TeleRadiofax n. 05/2007 – 10 Marzo 2007

image_pdfimage_print

 Scarica il testo in formato PDF
Sommario:


AUDIZIONE DI AERANTI-CORALLO AL SENATO SUL DISEGNO DI LEGGE DELEGA PER LA DISCIPLINA DEI DIRITTI SPORTIVI

■ Lo scorso 6 marzo si è svolta l’audizione di una delegazione di AERANTI-CORALLO, costituita da Fabrizio Berrini e Alessia Caricato, avanti le Commissioni VII e VIII del Senato, che stanno esaminando il Ddl n. 1269 recante “Delega al Governo per la revisione della disciplina relativa alla titolarità ed al mercato dei diritti di trasmissione, comunicazione e messa a disposizione al pubblico, in sede radiotelevisiva e su altre reti di comunicazione elettronica, degli eventi sportivi dei campionati e dei tornei professionistici a squadre e delle correlate manifestazioni sportive organizzate a livello nazionale”, già approvato, in prima lettura, dalla Camera dei Deputati.
Nel corso della audizione, AERANTI-CORALLO ha evidenziato come le emittenti locali costituiscano una piattaforma che garantisce informazione sportiva gratuita, mentre tutti i principali player privati si stanno orientando in direzione di una offerta legata ad abbonamenti o, come nel caso della tv digitale terrestre, della fruizione in modalità pay per view. Con riferimento al Ddl, AERANTI-CORALLO ha affermato di ritenere opportuno che la nuova normativa indichi con precisione cosa rientri nel diritto di cronaca e cosa nel diritto negoziabile; a parere di AERANTI-CORALLO, la diffusione integrale dell’evento in diretta o differita rientra nei diritti negoziabili mentre la possibilità di realizzare finestre informative sugli eventi e di fornire i relativi risultati, nonché la possibilità di realizzare commenti e interviste sugli eventi stessi rientra nell’esercizio del diritto di cronaca. AERANTI-CORALLO ha inoltre sottolineato che, al fine di non creare dannose speculazioni, sia indispensabile il divieto di acquisizione di diritti per piattaforme diverse da quelle attraverso le quali l’acquirente opera. Infine, AERANTI-CORALLO ha chiesto che la nuova normativa indichi i principi e i criteri con riferimento ai quali dovranno essere salvaguardate le esigenze dell’emittenza locale. In particolare, AERANTI-CORALLO ritiene che i diritti per gli eventi minori (per il calcio, i diritti per le serie minori) non debbano essere commercializzati “a pacchetto”, bensì per singoli eventi, al fine di favorire l’acquisizione degli stessi da parte delle emittenti locali che, ovviamente, sarebbero per lo più interessate alla trasmissione degli eventi relativi alle rispettive aree geografiche. Inoltre dovrebbe essere previsto che il titolare dei diritti di un determinato evento che non possa, per esigenze di palinsesto, diffondere lo stesso, debba cedere tali diritti alle emittenti locali con modalità e procedure trasparenti, eventualmente determinate dalla Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. In tal modo gli eventi sportivi minori potranno essere portati a conoscenza del pubblico radiotelevisivo.

L’AGCOM HA DEFINITO IL PROVVEDIMENTO PER LA CESSIONE DEL 40% DELLA CAPACITA’ TRASMISSIVA DELLE RETI DIGITALI TERRESTRI

■ Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, nella riunione del 7 marzo, ha definito il provvedimento che modifica la delibera n. 435/01/CONS relativamente alla cessione del 40 percento della capacità trasmissiva delle reti digitali terrestri.
Tale provvedimento verrà pubblicato nei prossimi giorni.
In attesa del testo definitivo della delibera, si può già rilevare come l’Autorità abbia riconosciuto la fondatezza delle contestazioni di AERANTI-CORALLO in ordine al fatto che il provvedimento doveva essere radicalmente modificato per dar spazio alle tv locali. Per una valutazione effettiva sul contenuto del provvedimento occorrerà tuttavia un esame tecnico che sarà possibile solo dopo l’emanazione del testo definitivo dello stesso.

