TeleRadioFax n.11/2001 – 26 Maggio 2001

image_print

pdfScarica il testo in formato PDF

Sommario:


 

LE PRIORITA’ PER LE EMITTENTI LOCALI

■ Nell’imminenza della nomina del nuovo Governo, AER-ANTI-CORALLO ritengono necessario individuare le priorità per le emittenti locali da sottoporre all’esame del nuovo esecutivo non appena lo stesso si insedierà.

In particolare AER-ANTI-CORALLO ritengono indispensabile: a) una regolamentazione del settore che favorisca il riordino e lo sviluppo dell’emittenza locale nelle sue varie tipologie; b) una regolamentazione che garantisca l’effettivo accesso dell’emittenza radiofonica e televisiva locale alle trasmissioni digitali e a tutte le altre nuove tecnologie, promuovendo anche la costituzione di consorzi e intese tra le emittenti per lo svolgimento delle necessarie attività di diffusione del segnale; c) una disciplina delle problematiche connesse ai limiti di campo elettromagnetico, che pur salvaguardando la salute dei cittadini, non penalizzi l’attività di impresa delle emittenti radiofoniche e televisive; d) la modifica dei criteri per il riconoscimento delle misure di sostegno per le tv locali previste dalla legge 448/98 e successive modificazioni che favorisca una ripartizione giù equa delle risorse disponibili; e) la previsione di misure di sostegno per le imprese radiofoniche locali; f) la soppressione della normativa sulla cosiddetta “par condicio”; g) il ripristino delle quote di pubblicità degli enti locali riservata alle imprese radiofoniche e televisive locali; h) una revisione del piano di ripartizione delle frequenze che preveda idonei e adeguati spazi per gli impianti di collegamento delle imprese radiofoniche e televisive, un ampiamento delle bande attribuite alle trasmissioni DAB-T radiofonico e la possibilità di continuare ad operare sul canale televisivo 69 UHF; i) l’effettiva applicazione alle imprese radiofoniche e televisive locali che usufruiscono delle provvidenze editoria delle riduzioni tariffarie telefoniche e elettriche in sede di fatturazione di tali costi da parte degli enti gestori; l) l’effettiva applicazione della legge 122/98 relativamente ai procedimenti di razionalizzazione e compatibiliz-zazione delle utilizzazioni radioelettriche radiofoniche e televisive.

 

 

L’AUTORITA’ DIFFERISCE AL 31 AGOSTO I TERMINI PER L’INVIO DELLA COMUNICAZIONE DI SISTEMA PER IL 2001

 

■ L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni con delibera n. 194/01/CONS del 3 maggio 2001 pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 121 alla G.U. n. 115 del 19 maggio 2001, ha emanato alcune modifiche ed integrazioni al decreto 11 febbraio 1997 del Garante per la radiodiffusione e l’editoria relativo ai dati contabili ed extracontabili e alle notizie che i soggetti operanti nel settore dell’emittenza radiotelevisiva e dell’editoria quotidiana e periodica sono tenuti a comunicare ogni anno in via generale e sistematica. Con lo stesso provvedimento ha inoltre differito, per l’anno in corso, il termine per l’invio della comunicazione di sistema dal 31 luglio al 31 agosto. Il testo integrale della delibera sopracitata (con la relativa modulistica) è pubblicato nel sito internet dell’Autorità al quale è possibile accedere anche tramite un link dal sito di AER-ANTI-CORALLO, (www.coordinamento.it) sezione “In primo piano”, sottosezione “Ultimi provvedimenti normativi”.

 

 

INTERESSANTI PROVVEDIMENTI DEL TAR PESCARA

 

■ Il TAR Abruzzo sezione distaccata di Pescara, con ordinanza in data 24 maggio ha sospeso un provvedimento del Ministro dell’Ambiente con il quale veniva disposta la disattivazione di due impianti radiotelevisivi ubicati in Pescara, loc. San Silvestro per asserito superamento dei limiti di campo elettromagnetico.