TeleRadiofax n.17/2007 – 15 Settembre 2007

image_pdfimage_print

 Scarica il testo in formato PDF
Sommario:


RADIO DIGITALE: IL 21 SETTEMBRE PRIMA RIUNIONE DEL TAVOLO DI DIALOGO TRA AERANTI-CORALLO E RAI WAY

■ Si è dibattuto su”La riforma del sistema televisivo italiano”, martedì 4 settembre u.s., nell’ambito del dibattito della Festa nazionale tematica su informazione e comunicazione dell’Unità, svoltasi a Pesaro. Presenti all’incontro Paolo Gentiloni, Ministro delle Comunicazioni; Carlo Rognoni, membro del Consiglio di Amministrazione Rai; Fedele Confalonieri, presidente del Consiglio di Amministrazione Mediaset; Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO; Tullio Camiglieri, direttore comunicazione e relazioni esterne Sky; Piero De Chiara, responsabile Regolamentazione Multimedia del Gruppo Telecom Italia; Roberto Cuillo, responsabile per la comunicazione politica dei Democratici di Sinistra; moderatore Pino Salerno, del dipartimento Feste dell’Unità direzione nazionale e Tania Passa, del dipartimento Informazione ed Editoria e Responsabile Emittenti locali dei Democratici di Sinistra.  Nel corso del proprio intervento, l’avv. Marco Rossignoli ha evidenziato in particolare che le emittenti locali rappresentano un insostituibile strumento per l’informazione sul territorio. Rossignoli ha inoltre sottolineato che il Ddl Gentiloni introduce concrete misure di riequilibrio del mercato pubblicitario capaci di svincolare il mercato stesso dalla logica duopolistica alla quale è da sempre sottoposto e che la serie di emendamenti recentemente approvati dalle Commissioni riunite VII e IX della Camera dei Deputati vanno in questa direzione. In particolare la possibilità di consentire le televendite in esclusiva alle locali e le norme, più rigorose, finalizzate al rispetto da parte degli enti pubblici delle quote di investimenti pubblicitari riservati all’emittenza locale possono permettere alle tv locali di ottenere risorse indispensabili per operare positivamente sul mercato. Le immagini del dibattito sono disponibili sul sito www.aeranticorallo.it nella sezione “Galleria Eventi” recentemente realizzata.

LE “LOCALI” INSOSTITUIBILE STRUMENTO DI LAVORO PER L’INFORMAZIONE SUL TERRITORIO

■ Si è tenuta a Bologna martedì 11 settembre, presso la sala convegni dell’Hotel Jolly, una riunione preparatoria delle emittenti radiofoniche AERANTI-CORALLO aventi impianti analogici ubicati nelle regioni Emilia Romagna e Veneto per rendere operativo l’accordo di cooperazione tra AERANTI-CORALLO e Rai Way per lo sviluppo di un progetto comune di transizione alla radiofonia digitale terrestre. Nella relazione introduttiva il coordinatore Marco Rossignoli ha illustrato le ragioni che hanno portato alla definizione di questa importante intesa, evidenziando che le emittenti locali sono da sempre favorevoli alla innovazione tecnologica, ma che fino ad oggi la tecnologia Dab-T non avrebbe permesso una transizione al digitale come naturale evoluzione dell’analogico e nel rispetto dei principi del pluralismo.  Ora, grazie ai nuovi standard tecnologici, questo è possibile e quindi prende il via il tavolo di dialogo tra AERANTI-CORALLO e Rai Way per pervenire alla definizione di un progetto comune basato su una serie di principi e obiettivi, tra i quali:

● definizione di un quadro regolamentare che permetta a tutti gli attuali operatori radiofonici analogici interessati, di transitare al digitale, a parità di condizioni, in termini di frequenze utilizzabili e di capacità trasmissiva spettante pro-capite;

● approfondimento e sperimentazione degli standard DMB visual radio, DAB plus e loro comparazione con la tecnologia FM eXtra;

● adozione di modelli operativi i cui investimenti siano compatibili con le dimensioni imprenditoriali dell’emittenza radiofonica locale.

Sono ora in corso le adesioni alla sperimentazione da parte delle emittenti radiofoniche locali interessate in previsione della riunione di insediamento del tavolo di dialogo tra AERANTI-CORALLO e Rai Way fissata per il 21 settembre ore 10.30, presso AERANTI-CORALLO a Roma piazza Gioacchino Belli n.2, Palazzo Confcommercio.

LA SUPREMA CORTE SI PRONUNCIA IN MATERIA DI DIRITTI CONNESSI

■ Con la recentissima sentenza n. 626/2007 depositata l’11 luglio 2007 la Corte Suprema di Cassazione si è pronunciata in materia di diritti connessi affermando che gli stessi sono distinti dal diritto di autore e sono riconosciuti, tra l’altro, ai produttori, sui loro fonogrammi. Con la stessa sentenza la Suprema Corte di Cassazione ha inoltre affermato che laddove un’emittente radiofonica riproduca brani musicali in assenza di qualsivoglia regolamentazione dei rapporti con i soggetti titolari dei diritti connessi (come la SCF, NdR), si viene a configurare una condotta abusiva citata, quale presupposto di una attività penalmente rilevante, dall’art. 171 ter lett. a) della legge sul diritto di autore. La Suprema Corte ha altresì affermato che versando i diritti alla SIAE non vengono contestualmente assolti anche i pagamenti relativi ai compensi spettanti ai produttori discografici.