A ROMA, 5 E 6 GIUGNO, LA SECONDA EDIZIONE DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO

 

■ La seconda edizione del RADIOTV FORUM di AERANTI-CORALLO si terrà martedì 5 e mercoledì 6 giugno a Roma, presso il Convention Center dell’Hotel Melià Roma Aurelia Antica, in via degli Aldobrandeschi n. 223.
E’ in fase di definizione il calendario degli appuntamenti che caratterizzeranno il RADIOTV FORUM 2007; sono previsti convegni sulle problematiche del settore radiotelevisivo locale, satellitare e via internet nonché conferenze tecniche e specialistiche. L’area espositiva ospiterà stand nei quali aziende del broadcast, dell’audio e del video potranno presentare i propri prodotti e servizi.
Tutte le informazioni aggiornate sull’evento, nonché i programmi, i calendari, le aziende partecipanti e tutte le informazioni utili sul RADIOTV FORUM vengono costantemente inserite nel sito internet www.radiotvforum.it, accessibile anche attraverso il sito www.aeranticorallo.it.
Rammentiamo che nello stesso sito è anche possibile preregistrarsi e ricevere aggiornamenti periodici su tutte le novità legate al RADIOTV FORUM 2007.
L’evento è organizzato dalla Radiotv srl, in collaborazione, per la parte expo, con la Imas Publishing Europe srl, editrice della rivista tecnica di settore Broadcast & Production.

AUDIZIONE DI AERANTI-CORALLO SUL DDL N. 1825

 

■ Dopo l’interruzione, a causa della recente crisi di Governo, riprendono le audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul disegno di legge n.1825, recante “Disposizioni per la disciplina del settore televisivo nella fase di transizione alla tecnologia digitale”, meglio conosciuto come DDL Gentiloni.
AERANTI-CORALLO sarà ascoltata giovedì prossimo, 15 marzo, a Montecitorio dalle Commissione riunite VII (Cultura) presieduta dall’on. Folena e IX (Trasporti, Poste e Telecomunicazioni), presieduta dall’on. Meta.

RIFORMA EDITORIA: IL 13 MARZO AUDIZIONE DI AERANTI-CORALLO

■ Nell’ambito della consultazione pubblica promossa dal Dipartimento per l’Informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio sulle problematiche relative alla riforma della normativa sulla editoria, è stata fissata una audizione di AERANTI-CORALLO il prossimo 13 marzo avanti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria Levi e alla Commissione, presieduta dal prof. Enzo Cheli, che dovrà rivedere tutta la materia.

 A CAGLIARI DAL 1 MARZO UNA RETE RAI, MEDIASET E TELECOM ITALIA SOLO IN DIGITALE

■ Dal 1 marzo, nell’area di Cagliari e di altri 122 Comuni della Sardegna meridionale, Rai Due, Rete 4, e Qoob (Telecom Italia Media) sono ricevibili esclusivamente collegando il televisore ad un decoder per la ricezione digitale terrestre o satellitare.
L’operazione di switch off anticipato è stata coordinata dal Comitato Nazionale Italia Digitale; tra qualche settimana toccherà alla Valle d’Aosta. Lo spegnimento avvenuto nell’area di Cagliari si inquadra nell’ambito del programma di switch off anticipato della Regione Sardegna, una delle cosiddette aree “all digital”.

FERNANDO BRUNO A CAPO DELLA SEGRETERIA TECNICA DEL MINISTRO GENTILONI

■ Fernando Bruno, nato nel 1960, giornalista pubblicista, già assistente del commissario Sebastiano Sortino presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha assunto l’incarico di Capo della segreteria tecnica del ministro delle comunicazioni Paolo Gentiloni e seguirà tutti gli aspetti tecnici e regolamentari di competenza del Ministero.
Bruno si occupa da molti anni di diritto delle comunicazioni ed ha lavorato per le maggiori istituzioni nazionali del settore (Presidenza del Consiglio, Ufficio del Garante, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni).
E’ autore di volumi e saggi sul diritto delle comunicazioni ed ha all’attivo oltre un centinaio di collaborazioni giornalistiche. Bruno è tra l’altro membro del gruppo di esperti incaricati dal Governo di predisporre lo schema di riforma dell’editoria.
A Fernando Bruno i complimenti e gli auguri di buon lavoro di AERANTI-CORALLO per l’importante incarico.

