. All’ing. Troisi gli auguri di buon lavoro di AERANTI-CORALLO.

 

ITALIA DIGITALE: ISTITUITE LE TASK FORCE PER SARDEGNA E VALLE D’AOSTA

■ Nell’ambito del Comitato Nazionale Italia Digitale sono state istituite due specifiche “task force” con il compito di coordinare le azioni per il passaggio anticipato alla tv digitale terrestre delle due aree all digital si Sardegna e Valle d’Aosta. Membri di tali task force sono stati nominati, per AERANTI-CORALLO, Alberto Tasca di Nova Televisione, per la regione Sardegna, e Fabrizio Berrini per la regione Valle d’Aosta.

 

NEL 2007 NIELSEN MEDIA RESEARCH PREVEDE UNA CRESCITA DELLA PUBBLICITA’ DEL +2 PERCENTO

■ L’istituto Nielsen Media Research ha diffuso le proprie previsioni di crescita del mercato pubblicitario per l’anno 2007. Per il prossimo anno, indica l’istituto, il trend, pur positivo, non sarà particolarmente brillante, attestandosi su un +2 percento, contro il +2,5 percento che è la stima di quest’anno e il +2,8 percento del 2005. Nel dettaglio, la ripartizione tra i vari mezzi dovrebbe privilegiare la radio (che si stima crescerà del +2,5 percento rispetto a quest’anno), a pari merito con il cinema; seguiranno a +2,2 percento i periodici e a +2 percento i quotidiani. Debole la posizione della televisione, che manterrà un trend positivo analogo a quello fissato tra il 2005 e il 2006, ovvero un modesto incremento del +0,8 percento. Internet, invece, segnerà nel 2007, rispetto all’anno corrente, una crescita degli investimenti del +31,4 percento.