Aer-anti-corallo in merito a passaggio rete 4 sul satellite: provvedimento necessario per liberare risorse indispensabili all’avvio della sperimentazione digitale. via anche la pubblicita’ da raitre

image_pdfimage_print

cs 58/2000

 

                                  COMUNICATO STAMPA
                  COORDINAMENTO AER – ANTI – CORALLO                  

 

 

Roma, 15 giugno 2000

 

Aer-Anti-Corallo in merito a passaggio Rete4 sul satellite: provvedimento necessario per liberare risorse indispensabili all’avvio della sperimentazione digitale. Via anche la pubblicità da Raitre.


In relazione alle dichiarazioni del commissario Giuseppe Sangiorgi dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, relative all’intenzione dell’Authority di prendere nelle prossime settimane una decisione in merito alla definizione di una data certa per il passaggio sul satellite di Rete 4, l’avvocato Marco Rossignoli coordinatore di Aer-Anti-Corallo (la federazione che rappresenta 1.283 imprese radiotelevisive locali sulle 1.750 attualmente operanti) ha dichiarato: “Prendiamo atto con piacere che l’Autorità intende affrontare in tempi molto brevi la problematica del passaggio di Rete4 sul satellite. Tale misura, prevista dalla legge 249/97, è estremamente importante per favorire da un lato il processo di deconcentrazione rispetto alle posizioni dominanti del settore, dall’altra parte di liberare adeguate risorse tecniche (canali di trasmissione) per avviare rapidamente la sperimentazione digitale da parte delle tv locali e nazionali, che diversamente non potrebbe avere concreto inizio, stante la quasi totale assenza di canali disponibili. Contestualmente, Raitre dovrà iniziare ad operare senza pubblicità (in base alla stessa norma della legge 249/97)”.

 

Per informazioni: 0348.44.54.981

 

                      Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo, aderente alla Confcommercio,
                     rappresenta 1.283 imprese radiofoniche e televisive locali italiane