IL 3 MARZO UN INCONTRO A GENOVA SULLA RIFORMA DEL SISTEMA TELEVISIVO

■ Si è tenuto lo scorso 3 marzo a Genova, organizzato da l’Italia dei Valori, un incontro sul tema “Futuro e sviluppo per l’emittenza locale – La riforma della disciplina del settore televisivo”. L’incontro, cui sono intervenuti, tra gli altri, il Ministro delle Comunicazioni Gentiloni e il Sottosegretario alle comunicazioni Calò, ha avuto come tema i possibili riflessi del disegno di legge n. 1825 (il cd “ddl Gentiloni”) sull’intero sistema televisivo, sia nazionale che locale. Fabrizio Berrini, intervenuto all’incontro per AERANTI-CORALLO, ha sottolineato che nel corso del dibattito parlamentare per la discussione del disegno di legge, AERANTI-CORALLO solleciterà l’introduzione di norme specifiche finalizzate a favorire gli investimenti pubblicitari sulle tv locali, quali, tra l’altro, la possibilità di trasmettere televendite solo da parte delle tv locali e il mantenimento delle telepromozioni delle tv locali nel limite di affollamento giornaliero. Inoltre, AERANTI-CORALLO chiederà che, in tema di rilevazione degli indici di ascolto, venga modificato il campione attualmente utilizzato da Auditel, in quanto insufficiente per la rilevazione delle emittenti locali, e che venga modificata la compagine societaria di Auditel, l’organo amministrativo e il comitato tecnico della stessa, in conformità delle previsioni della recente delibera 85/06/CSP della Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

COMITATO DI CONTROLLO SULLE TELEVENDITE: NOMINATI I NUOVI MEMBRI

■ Con decreto del 2 marzo u.s., il Ministro delle comunicazioni Gentiloni ha nominato i nuovi membri del Comitato di controllo sulle televendite di astrologia, cartomanzia e pronostici previsto dall’art. 3 del Codice di autoregolamentazione in materia. Presidente del Comitato è stato nominato Adalberto Baldoni, mentre il membro designato per AERANTI-CORALLO è Elena Porta. Il Comitato, costituito da 12 membri effettivi (oltre al presidente, un rappresentante dell’Agcom, due del Ministero delle comunicazioni, uno dei Corecom, uno del Cnu, oltre a sei membri in rappresentanza delle emittenti locali e nazionali) e 5 supplenti, dura in carica due anni. La prima riunione del comitato, con la nuova composizione, è fissata per il 26 marzo p.v.

A TORINO UN INCONTRO SULLA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE SULLA COMUNICAZIONE

 

■ Si è recentemente tenuto presso la sede della Regione Piemonte, a Torino, un incontro con funzionari della Regione Piemonte e rappresentati dell’emittenza locale, finalizzato ad aprire un tavolo di confronto sulla proposta di legge regionale sulla comunicazione.
Per AERANTI-CORALLO hanno partecipato all’incontro Fabrizio Berrini e Fioravante Cavarretta, che hanno evidenziato la posizione di AERANTI-CORALLO sulla materia, riaffermando il ruolo dell’emittenza locale sul territorio ed evidenziando la necessità del più rigoroso rispetto delle norme che vietano alle Amministrazioni Pubbliche, agli Enti Pubblici (come Regioni, Province e Comuni), anche economici e alle società a prevalente partecipazione pubblica di essere direttamente o indirettamente titolari di provvedimenti abilitativi per lo svolgimento della radiodiffusione televisiva in tecnica analogica, ovvero per lo svolgimento delle attività di operatore di rete o di fornitore di contenuti in tecnica digitale.

ASSEMBLEA DI DGTVi: CONFERMATI PRESIDENTE E SEGRETARIO GENERALE

■ L’assemblea dei soci DGTVi, svoltasi a Roma lo scorso 8 marzo, ha confermato per un altro anno, fino al 15 marzo del 2008, il presidente Piero De Chiara e il segretario generale Egidio Viggiani.
La proposta è stata votata all’unanimità da tutti i soci di DGTVi, che sono, oltre ad AERANTI-CORALLO, la Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, DFree, e la Frt
Piero De Chiara è responsabile degli Affari Regolamentari di Telecom Italia Media e vicepresidente del Comitato Nazionale Italia digitale presieduto dal ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni. Egidio Viggiani è Direttore Affari Generali e Istituzionali di Sportitalia e D-Free.

IL 19 MARZO RIUNIONE ALL’ENPALS

■ E’ fissata per il prossimo 19 marzo una riunione tecnica all’Enpals, l’ente previdenziale per i lavoratori dello spettacolo. Nell’ambito di tale tavolo verranno analizzate, tra l’altro, le novità e gli effetti delle modifiche introdotte dalla legge Finanziaria 2007;e verrà istituito un apposito “Gruppo di lavoro” per l’esame delle problematiche assicurative e previdenziali del settore dello spettacolo e dello sport.
Per AERANTI-CORALLO parteciperà all’incontro Stefano Lovascio.