Testo del decreto-legge 25 luglio 2018, n. 91, coordinato con la legge di conversione 21 settembre 2018, n. 108, recante: «Proroga di termini previsti da disposizioni legislative» (Artt. 4-bis, 14)

image_pdfimage_print

 

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 25 luglio 2018, n. 91 

 

Testo del decreto-legge 25 luglio 2018, n. 91, coordinato con la legge di conversione 21 settembre 2018, n. 108, recante: recante: «Proroga di termini previsti da disposizioni legislative» (Artt. 4-bis, 14)

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 220 in data 21 settembre 2018)

 

…. omissis…..

Art. 4 – bis
Proroga di termini in materia di emittenti radiotelevisive locali

1. All’articolo 4, comma 2, ultimo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 23 agosto 2017, n. 146, recante il regolamento, da intendersi qui integralmente riportato, concernente i criteri di riparto tra i soggetti beneficiari e le procedure dierogazione delle risorse del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione in favore delle emittenti televisive e radiofoniche locali, in attuazione degli obiettivi di pubblico interesse di cui all’articolo 1, comma 163, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, per l’assegnazione delle risorse del Fondo di cui all’articolo 1, comma 160, lettera b), della citata legge n. 208 del 2015, e successive modificazioni, destinate alle emittenti radiofoniche e televisive locali, al fine di estendere il regime transitorio anche all’anno 2019, dopo le parole: «alla data di presentazione della domanda» sono aggiunte le seguenti: «, mentre per le domande inerenti all’anno 2019 si prende in considerazione il numero medio di dipendenti occupati nell’esercizio precedente, fermo restando che il presente requisito dovra’ essere posseduto anche all’atto della presentazione della domanda».

 

…. omissis……

 

Art. 14
Entrata in vigore

 
1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.