PIANO FREQUENZE TV DIGITALE: AERANTI-CORALLO PREPARA LE OSSERVAZIONI

■ Mercoledì 12 settembre alle ore 11.00, si sono riuniti a Roma gli organismi dirigenti di AERANTI-CORALLO per esaminare il documento della Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni relativo alla consultazione di cui alla delibera n. 414/07/CONS del 2 agosto 2007 sulle linee di attività per la revisione del piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la televisione digitale terrestre DVB-T.  I lavori sono stati introdotti da Marco Rossignoli e da Luigi Bardelli. Sono quindi seguite le relazioni illustrative degli aspetti tecnici della problematica dell’Ing. Mario Frullone, componente della commissione di esperti chiamati dalla AGCOM ad operare una valutazione complessiva sulle possibili strategie di transizione al digitale e Direttore delle ricerche della Fondazione Ugo Bordoni e del Prof. Antonio Sassano, consulente della AGCOM per l’attività di predisposizione dei piani di assegnazione delle frequenze televisive e Direttore Generale della Fondazione Ugo Bordoni. Nel pomeriggio dello stesso giorno si è successivamente svolta una riunione interna degli organismi dirigenti di AERANTI-CORALLO per definire la posizione associativa sul documento di consultazione della stessa AGCOM. La posizione emersa è la seguente:

a) l’attuale revisione del Piano dovrebbe riguardare esclusivamente le regioni Sardegna e Valle d’Aosta. Inoltre le modalità di revisione per tali regioni non dovrebbero necessariamente essere replicate nelle altre parti d’Italia, qualora emergessero criticità e aspetti meritevoli di modifica;

b) la trasformazione delle reti delle emittenti locali dovrebbe avvenire senza perdite di frequenze (rispetto a quelle risultanti dal catasto), di copertura e di capacità trasmissiva direttamente irradiata e con il mantenimento del massimo numero di siti esistenti di ogni singolo operatore nazionale e locale;

c) sarebbe indispensabile garantire la possibilità di irradiare con 24 Mbit/s di capacità;

d) occorrerebbe perseguire l’obiettivo di migliorare e ampliare le attuali coperture delle emittenti locali.

NOVITA’ DAL SITO WWW.AERANTICORALLO.IT

■ Novità sul sito internet www.aeranticorallo.it : la nuova sezione “GALLERIA EVENTI” permetterà la consultazione e l’utilizzazione delle fotografie riguardanti l’attività di AERANTI-CORALLO, nonché gli eventi organizzati dalla stessa. Ricordiamo che il sito www.aeranticorallo.it è uno strumento indispensabile di consultazione per tutto il settore radiofonico e televisivo. La navigazione nel sito avviene attraverso il menu posto sul lato sinistro dello schermo e attraverso lo stesso è possibile accedere a tutte le sezioni : IN PRIMO PIANO (dove sono pubblicate le novità legislative, regolamentari e l’ultima edizione del TeleRadiofax); CHI SIAMO (dove sono pubblicati i dati illustrativi dell’associazione e degli organismi dirigenti); TELERADIOFAX (contenente la raccolta di tutti i numeri del periodico di AERANTI-CORALLO); COMUNICATI STAMPA (che contiene la raccolta dei comunicati dell’ufficio stampa di AERANTI-CORALLO sulle problematiche del settore); NORMATIVA (contenente la raccolta delle leggi e dei regolamenti in materia); DISEGNI DI LEGGE(contenente i disegni e le proposte di legge in materia) ; GIURISPRUDENZA (contenente una raccolta cronologica e per materia di pronunce giudiziali e delle Authority); CONTRATTI DI LAVORO (contenente il testo del CCNL stipulato da AERANTI-CORALLO con Fnsi e del CCNL stipulato da AERANTI-CORALLO con CISAL); DATI DI ASCOLTO; RECAPITI ISTITUZIONALI; DOCUMENTI (dove sono pubblicati le relazioni e gli interventi nei convegni); LINKS UTILI e il collegamento al sito dell’evento annuale di AERANTI-CORALLO “RADIOTV FORUM”. Con accesso attraverso apposita password, riservata agli associati, sia Aeranti con il sito www.aeranti.it che Corallo con il sito www.associazionecorallo.it permettono, inoltre, la consultazione di circolari e convenzioni.

IN BREVE

■ Si è svolta a Roma, giovedì 13 settembre, presso l’Agcom la prima riunione del tavolo tecnico, coordinato dall’avv. Giulio Votano e dell’ing. Roberto De Martino, per la fissazione dei parametri tecnici e delle metodologie di rilevamento della potenza sonora dei messaggi pubblicitari e delle televendite, di cui alla delibera della stessa Autorità, n. 132/06/CSP. I lavori sono stati introdotti dalla dott.ssa Laura Aria, direttore contenuti audiovisivi e multimediali dell’Agcom. Nel corso dell’incontro AERANTI-CORALLO, rappresentata da Fabrizio Berrini e Fabio Carera, ha sottolineato l’esigenza di individuare soluzioni snelle che non comportino appesantimenti burocratici ed economici per le imprese.

■ Giovedì 13 settembre si è svolta a Roma l’assemblea ordinaria 2007 dell’ISIMM, Istituto per lo Studio dell’Innovazione nei Media e per la Multimedialità presieduto da Enrico Manca, di cui AERANTI-CORALLO è socia. L’associazione è stata rappresentata da Fabio Carera.